Lo chiamavano Jeeg Robot

Titolo originale: Lo chiamavano Jeeg Robot

share

Lo chiamavano Jeeg Robot è un film di genere azione, drammatico del 2015, diretto da Gabriele Mainetti, con Claudio Santamaria e Luca Marinelli. Uscita al cinema il 25 febbraio 2016. Durata 112 minuti. Distribuito da Lucky Red.

VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VOTO COMINGSOON
VALUTAZIONE

4.2 di 5 su 677 voti


TRAMA LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT:

Lo chiamavano Jeeg Robot, il film diretto da Gabriele Mainetti, inizia con il protagonista Enzo Ceccotti (Claudio Santamaria) che entra in contatto con una sostanza radioattiva.
A causa di un incidente scopre di avere un forza sovraumana. Ombroso, introverso e chiuso in se stesso, Enzo accoglie il dono dei nuovi poteri come una benedizione per la sua carriera di delinquente. Tutto cambia quando incontra Alessia (Ilenia Pastorelli), convinta che lui sia l'eroe del famoso cartone animato giapponese Jeeg Robot d'acciaio.


PANORAMICA SU LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT:

Note del regista del film Lo chiamavano Jeeg Robot, Gabriele Mainetti:

Perché proprio un "Supereroe italiano"?
Perché se è vero che, guardandoci indietro, non scorgiamo uno storico fumettistico in cui personaggi mascherati si sfidano a suon di super poteri per decidere il destino del mondo, è altrettanto vero che, a queste storie, non siamo insensibili.
Da amante dei generi penso che quello supereroistico rappresenti la sfida più complessa e pericolosa. Fare un buon film per me, significa raccontare con originalità. E quando ti avventuri in un genere che non ti è proprio, il rischio di scadere in un'imitazione è dietro l'angolo.
È per questo che non abbiamo voluto raccontare le avventure di un superuomo in calzamaglia. Non avremmo avuto il tempo necessario per aiutare lo spettatore a sospendere l’incredulità. Dovevamo perciò convincerlo a credere dall’inizio. Come? Con le verità che ci appartengono, tangibili in personaggi ricchi di fragilità, che spero riescano a trascinare per mano lo spettatore in un film che, lentamente, si snoda in una favola urbana fatta di superpoteri.

CRITICA DI LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT:

Lo chiamavano Jeeg Robot è il film di (un) genere italiano, quello supereroistico, che stavamo aspettando in tanti. Polposo più che pulp, pieno di carne, sangue, e con una Roma protagonista assoluta, eterna testimone sarcastica dei suoi altrettanto eterni problemi.

Leggi la recensione completa di Lo chiamvano Jeeg Robot

CURIOSITÀ SU LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT:

Presentato alla Festa del Cinema di Roma 2015.
Vincitore di sette Premi David di Donatello 2016, due Nastri d'Argento, un Globo d'Oro e quattro Ciak d'Oro 2016.
Premio Ettore Scola a Gabriele Mainetti come miglior regista per la miglior opera prima o seconda al Bari International Film Festival 2016.

FOCUS SU LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT:

Per quei pochi che non lo conosono, Jeeg Robot d'Acciaio è una serie animata prodotta in Giappone nel 1975 dalla Toei Animation su soggetto di Go Nagai.
La serie è composta da 46 episodi di 22 minuti ciascuno ed è stata trasmessa per la prima volta in Italia nel 1979. La storia tratta del risveglio dal sonno millenario dell'antico popolo Yamatai, governato da Himika e dai suoi tre comandanti: Ikima, Amaso e Mimashi. A contrastarli interviene Hiroshi che, grazie alla campana di bronzo inserita nel suo corpo, diventa invincibile e acquista la capacità di trasformarsi nella testa di Jeeg, un robot potentissimo progettato da suo padre, il professor Shiba. L'autore di Jeeg Robot, Go Nagai, genio del fumetto e dell'animazione giapponese è considerato uno dei più importanti mangaka di sempre. Le sue opere hanno segnato la storia moderna del fumetto con l'introduzione dei mecha, enormi robot guidati da piloti posti al loro interno, come Mazinga Z (1973), Il Grande Mazinger (1974), Goldrake (Grendizer in originale, 1975) e Jeeg Robot d'acciaio (1975).

IL CAST DI LO CHIAMAVANO JEEG ROBOT:



Lascia un Commento
Nuovo Trailer Ufficiale del Film - HD
38758
Lascia un Commento