La legge

La legge

( La loi )
Voto del pubblico
Regista: Jules Dassin
Genere: Commedia
Anno: 1958
Paese: Italia
Durata: 126 min
Distribuzione: TITANUS
La legge è un film di genere commedia del 1958, diretto da Jules Dassin, con Lydia Alfonsi e Anna Arena. Durata 126 minuti. Distribuito da TITANUS.
Genere: Commedia
Anno: 1958
Paese: Italia
Durata: 126 min
Distribuzione: TITANUS
Fotografia: Otello Martelli
Musiche: Roman Vlad
Produzione: JACQUES BAR PER LA CITE' FILM (PARIGI), MALENO MALENOTTI PER LA GESI CINEMATOGRAFICA (ROMA), TITANUS GESI (ITALIA) CITE' (FRANCIA)

TRAMA LA LEGGE

In un villaggio della Corsica è in uso un gioco, chiamato: 'il gioco della legge'. Si tratta di questo: nella bettola, davanti ad un boccale, si sceglie un capo, il quale, finché il vino non è consumato, ha il diritto di dire agli altri le più scottanti verità o malignità sul loro conto. Chi è preso di mira non ha il diritto di protestare. Analogamente in paese vige, al di sopra dell'autorità costituita, una legge cui tutti si sottomettono senza potervi sfuggire. Chi fa la legge è un vecchio signorotto, Don Cesare, che vive in un ampia casa circondato da uno sciame di donne. E' tra queste Marietta, figlia e nipote di servitori di Don Cesare. E' una ragazza giovanissima, energica, sensuale, prepotente, che s'innamora di un giovane agronomo, venuto dal continente, e per poterlo sposare ruba a un turista il portafoglio con cinquecentomila franchi. Un altro prepotente che vuole lui pure fare la legge, Matteo Brigante, cerca invano di sedurre Marietta e questa, per vendicarsi, lo sfregia e gli infila in tasca, vuoto, il portafoglio rubato, cosicché Matteo Brigante è accusato di furto. Mentre vuole comandare su gli altri, Matteo non riesce a far la legge in casa propria. Suo figlio Francesco s'innamora di Donna Lucrezia, la moglie del giudice: il padre fa in modo che la relazione sia troncata ma non può impedire che il figlio se ne vada di casa e che la donna finisca per uccidersi. Intanto per il vecchio Don Cesare s'avvicina la fine, ma prima di morire, egli scagiona Matteo Brigante, obbliga Marietta a restituire il denaro rubato e la nomina sua erede universale. Ella potrà quindi sposare l'agronomo.

CRITICA DI LA LEGGE

<<(...) I risultati, per quanto artificiosamente forzati (..) conducono ad un panorama del tutto sbagliato: il paese degli uomini paghi, inetti e immeritevoli. Questo non è il dramma del nostro Sud. E Dassin, che sa come la pianta dell'ingiustizia e della sopraffazione alligni su tutte le terre, dovrebbe ammettere che la si combatte strappando radici diverse a seconda del paese in cui si trova (...)>>. (T. Ranieri, <>, 1/2, gennaio/febbraio 1960).

CURIOSITÀ SU LA LEGGE

REVISIONE MINISTERO OTTOBRE 1997TITOLO FRANCESE: LA LOI.SCENOGRAFIA: SU BOZZETTI DI MARIO CHIARI.

SOGGETTO DI LA LEGGE

ROMANZO DI ROGER VAILLAND

INTERPRETI E PERSONAGGI DI LA LEGGE

Attore Ruolo
Lydia Alfonsi
Francesco
Anna Arena
Tonio
Sonny Barbieri
Elvira
Teddy Billis
Turista Svizzero
Anna Maria Bottini
Don Cesare
Pierre Brasseur
Figlio Di Matteo
Vittorio Caprioli
Moglie Di Don Cesare
Bruno Carotenuto
Balbo
Joe Dassin
Maria
Raf Mattioli
Lucrezia
Yves Montand
L'Agronomo
Melina Mercouri
Matteo Brigante
Franco Pesce
Parroco
Luisa Rivelli
Moglie Del Commissario
Edda Soligo
Pizzaccio
Nino Vingelli
Il Commissario
Paolo Stoppa
Giuseppina
Marcello Mastroianni
Enrico
Marcello Giorda
Giulia
Herbert Knippemberg
Altro Disoccupato
Gina Lollobrigida
Marietta
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming