Madre!

Titolo originale: Mother!

share

Madre! è un film di genere horror, drammatico, thriller del 2017, diretto da Darren Aronofsky, con Jennifer Lawrence e Javier Bardem. Uscita al cinema il 28 settembre 2017. Durata 121 minuti. Distribuito da 20th Century Fox.

Poster
VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VOTO COMINGSOON
VALUTAZIONE

2 di 5 su 1 voti

TRAMA MADRE!:

Madre!, il nuovo film di Darren Aronofsky, racconta di un poeta in crisi creativa che vive con la giovane moglie in una casa isolata che era quella della sua infanzia. Lei si occupa di lui in tutto e per tutto, e ha rimesso in sesto la villa con le sue mani dopo che un incendio l'aveva distrutta quasi completamente. Ma la devozione della ragazza e l'idillio del loro isolamento vacillano quando suo marito accoglie in casa uno sconosciuto, e quando poi questi fa arrivare lì prima la moglie, poi i due figli perennemente in lite. Fino a quando un evento traumatico sembra sbloccare la situazione, con conseguenze impensabili e apocalittiche.


PANORAMICA SU MADRE!:

E' un "mistero misterioso" Madre! (mother!), il nuovo film di Darren Aronofsky - direbbero Lillo e Greg, citando parte del titolo di un loro spettacolo. E avrebbero ragione, perché poco si sa della trama del nuovo film del regista di Noè, che dopo il kolossal biblico torna a parlare una lingua più simile a quella di Black Swan.
Certo, l'idea di una coppia la cui stabilità (e probabilmente non solo) viene minacciata dall'arrivo di alcuni ospiti fa pensare a un kammerspiel, a un Carnage di Polanski ad esempio o a un The Dinner, ma ad avvertirci che si sconfinerà nell'horror (o nel thriller, o magari perché non nel gore?) non è solo un influente signore della Paramount che tempo fa ha dichiarato che mother! assicurerà "thrills and chills" (trepidazione e brividi), ma anche un magnifico poster in stile un po' cartolina d'auguri kitsch e un po' quadro preraffaellita disegnato da James Jean in cui una Jennifer Lawrence dall'aria virginale tiene fra le mani insanguinate il proprio cuore, presumibilmente dopo esserselo strappato dal petto.
L'opera d’arte - perché di un capolavoro si tratta - è apparsa online nel giorno della festa della mamma in USA (il 14 maggio), con intento non certo "dissacratorio”, ma almeno per indicare che la madre del film sarà tutt'altro che normale.
In ogni modo, genere di riferimento a parte, ecco qualche preziosa informazione:
1) mother! (attenzione, la "m" è minuscola, e poi c'è quel punto esclamativo che in sé racchiude chissà quale enigma...) è un film dal budget tutt'altro che stellare, nonostante il caché da capogiro dell'attrice protagonista, che fra un ciak e l'altro si è legata sentimentalmente al regista.
2) Nel cast c'è Javier Bardem, che impersona la dolce metà della Lawrence e che, abituato com'è a personaggi eccentrici, potrebbe benissimo "impazzire" o comunque comportarsi in maniera bizzarra.
3) Gli altri interpreti sono Ed Harris, Michelle Pfeiffer, Brendan Gleeson, Domhnall Gleeson e, in un piccolo ruolo, Kristen Wiig.
4) La sceneggiatura è opera dello stesso Aronofsky.
5) A occuparsi delle musiche non è stato Clint Mansell, abituale collaboratore del regista, ma l'islandese Jóhann Jóhannsson, a cui dobbiamo la colonna sonora di The Arrival, Sicario, La teoria del tutto e dell’imminente Blade Runner 2049.
Filmmaker capace di tirare fuori il meglio dalle sue attrici (da Jennifer Connelly a Rachel Weisz, da Marisa Tomei a Natalie Portman), Aronofsky aveva pensato fin dall’inizio alla Lawrence per la parte della protagonista. Mettendole a disposizione la propria immaginazione e visionarietà, le ha regalato un ruolo piuttosto inedito, sicuramente diverso dalla Katniss Everdeen di Hunger Games, dalla giovane Mystica di X-Men - L'inizio, X-Men - Giorni di un futuro passato e X-Men - Apocalisse e dai meravigliosi ritratti femminili che Jennifer ci ha restituito nei film di David O. Russell. Qualcuno ricorderà che l’attrice ha accettato immediatamente la proposta del buon Darren, rinunciando senza ripensamenti a The Rosie Project di Richard Linklater.
Anche la Pfeiffer, che non fa cinema da un po' e che rivedremo nel nuovo Assassinio sull'Oriente Express, ha acconsentito volentieri, salvo poi ammettere di aver avuto qualche problema a capire, almeno da una prima lettura, la sceneggiatura, un po' troppo "esoterica" per i suoi gusti. Chissà come sarebbe stato felice di dividere il set con quest'ultima Mark Margolis, presenza fissa nei film del regista e attore che i più conoscono per la sua interpretazione di Hector Salamanca in Breaking Bad e Better Call Saul. Stavolta, chissà perché, non ci sarà.
Quarto film di Darren Aronosfsky girato in 16mm, Madre! uscirà nei cinema in Italia il 28 settembre 2017.

CURIOSITÀ SU MADRE!:

Presentato in Concorso al Festival di Venezia 2017.



Lascia un Commento
Trailer italiano - HD
4345
Lascia un Commento