Una storia vera

Una storia vera

( The Straight Story )
Voto del pubblico
Voto Coming Soon
Valutazione
4.6 di 5 su 111 voti
Regista: David Lynch
Anno: 1999
Paese: USA, Gran Bretagna, Francia
Durata: 111 min
Distribuzione: Bim - Columbia Tristar Films Italia (2000) - Elleu Multimedia
Una storia vera è un film di genere drammatico, biografico del 1999, diretto da David Lynch, con Richard Farnsworth e Harry Dean Stanton. Durata 111 minuti. Distribuito da Bim - Columbia Tristar Films Italia (2000) - Elleu Multimedia.
Genere: Drammatico, Biografico
Anno: 1999
Paese: USA, Gran Bretagna, Francia
Durata: 111 min
Distribuzione: Bim - Columbia Tristar Films Italia (2000) - Elleu Multimedia
Sceneggiatura: Mary Sweeney, John Roach
Fotografia: Freddie Francis
Montaggio: Mary Sweeney
Produzione: Picture Factory, Les Films Alain Sarde, Le Studio Canal+

TRAMA UNA STORIA VERA

Una storia vera è un film del 1999 diretto da David Lynch.
Laurens, Iowa, anno 1994. Alvin Straight (Richard Farnsworth) ha settantatré anni e uno stato di salute piuttosto precario: fatica a camminare, è diabetico, ha un enfisema polmonare dopo anni di sigarette e non ci vede bene. L’uomo vive con la figlia Rose (Sissy Spacek), la quale soffre di un lieve ritardo mentale.
Un giorno Alvin scopre che suo fratello Lyle (Harry Dean Stanton) ha avuto un infarto. Sebbene i due non si vedono da dieci anni a causa di vecchi rancori, Alvin decide di andarlo a trovare per fare pace prima che sia troppo tardi per entrambi. Ciò significa partire dal tranquillo paesino di Laurens e arrivare fino a Mount Zion, nel Wisconsin, dove vive Lyle.
A causa della sua povera vista, Alvin non ha più la patente per guidare, così decide di percorrere i quattrocento chilometri che lo separano dal fratello a bordo di un vecchio tosaerba. Durante il tragitto, l’uomo ha l’occasione di conoscere molte persone che lo accompagneranno nel lungo viaggio. Ma la sua speranza è di arrivare a destinazione prima che lui, suo fratello o il tosaerba siano messi fuori gioco per sempre.

CRITICA DI UNA STORIA VERA

"Sotto il sole e la pioggia, attraverso sterminati campi di grano, gialli di stoppie dopo il raccolto, strade deserte, paesini tranquilli e come abbandonati, incontrando l'autostoppista fuggita di casa, due meccanici gemelli che tentano di imbrogliarlo e la buona coppia generosa. Nelle luci e nei silenzi, negli spazi e nel torpore di un'America rurale che il cinema ha rimosso". (Natalia Aspesi, 'la Repubblica delle Donne', 7 febbraio 1999)"È probabile che, di fronte a 'Una storia vera', un 'road movie a quindici chilometri all'ora' come l'ha definito l'art director Jack Fisk, i cultori di David Lynch si strapperanno i capelli per aver perso il loro perverso polimorfo preferito, il maestro dell'orrore mentale, l'inventore dei luoghi e dei personaggi simbolo della paura della scorsa fine secolo; così come è probabile che i suoi detrattori, se nell'opportuna fascia di età - quella che dovrebbe dare la saggezza e la voglia di pensare ai valori autentici della vita - ne saranno sedotti". (Irene Bignardi, 'la Repubblica', 12 febbraio 2000)"Quando vedrete 'Una storia vera' e vi toccherà il cuore la stupenda prestazione di Richard Farnsworth (80 anni tra poco), vi meraviglierete anche voi che il palmarès di Cannes abbia messo sugli altari un non professionista trascurando di onorare uno splendido veterano. Il quale esordì come cascatore nel 1937 e dovette aspettare 40 anni per avere finalmente il primo ruolo in cui gli affidarono delle battute. Nel presente film David Lynch (un Lynch nuovo, senz'avanguardismi né provocazioni) si ritaglia con forte sensibilità pittorica le suggestive immagini dei grandi spazi aperti per ricostruire la cronaca del viaggio compiuto nel 1994 dal veterano Alvin Straight". (Tullio Kezich, 'Il Corriere della Sera', 12 febbraio 2000)"Magari c'è chi stenterà a riconoscere la mano di Lynch in questa stoica riflessione sulla vecchiaia che sembra uscire da una canzone texana di Guy Clark, anche se poi dalla partitura vagamente country affiorano inquietanti segnali di disagio, follia e stravaganza, in linea con la cineleggenda del regista". (Michele Anselmi, 'L'Unità', 13 febbraio 2000)

CURIOSITÀ SU UNA STORIA VERA

Il film si basa sulla storia vera di Alvin Straight (1920-1996), un contadino americano che nel 1994 intraprese un viaggio a bordo di un tosaerba per andare a trovare il fratello, che aveva avuto un infarto.

Si tratta dell'ultimo film interpretato da Richard Farnsworth, che ricevette nel 2000 una nomination agli Oscar come miglior attore protagonista. All'epoca era il l'attore più anziano (79 anni) che avesse mai ricevuto una candidatura all'Oscar in quella categoria.

Presentato in anteprima al Festival di Cannes 1999, il film è stato candidato anche a 2 Golden Globes: Migliore attore protagonista (Richard Farnsworth) e migliore colonna sonora originale (Angelo Badalmenti). Ha vinto anche il premio per il migliore film straniero ai British Independent Film Awards del 2000.
La prestigiosa rivista francese Cahiers du Cinema lo ha incluso nella lista dei 10 migliori film del 1999

.

INTERPRETI E PERSONAGGI DI UNA STORIA VERA

Attore Ruolo
Richard Farnsworth
Alvin Straight
Harry Dean Stanton
Lyle
Sissy Spacek
Rose
John Farley
Thorvald Olsen
Kevin Farley
Harold Olsen
Everett McGill
Tom
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming