La Terra dell'Abbastanza vince il Premio Caligari 2018

- Google+
71
La Terra dell'Abbastanza vince il Premio Caligari 2018

La Terra dell'Abbastanza, straordinario esordio di Fabio e Damiano D'Innocenzo è il vincitore del Premio Caligari, riconoscimento assegnato per il secondo anno consecutivo dal Noir in Festival e da IULM al miglior film di genere dell'anno. Già vincitore del Nastro D'Argento per il miglior esordio registico e della targa SIAE, il noir con Andrea Carpenzano, Matteo Olivetti, Milena Mancini, Luca ZingarettiMax Tortora ha sbaragliato la concorrenza, superando perfino Dogman, gran favorito di questa edizione. Gli altri competitor erano Una storia senza nome, Respiri, Sulla mia pelle e Ride. La giuria popolare del premio, composta da 90 giovani spettatori e studenti IULM, guidata dai critici Elisa Battistini e Francesco Crispino e presieduta da Malcom Pagani, ha concordato ai fratelli D'Innocenzo 66 preferenze.

"Dopo il successo di Gatta Cenerentola, premiato un anno fa" - dicono i selezionatori del premio, Gianni Canova e Giorgio Gosetti - "anche questa volta si conferma l'indipendenza di giudizio dei votanti, ma soprattutto l'utilità di un concorso che offre nuova visibilità anche a film talvolta trascurati dalla grande distribuzione e quindi letteralmente 'scoperti' dal pubblico in occasione del Festival. Si tratta di una nuova funzione cui le grandi rassegne non devono, crediamo, sottrarsi per rimettere in gioco il piacere collettivo della scoperta del cinema sul grande schermo".

Il Premio Caligari verrà consegnato questa sera a Como presso il Teatro Sociale, location del Noir in Festival fino al 9 dicembre.



Carola Proto
  • Giornalista specializzata in interviste
  • Appassionata di cinema italiano e commedie sentimentali
Lascia un Commento
Schede di riferimento
Lascia un Commento