Parigi può attendere

Titolo originale: Paris can wait

share

Parigi può attendere è un film di genere commedia, drammatico, sentimentale del 2016, diretto da Eleanor Coppola, con Diane Lane e Alec Baldwin. Uscita al cinema il 15 giugno 2017. Durata 92 minuti. Distribuito da Good Films.

Poster
VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VOTO COMINGSOON
VALUTAZIONE

3.1 di 5 su 29 voti

TRAMA PARIGI PUÒ ATTENDERE:

"Guidare è il solo modo per conoscere un Paese", parola di Jacques, chauffeur per qualche giorno e accompagnatore della protagonista nel movimentato viaggio in auto attraverso l'entroterra francese. Saranno i pittoreschi scorci afferrati dal finestrino e le avventure vissute durante le soste non programmate a persuadere Anne che, in fondo, Parigi può attendere.
Anne (Diane Lane) è sposata da molti anni con un impegnatissimo produttore hollywooddiano (Alec Baldwin), che le sottrae tempo e attenzioni per soddisfare le imprevedibili richieste della capricciosa industria cinematografica. Stanca di un uomo che mette continuamente il matrimonio in secondo piano, Anne accetta un passaggio in macchina da un socio in affari del marito (Arnaud Viard) in procinto di mettersi al volante da Cannes alla Capitale. L'amichevole Jacques ha una visione infantile della vita, si meraviglia delle scoperte, assapora il buon cibo e sa apprezzare gli effetti di un ottimo bicchiere di vino. In sua compagnia, il tragitto calcolato di sette ore si trasforma in un lungo viaggio alla scoperta di se stessa, grazie a quei piccoli gesti che risvegliano in lei passioni sopite e una gioia di vivere che credeva perduta.


CRITICA DI PARIGI PUÒ ATTENDERE:

Il vino, bianco o rosso, ma rigorosamente espressione del terroir. I formaggi, quelli buoni, quelli col latte non pastorizzato che oggi inorridiscono la UE. Cannes, i campi di lavanda, la Provenza, Lione, la Borgogna, attraversate senza fretta, con joie de vivre, a bordo di una Peugeot 504: ovviamente cabrio. Non si vedevano tanti luoghi comuni su Francia e francesi da Un’ottima annata (che era il 2006, etichetta Ridley Scott): Eleanor sarà pure una Coppola (e omaggia la figlia Sofia con una canzone dei Phoenix), ma sempre americana rimane. Però, tra cliché e cartoline, ammettiamolo: un viaggio così lo faremmo anche domani. (federico gironi)
Leggi la recensione completa di Parigi può attendere.


  • PRODUZIONE: A+E Studios, American Zoetrope, Corner Piece Capital

Lascia un Commento
Il trailer italiano del film - HD
2557
Lascia un Commento