News Cinema

Il tesoro dell’Amazzonia: le curiosità su un viaggio a tutta avventura

Un classico contemporaneo di avventura, Il tesoro dell’Amazzonia è il trionfo di un attore amato e di grande simpatia, oltre che enorme, come Dwayne Johnson, le curiosità sul film di Peter Berg che ci porta dall’altra parte del mondo.

Il tesoro dell’Amazzonia: le curiosità su un viaggio a tutta avventura

L’avventura, quel genere che dopo un momento di piena forma negli anni ’80 è andato sempre calando, a parte qualche sporadica incursione, come Il tesoro dell’Amazzonia, fra giungle selvagge e natura incontaminata, con l’uomo piccolo piccolo alle prese con sfide più grandi di lui, e non di rado conditi con una bella dose di ironia. È il caso anche di questo film di Peter Berg, esperto della commedia cinica, dell’azione e del cinema di guerra, a suo modo un classico contemporaneo, uscito nelle sale nel 2003, piuttosto ben accolto dalla critica, anche se il pubblico non è proprio accorso in massa cinema. Ha totalizzato, infatti, un incasso in tutto il mondo inferiore ai 90 milioni di dollari.

Il tesoro dell’Amazzonia, il gigante buono Dwayne Johnson nella giungla 

All’epoca si faceva chiamare ancora The Rock, come il nome d’arte con cui ha calcato per anni i ring del wrestler americano. Più recentemente lo conosciamo ormai come Dwayne Johnson, uno degli eroi del cinema per famiglie e d’azione, ma con empatia e simpatia, quella che praticamente tutti provano per questo gigante buono nato in California ma con origini samoane, terza generazione di lottatori di wrestling.

In questa action comedy d’avventura, scritta da James Vanderbilt (Zodiac), Johnson interpreta un cacciatore di taglie che si spinge fino al Brasile per recuperare il figlio del suo capo, interpretato da Seann William Scott, all’epoca fresco del successo del suo personaggio di Stifler nella serie demenziale American Pie, nel frattempo sparito o quasi dai radar. Come potete immaginare la sua missione nel mezzo della giungla non filerà certo liscia, ma sarà piena di imprevisti più o meno divertenti, almeno per noi spettatori. Nel cast anche la bella e brava Rosario Dawson, Christopher Walken e Ewen Bremner.

Tutte le curiosità su Il tesoro dell’Amazzonia

Il titolo originario del film era Heldorado, mentre Peter Berg venne ingaggiato alla luce del successo della black comedy Cose molto cattive. Johnson è stato pagato per il film 12,5 milioni di dollari, ma ben spesi secondo Berg, che così gli rende onore, “questo film poteva essere un thriller d’azione cupo e violento, ma il fatto che sia giocoso e divertente è un tributo a The Rock. È un uomo affascinante, carismatico e molto in gamba”.

Il film non è stato girato in Amazzonia, perché durante i sopralluoghi Berg e il produttore Kevin Misher sono stati rapinati a mano armata in Brasile nel giugno 2002. Questo ha portato alla decisione di girare invece nelle Hawaii. Arnold Schwarzenegger interpreta un cammeo nel film, girato mentre era governatore della California. È andata così: era in visita agli Universal Studios durante le riprese per pranzare con The Rock. Berg gli ha chiesto se volesse apparire nel film, al che Schwarzy ha risposto di sì, se potevano farlo subito. “Nello spazio di 15 minuti eravamo sul set”, aggiunge Berg.

Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming
  • critico e giornalista cinematografico
  • intervistatore seriale non pentito
Suggerisci una correzione per l'articolo