La Mia Vita con John F. Donovan

La Mia Vita con John F. Donovan

( The Death and Life of John F. Donovan )
Voto del pubblico
Voto Coming Soon
Valutazione
3 di 5 su 36 voti
Al cinema dal: 27 giugno 2019
Regista: Xavier Dolan
Genere: Drammatico
Anno: 2018
Paese: Canada
Durata: 123 min
Data di uscita: 27 giugno 2019
Distribuzione: Lucky Red
La Mia Vita con John F. Donovan è un film di genere drammatico del 2018, diretto da Xavier Dolan, con Kit Harington e Natalie Portman. Uscita al cinema il 27 giugno 2019. Durata 123 minuti. Distribuito da Lucky Red.
Data di uscita: 27 giugno 2019
Genere: Drammatico
Anno: 2018
Paese: Canada
Durata: 123 min
Distribuzione: Lucky Red
Sceneggiatura: Xavier Dolan, Jacob Tierney
Fotografia: André Turpin
Musiche: Gabriel Yared
Produzione: Lyla Films, Pipeline Entertainment, Sons of Manual, Warp Films

TRAMA LA MIA VITA CON JOHN F. DONOVAN

La Mia Vita con John F. Donovan, il film di Xavier Dolan, vede riportati sul grande schermo tutti i temi che hanno reso famoso nel mondo il giovane regista canadese: la relazione madre/figlio, l'omosessualità, l'infanzia.
Definito dallo stesso regista "un film satirico ma drammatico", il film vede protagonista la star della Tv americana John F. Donovan (Kit Harington).
In un momento di crisi l'attore intraprende un scambio epistolare con un giovanissimo fan inglese, l'aspirante attore di undici anni Rupert Turner (Jacob Teremblay), aprendogli le porte del cuore, svelando i turbamenti di un segreto celato agli occhi di tutti.
Il ragazzino, che non perde nemmeno una delle apparizioni del suo idolo in tv, e tappezza le pareti della sua camera con tantissimi poster che lo ritraggono, porta avanti la corrispondenza all'insaputa di tutti, persino di sua madre Sam (Natalie Portman).
Dieci anni dopo, in una lunga intervista accorata, Turner (Ben Schnetzer) diventato attore ripercorre gli avvenimenti che portarono alla morte, del suo amico e mentore. Ne ripercorre così la vita e la carriera, dall'ascesa al declino, causato da uno scandalo tutto da dimostrare.
Nel cast d'eccezione del film troviamo anche Kathy Bates e Susan Sarandon.

PANORAMICA SU LA MIA VITA CON JOHN F. DONOVAN

Nato nel 1989, a 19 anni già la partecipazione a Cannes, con il suo primo film, J'ai tué ma mère, sezione Quinzaine des realisateurs, con un sacco di premi e lo status così presto acquisito di regista fenomeno, culto di una nuova generazione di millennials. Il titolo del film contiene lo spirito di ribellione dell'adolescente, e la sua ossessione per il rapporto fra madri complicate e figli che lo sono ancora di più, spesso interpretati da lui stesso, come nell'opera prima.

Perché Xavier Dolan non è solo regista o sceneggiatore, ma anche attore, montatore, produttore, costumista, scenografo e doppiatore nel francese così caratteristico del Québec. Non di personaggi di poco conto, se pensate che ha dato la voce a Stan nella serie South Park, a Rupert Grint nei vari film dedicati a Harry Potter e Taylor Lautner nella saga di Twilight.
Xavier è nato a Montréal, in Québec, dall'attore e cantante Manuel Tadros, a sua volta nato al Cairo da una famiglia copta, e dall'insegnante franco-canadese Geneviève Dolan, da cui prende il cognome d'arte. La sua carriera nel mondo dello spettacolo è iniziata da bambino, con molti spot pubblicitari e apparizioni televisive.

La prima occasione di farsi notare arrivò come attore, un anno prima del passaggio alla regia, nell'horror Martyrs di Pascal Laugier. Poi, dopo l'esordio con J'ai tué ma mére, ecco il secondo film l'anno dopo, Les Amours imaginaires, presentato nella sezione Un Certain Regard di Cannes.
Stessa destinazione, dodici mesi dopo, per Laurence Anyways e il desiderio di una donna, suo primo film a uscire in sala anche in Italia. Sono opere che consolidano il suo nome come uno dei più importanti talenti da tenere d’occhio del nuovo cinema. Suzanne Clément, una delle sue muse, vinse il premio come miglior attrice.
Il quarto film, Tom à la ferme, è il primo a esordire lontano dalla Croisette, al Lido di Venezia per la Mostra del Cinema 2013, dove ottenne una buona accoglienza, vincendo il premio Fipresci.
Ma è il successivo, Mommy, il film della consacrazione, con la presentazione per la prima volta in concorso a Cannes e il premio della giuria. Il ribelle è accolto nei saloni nobili, l’anno dopo parteciperà anche alla giuria. Il primo passo falso arriva con l’accoglienza contrastata, con qualche fischio, a Cannes, per È solo la fine del mondo, in cui per la prima volta si affida a grandi nomi come i francesi Vincent Cassel, Marion Cotillard, Gaspard Ulliel, Léa Seydoux e Nathalie Baye. Nonostante questo vince il secondo premio a Cannes, il Grand Prix. Sono momenti complicati per il giovane fenomeno ormai diventato adulto, che mal sopporta le critiche e dice di volersi prendere una pausa, per studiare e laurearsi. Momento chiave è stata l'estate del 2018, con voci che parlavano di problemi nel montaggio della sua prima opera in inglese, La mia vita con John F. Donovan, in cui è stata del tutto tagliata Jessica Chastain, originariamente una delle interpreti principali. Protagonisti sono Jacob Tremblay, Natalie Portman, Kit Harington, Thandie Newton e Susan Sarandon.
Presentato a Toronto con critiche feroci e pronte a fargli pagare il successo dei precedenti film, è rimasto congelato per mesi, mentre veniva presentato a Cannes il suo film successivo, Matthias & Maxime.

CRITICA DI LA MIA VITA CON JOHN F. DONOVAN

Quello che la critica americana ha marchiato come una specie di film maledetto di Xavier Dolan, è semplicemente il processo pubblico, sincero e toccante, della crisi di un giovane ribelle ormai diventato trentenne, in cerca di un'identità che cambia, come autore e come persona. Il più autobiografico dei suoi film, torna alle radici dell'amore di un bambino per il cinema, seguendo due vite nella storia duplice, fra pubblico e privato, illusione e vita reale, di due ragazzini diventati attori. Come rimanere se stessi, pur esposti all'ubriacatura di una fama pronta a diventare al primo errore vendetta rabbiosa di un pubblico che non perdona? (Mauro Donzelli - Comingsoon.it)
Leggi la recensione completa del film La mia vita con John F. Donovan.

CURIOSITÀ SU LA MIA VITA CON JOHN F. DONOVAN

Il Film segna il debutto hollywoodiano del regista canadese Xavier Dolan.

FRASI CELEBRI DI LA MIA VITA CON JOHN F. DONOVAN

Dal Trailer Italiano del Film:

Voce off: Avevo undici anni, a scuola mi prendevano in giro perché ero quello nuovo. Mi sentivo perso, io e mia madre quasi non ci parlavamo! Tutti abbiamo un idolo da bambini, il mio era John F. Donovan. Lui, al contrario, aveva ogni cosa: fama, amore...

Rupert Turner (Jacob Tremblay): Ho scritto una lettera a John Donovan cinque anni fa, era assurdo pensare che mi rispondesse, ma lo ha fatto! Ora ho solo undici anni, ma poi sarò come lui e faremo dei film insieme!

John F. Donovan (Kit Harington) Sento di aver sbagliato veramente tutto e se il mio posto non fosse questo?! Se avessi rubato il posto di qualcun'altro?!
Narratore (Michael Gambon): La domanda è: come avresti potuto rubare un posto che è stato creato solo per te?

John F. Donovan : Mamma posso restare qui stanotte?
Grace Donovan (Susan Sarandon): Amore, puoi restare anche tutta la vita!

John F. Donovan: Caro Rupert, non mi viene in mente un amico più eccezionale, nessuno potrà capire questa amicizia...finché non gliela racconterai tu!

INTERPRETI E PERSONAGGI DI LA MIA VITA CON JOHN F. DONOVAN

Attore Ruolo
Kit Harington
John F. Donovan
Natalie Portman
Sam Turner
Jacob Tremblay
Rupert Turner da ragazzino
Ben Schnetzer
Rupert Turner (adulto)
Kathy Bates
Barbara Haggermaker
Sarah Gadon
Liz Jones
Thandie Newton
Audrey Newhouse
Susan Sarandon
Grace Donovan
Emily Hampshire
Amy Bosworth
Michael Gambon
voce narrante originale
Chris Zylka
Will Jefford Jr.
Amara Karan
Sig.ra Kureishi
Ari Millen
Big Billy
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming