Dalida: trama, trailer e cast completo del film

-
93
Dalida: trama, trailer e cast completo del film

Dalida, in prima TV assoluta italiana su Rai Uno mercoledì 15 febbraio alle 21.25, è il ritratto intimo di una donna assoluta, complessa e solare, una donna moderna in un'epoca che lo era molto meno. Ci ha lasciati giusto tre decenni fa a soli 54 anni.
Il film, diretto da Lisa Azuelos, ripercorre interamente la vita e la carriera dell'artista, dalla nascita al Cairo nel 1933 alla sua prima sorprendente esibizione all'Olympia di Parigi nel 1956, dal suo matrimonio con il titolare della Radio Europe n.1 Lucien Morisse alla Disco Music della fine anni Settanta, dai suoi viaggi iniziatici in India al successo mondiale del brano Gigi l'amoroso del 1974 senza tralasciare l’apparizione al Festival di Sanremo 1967 con Ciao amore, ciao.

Scopriamo insieme chi sono i protagonisti e i personaggi da loro interpretati nel film.

Dalida (Film 2017): cast completo con attori e personaggi

  • Sveva Alviti è Dalida
  • Elena Rapisarda è Dalida bambina
  • Riccardo Scamarcio è Orlando (il fratello di Dalida)
  • Jean-Paul Rouve è Lucien Morisse (produttore discografico francese, marito di Dalida per pochi mesi nel 1961)
  • Alessandro Borghi è Luigi Tenco
  • Patrick Timsit è Bruno Coquatrix (storico direttore dell'Olympia di Parigi)
  • Vincent Perez è Eddie Barclay (uno dei più importanti produttori discografici francesi)
  • Nicolas Duvauchelle è Richard Chanfray (compagno di Dalida dal 1972 al 1981)
  • Niels Schneider è Jean Sobieski (attore e pittore francese, ebbe una relazione con Dalida all'inizio degli anni 60)
  • Michaël Cohen è Arnaud Desjardins (celebre studioso delle filosofie e religioni orientali)
  • Brenno Placido è Lucio (giovane ragazzo italiano con cui Dalida ebbe una relazione alla fine degli anni 60)
  • Hamarz Vasfi è Pietro Gigliotti (il padre di Dalida)
  • Haydee Borelli è Giuseppina Gigliotti (la madre di Dalida)
  • Nico Max Tedeschi è Gianni Ravera (storico organizzatore del Festival di Sanremo)

Dalida: Il Trailer originale:

La vera Dalida: la sua vita e le sue canzoni

Leggi la nostra intervista esclusiva a Lisa Azuelos, regista del film Dalida

Chi è Sveva Alviti che interpreta il ruolo di Dalida?:
Nata a Roma il 14 luglio del 1984, A soli 17 anni Sveva Alviti inizia la sua carriera di top model che la porta a New York a sfilare e posare per i grandi marchi. Il sogno di Sveva è sempre stato quello di diventare un'attrice: parallelamente alla vita da modella infatti studia recitazione per anni con alcuni tra i più conosciuti insegnanti americani, tra cui la celebre coach Susan Batson. Dopo alcuni ruoli a Broadway e alcune apparizioni sul grande schermo, nel 2011 partecipa alla Mostra del Cinema di Venezia con il corto Alice. Nel 2012 è nel film Niente può fermarci di Luigi Cecinelli con Gerard Depardieu e in Buongiorno Papà di Edoardo Leo. Nel 2013 è una delle protagoniste del film CamGirls per la regia di Mirca Viola. La grande occasione arriva nel 2015 con Dalida, il biopic di Lisa Azuelos sulla celebre icona francese.
Sveva Alviti su Dalida: "La cosa strana è che inizialmente ho rifiutato di venire in Europa per il provino, non mi sentivo all'altezza. Una intervista su Youtube a Dalida ha cambiato tutto… improvvisamente mi sono sentita vicino a lei. Come avrei potuto non interpretare una donna così sensibile, gentile e forte? Ho iniziato a sognare"(…) "Ho avuto nove mesi per prepararmi nei quali ho lavorato moltissimo, anche per imparare il francese. Le riprese sono durate 3 mesi. È stato molto stancante, ogni giorno dovevo sottopormi a 4 ore di trucco, ma Lisa Azuelos è stata determinante, come una madre comprensiva, fiduciosa, incoraggiante. Per lei quel che conta è l'emozione, quindi lascia spazio all’improvvisazione che si rivela molto utile"

Riccardo Scamarcio sul suo ruolo di Orlando in Dalida: "Di Orlando non sapevo quasi nulla, lo conoscevo solo di nome ma ignoravo completamente tutto quello che ha fatto e l'importanza che ha avuto nella vita artistica e privata di Dalida. Per questo motivo mi sono documentato moltissimo, guardando filmati d'epoca ma, la mia vera chance, è stata quella che il mio personaggio è vivo e vegeto. Così l'ho incontrato. E da quel momento ho capito che dovevo impegnarmi al massimo per trovare un equilibrio nella mia interpretazione tra la rappresentazione di un fratello ma anche produttore e un uomo con la sua vita privata. Senza mai cadere nel caricaturale. Ho fatto di tutto per restare nel realismo di un uomo complesso"