News Cinema

Ritorno al futuro, il video della reunion virtuale con Michael J. Fox, Christopher Lloyd e molti altri

682

Nell'anno del 35° anniversario di Ritorno al futuro, che usciva nei cinema USA il 3 luglio 1985, l'attore Josh Gad ha organizzato una reunion virtuale da non perdere con il cast del film.

Ritorno al futuro, il video della reunion virtuale con Michael J. Fox, Christopher Lloyd e molti altri

Dopo la reunion con il cast de I Goonies, l'attore Josh Gad riunisce il cast di Ritorno al futuro. Il pretesto è quello di alleggerire l'isolamento domestico degli americani sensibilizzandoli a fare una donazione per aiutare chi si trova in difficoltà in questo periodo di emergenza sanitaria. L'incontro virtuale ci offre dunque l'occasione di vedere interagire insieme online Michael J. Fox, Christopher Lloyd e Lea Thompson, gli interpreti di Marty, Doc e Lorraine come ben sappiamo. A loro si aggiungono l'autore Bob Gale e il regista Robert Zemeckis e le attrici Elisabeth Shue, la Jennifer di Ritorno al futuro 2 e 3, e Mary Steenburgen, la Clara del terzo capitolo. A seguire entrano in conversazione il compositore della colonna sonora Alan Silvestri e la rock star Huey Lewis, cantante e autore con la sua band dei brani The Power of Love e Back in Time. A sorpresa si unisce poi J.J. Abrams, regista degli Episodi VII e IX di Star Wars e grande fan di Ritorno al futuro.

Il video della reunion di Ritorno al futuro che potete vedere qui in basso è un montaggio che elimina i tempi morti del collegamento via internet, abbellito graficamente per renderlo una sorta di show condotto a tutti gli effetti da Josh Gad. Le interazioni perdono un po' di spontaneità, ma è comprensibile l'intento di ripulire la chiacchiera da tutti i disturbi audio/video che accadono durante le video conferenze. Sì è vero, manca George McFly, ma forse siete al corrente che l'attore che lo interpreta, Crispin Glover, abbia interrotto i rapporti artistici dopo il primo film passando poi alle vie legali quando la sua immagine fu riutilizzata senza il suo consenso nel secondo capitolo. Per questo motivo, l'attore non ha mai partecipato a nessuna delle reunion che si sono svolte negli anni scorsi ai vari Comic Con. È assente anche Biff Tannen, forse perché Tom Wilson era indisponibile al momento concordato. E nel caso siate affezionati alla Jennifer del primo film, Claudia Wells, andate a vedere alla fine video.

Ritorno al futuro: cosa si sono detti nella reunion virtuale

Josh Gad si è comportato come un vero fan, esultando e ridendo quando gli attori hanno recitato un paio di passaggi del film (il risveglio di Marty nel 1955 accanto, Lorraine e lo scambio tra Marty e Doc nella scuola quando i due capiscono che Lorraine ha una cotta per suo figlio e ancora lo scambio finale tra Marty e Doc del secondo film che si riallacca al primo film). Escono fuori alcune curiosità che non tutti sanno, come il fatto che ci sia una sola scena in tutta la trilogia in cui Fox, Lloyd e Thompson recitano insieme, ossia quella del garage nel primo film quando Lorraine segue Marty e lo trova con lo "zio" Doc. Elisabeth Shue intanto ricorda bene la scena del secondo film quando la sua versione giovane incontra se stessa invecchiata e la rifà con lo stesso movimento di mani sul petto.
Zemeckis racconta le spericolate riprese della sequenza del treno sul terzo film, quando ancora non c'erano gli effetti digitali e si doveva fare tutto realmente con Fox, Lloyd e Steenburgen a cavallo accanto a un treno in corsa da una parte il cameracar dall'altra. Bob Gale racconta che l'idea del viaggio nel tempo era qualcosa che lui e Zemeckis covavano da tempo e la scintilla arrivò quando Gale, tornando a casa dei suoi genitori, vide la fotografia di suo padre giovane nell'annuario scolastico e pensò a una storia in cui un ragazzo incontra i suoi genitori adolescenti. Gale racconta anche al boss della Universal non piaceva il titolo Back to the Future, perché secondo lui i film con "futuro" nel titolo non facevano soldi, e suggerì invece di intitolarlo Spaceman from Pluto (Uomo della spazio da Plutone). Fortunatamente Steven Spielberg, produttore del film, gli rispose con ironia ringraziandolo per la "risata" che tutti si erani fatti leggendo quel buffo titolo. J.J. Abrams interviene definendo il film "perfetto e brillante" e con un "tono incredibile" perché quanti altri film hanno una scena in cui un dei protagonisti a un certo punto punta il dito verso la camera e dice il titolo del film? Accade nel primo film film quando, a casa di Doc, Marty mostra il volantino con la torre dell'orologio che rivela il momento in cui arriverà il fulmine.

Ritorno al futuro: si farà un quarto film? Rispondono gli autori

Fantasticando sul un nuovo film di Ritorno al futuro, che non ci sarà mai, Josh Gad chiede ai suoi ospiti quale potrebbe essere l'idea giusta per la storia. Lea Thompson risponde che nel film si potrebbe tornare a gennaio 2020 per avvisare tutti sull'arrivo del Coronavirus, mentre Bob Gale ridacchia spiegando che Marty e Doc tornerebbero dal futuro per impedirgli di fare un nuovo film su Ritorno al futuro. Zemeckis aggiunge che se davvero avessero avuto una buona idea su un quarto film, l'avrebbero fatto, ma la buona idea non è mai arrivata e la trilogia è rimasta e rimarrà sempre la trilogia di Ritorno al futuro.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming