Telefoni bianchi

Telefoni bianchi

( Telefoni bianchi )
Voto del pubblico
Valutazione
3.2 di 5 su 6 voti
Regista: Dino Risi
Genere: Drammatico
Anno: 1976
Paese: Italia
Durata: 120 min
Distribuzione: Titanus, Panrecord, Creazioni Home Video
Telefoni bianchi è un film di genere drammatico del 1976, diretto da Dino Risi, con Agostina Belli e Vittorio Gassman. Durata 120 minuti. Distribuito da Titanus, Panrecord, Creazioni Home Video.

TRAMA TELEFONI BIANCHI

Telefoni bianchi, film commedia diretto da Dino Risi, vede protagonista Marcella Valmarin (Agostina Belli), una giovane ragazza del Veneto che per vivere fa la cameriera, anche se il suo più grande sogno è il cinema dei telefoni bianchi. Un giorno un cliente dell'hotel in cui lavora si fa passare per un produttore cinematografico e la seduce, promettendole di farle fare qualche film. Così la donna parte per Roma, dove comincia la gavetta da attrice con accanto il suo compagno Roberto Trevisan (Cochi Ponzoni), suo futuro sposo.
Arrivati nella Capitale, però, Marcella viene coinvolta in una serie di equivoci, con uomini che vogliono approfittare di lei, promettendole il successo a cui tanto aspira. Tra questi c'è anche Bruno (Renato Pozzetto), un ufficiale delle camicie nere. Così, quando il fidanzato si trova con lei davanti all'altare, alla domanda nuziale del prete risponde un sonoro no, urlando davanti a tutti che quella accanto a lui è solo una meretrice.
Rimasta sola e senza alcun lavoro da attrice, Marcella diventa davvero una prostituta nel bordello della madre di Bruno. Ma la giovane non perde le speranze e, dopo un incontro molto particolare con Benito Mussolini (Dino Baldazzi), si riaccende la possibilità di entrare nell'affascinante mondo del cinema…

CRITICA DI TELEFONI BIANCHI

"'Telefoni bianchi' è una commedia agrodolce, un grottesco che mette troppa carne al fuoco, e la distribuisce con troppo poca invenzione perché il piatto abbia il sapore d'una disincantata allegoria dell'Italia fra il '30 e il '50. La prima metà, dopo un delizioso prologo in bianco e nero, è brillante e spesso comica, ma la presa di bavero dei riti fascisti non ha molto di nuovo; la seconda va sul tragico, ma il gusto della parodia si inquadra stavolta in un affresco molto generico, con qualche punta di moralismo qualunquista". (Giovanni Grazzini - Cinema '76).

CURIOSITÀ SU TELEFONI BIANCHI

Agostina Belli ha vinto grazie a questo film un David di Donatello nel 1976.

INTERPRETI E PERSONAGGI DI TELEFONI BIANCHI

Attore Ruolo
Agostina Belli
Marcella Valmarin in arte Alba Doris
Vittorio Gassman
Luca Cioccetti in arte Franco Denza
Ugo Tognazzi
Adelfo, il gobbo delatore
Cochi Ponzoni
Roberto Trevisan
Renato Pozzetto
Ten. Bruno
Dino Baldazzi
Mussolini
Eleonora Morana
Madre di Marcella
Maurizio Arena
Luciani
William Berger
Franz, l'industriale
Lino Toffolo
Gondrano Rossi
Laura Trotter
La diva
Paolo Baroni
Il segretario
Michele Malaspina
Bisanti, il produttore
Giovanni Brusatori
Partigiano con gli occchiali
Attilio Dottesio
Partigiano con la barba bianca
Alvaro Vitali
Giovane al casino

PREMI E RICONOSCIMENTI PER TELEFONI BIANCHI

David di Donatello - 1976

  • Premio David speciale a Agostina Belli

Nastri d'Argento - 1976

  • Candidatura migliore attrice protagonista a Agostina Belli
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming