ULTIMO BERSAGLIO

ULTIMO BERSAGLIO

Voto del pubblico
Valutazione
5 di 5 su 1 voti
Regista: Andrea Frezza
Genere: Thriller
Anno: 1996
Paese: Italia
Durata: 110 min
Distribuzione: 3 EMMECINEMATOGRAFICA
ULTIMO BERSAGLIO è un film di genere thriller del 1996, diretto da Andrea Frezza, con Giacomo Piperno e Giancarlo Giannini. Durata 110 minuti. Distribuito da 3 EMMECINEMATOGRAFICA.
Genere: Thriller
Anno: 1996
Paese: Italia
Durata: 110 min
Distribuzione: 3 EMMECINEMATOGRAFICA
Sceneggiatura: Andrea Frezza
Fotografia: Franco Di Giacomo
Produzione: EUROSTAR 95

TRAMA ULTIMO BERSAGLIO:

Micol apprende la notizia della morte misteriosa di suo padre Simone che l'ha abbandonata quando era bambina. Raggiunta Venezia per i funerali, Micol vuole scoprire il passato di suo padre e viene a sapere che è stato un sopravvissuto all'Olocausto. Ben presto Micol intuisce che il padre è stato assassinato e che un gruppo di ebrei veneziani custodisce un mortale segreto.

CRITICA DI ULTIMO BERSAGLIO:

"Ben fotografato su tinte marroni da Franco Di Giacomo, 'Ultimo bersaglio' ha il pregio di affrontare la delicata materia in una luce gialla, allusiva, vagamente alla Durrenmatt; di contro, paga talvolta lo scotto di uno stile ultra-autorale, fatto di sospensioni insistite, passaggi musicali incongrui e dialoghi discutibili ('Avrei voluto che tu fossi entrato nella mia vita come uno zingaro'). È brava Silvia Cohen nel rendere, anche con notevole dinamismo fisico, il ruolo della figlia, mentre Giancarlo Giannini regala al personaggio di Steiner, l'unico che s'era opposto all'omicidio del nazista, la dolente consapevolezza di chi non ha più la forza di odiare." (Michele Anselmi, 'L'Unità', 13 Giugno 1997) "All'inizio sembra un suicidio: a Venezia, il corpo di Giacomo Piperno, vecchio professore ebreo solitario scampato al lager di Birkenau, precipita dall'alto, si sfracella. Silvia Cohen, figlia del morto arrivata per il funerale del padre, anche grazie alla propria passata esperienza nei servizi segreti israeliani capisce che quel suicidio è dubbio, cerca la verità. L'indagine coinvolge Giancarlo Giannini, musicista amico del morto, un ambiguo turista argentino ospite d'un grande albergo al Lido nel 1972, una vecchia Luger, un figlio che vuole vendetta: nei suoi toni solenni e sospesi nella bella fotografia di Franco Di Giacomo, il film riporta alla vita attraverso la morte un tema che pareva logorato, mentre non finirà mai d'essere, angosciosamente, dolorosamente presente." (Lietta Tornabuoni, 'La Stampa', 29 giugno 1997)

lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming