News Cinema

The Block Island Sound: recensione dell'horror in streaming su Netflix

1

Niente facili trucchetti né sconfinamenti nel weird barocco, per questa opera prima scritta e diretta dai fratelli Matthew e Kevin McManus. Le atmosfere sono affascinanti, ma l'impalcatura ambigua e tutto sommato esile sorregge un finale non all'altezza.

The Block Island Sound: recensione dell'horror in streaming su Netflix

Sarebbe ingiusto sostenere che The Block Island Sound (dove "sound" sta per "stretto", inteso in senso geografico, come sostantivo e non come aggettivo qualificativo, ma anche per "suono") sia un film costruito sulla fisiognomica.
Per carità, il povero Cesare Lombroso aveva i suoi limiti, e in fondo è stato anche vituperato più di quanto non meritasse; ma c'è di più in questo horror disponibile in streaming su Netflix dell'aspetto inquietante del personaggio interpretato da Neville Archambault che pongo immeditamente alla vostra attenzione.



C'è, in The Block Island Sound, il tentativo di costruire una tensione sottile e metafisica senza abusare dei mezzucci tanto di moda nel cinema dell'orrore maistream contemporaneo, e senza nemmeno sconfinare nel weird barocco di titoli come Il colore venuto dallo spazio, tanto per citare un titolo recente.
Ecco, The Block Sound Island sembra quasi un incrocio tra quel film di Richard Stanley con Nicolas Cage (ma, appunto, meno weird), e The Vast of Night, il gran bell'esordio di Andrew Patterson, con in più il mare e un'isola.
Il tentativo dei fratelli Matthew e Kevin McManus, sceneggiatori e registi anche loro all'esordio, è interessante. Il risultato di questi sforzi, però, non sempre all'altezza.

Block Island è un'isola del Rhode Island. E, come molte altre isole di quelle zone, in estate è meta di un turismo molto danaroso, mentre  fuori stagione si spopola e rimane tutta per gli autoctoni. Molti dei quali, si premurano di dire molti personaggi, sono un po' fuori di testa. Isolani, si sa.
A Block Island ci sono un padre e un figlio, Tom e Harry, e poi arriva anche una figlia, Audry (a sua volta con prole). Tom si comporta stranamente, ma non è demenza: è colpa di qualcosa. Qualcosa in mezzo al mare. Qualcosa al quale sembra tornare di continuo, come in preda a una trance, mentre ode (o udiamo, o emette) uno strano ringhio animale.
Fatto sta che dopo una di queste sortite in mare aperto, in barca, l'uomo sparisce, per poi essere ritrovato morto sulla spiaggia. Morto come i tanti pesci e gli uccelli che, misteriosamente, si ritrovano senza vita sulla costa. E che Harry inizia a comportarsi esattamente come il padre, che gli appare anche in visioni che lo turbano profondamente.

La minaccia è indefinita e rimane tale fino all'ultimo, in The Block Island Sound.
Può venire dalle profondità marine, può venire da altrove.
C'è un retrogusto che è chiaramente, seppur vagamente, lovecraftiano, e che si esplicita attraverso l'atmosfera sempre più allucinata e gonfia di paranoia, e la parabola narrativa di Harry. I McManus la gestiscono bene, anche se alla lunga le apparizioni di Tom e il suo muggire oscuri ordini al figlio finiscono per stancare e sfiorare il ridicolo. E gestiscono abbastanza bene anche l'innesto in questo clima ansiogeno di venature paranoidi di altro tipo, del terzo tipo, con un personaggio teorico della cospirazione che pare uscito dritto dritto da una brutta puntata di X-Files.

Il problema non è la regia, quanto la scrittura: il fatto che, svelate le carte, The Block Island Sound ha costruito un'impalcatura dal fascino ambiguo e dall'equilibrio precario per supportare un finale ambizioso sì, ma anche non abbastanza d'impatto.
È chiaro, peraltro, che, al netto del genere, ai McManus stanno molto a cuore le dinamiche familiari dei protagonisti, il rapporto tra un padre e un figlio e tra un fratello e una sorella: non a caso a interpretare Aubry c'è una terza McManus, la Michaela di The Vampire Diaries.
Ma la sensazione, alla fine, è che in The Block Island Sound si sia fatto tanto rumore (e tanto ben gestito: sonoro e colonna sonora sono curatissimi e fondamentali al racconto) per nulla.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • Critico e giornalista cinematografico
  • Programmatore di festival
Suggerisci una correzione per l'articolo