Romantiche

Romantiche

( Romantiche )
Voto del pubblico
Voto Coming Soon
Valutazione
3.9 di 5 su 73 voti

Al cinema dal: 23 febbraio 2023
Genere: Commedia
Anno: 2023
Paese: Italia
Durata: 108 min
Data di uscita: 23 febbraio 2023
Distribuzione: Vision Distribution
Romantiche è un film di genere commedia del 2023, diretto da Pilar Fogliati, con Pilar Fogliati e Barbora Bobulova. Uscita al cinema il 23 febbraio 2023. Durata 108 minuti. Distribuito da Vision Distribution.
Data di uscita: 23 febbraio 2023
Genere: Commedia
Anno: 2023
Paese: Italia
Durata: 108 min
Distribuzione: Vision Distribution
Fotografia: Davide Leone
Montaggio: Davide Miele
Musiche: Levante
Produzione: Indiana Production e Vision Distribution in collaborazione con Sky, Prime Video, OGI Film

TRAMA ROMANTICHE

Romantiche, è il film diretto e interpretato da Pilar Fogliati. Racconta la storia di quattro giovani ragazze, che vivono a Roma e nei dintorni e che sono molto diverse tra loro. Eugenia Praticò è un'aspirante sceneggiatrice, che ha abbandonato Palermo per inseguire il suo sogno, seppur sia difficile realizzarlo. Uvetta Budini è un'aristocratica che vive nel centro storico e riesce a entrare nel mondo del lavoro. Michela Trezza è in procinto di sposarsi e adora la vita di provincia che conduce a Guidonia. Tazia De Tiberis è di Roma nord, ha un carattere un po' da bulla e le piace avere ogni cosa sotto il suo controllo, perfino i desideri del proprio fidanzato.
Ognuna con le sue insicurezze, le sue paure e i suoi desideri e tutte con la stessa aspirazione: cercare un posto nel mondo.
Nel cast troviamo anche Barbora Bobulova, Levante e Diane Fleri.

PANORAMICA SU ROMANTICHE

Al suo debutto alla regia, Pilar Fogliati porta sul grande schermo se stessa interpretando quattro personaggi che rappresentano modelli femminili diversi, in una commedia scritta insieme a Giovanni Veronesi e Giovanni Nasta. “Mi sono accorta nel tempo che alle persone piace etichettarsi o incasellarsi. Anche sotto il video in cui abbozzavo questi personaggi, vedevo che alle persone divertiva questo prendersi in giro. È stata una bella sorpresa per me, perché non è facile trattare argomenti che riguardano tipologie umane diverse, sia dal punto di vista caratteriale che sociale” - ha spiegato la regista. Per affrontare questo tipo di film, la chiave è stata girare senza alcun pregiudizio: “Alla fine tu tifi per uno dei personaggi, anche se gli riconosci caratteristiche che ti sono lontane, confini che non varcheresti mai. E ho cercato di dare dignità anche a sentimenti, come per esempio l’invidia o l’odio, che hanno il diritto di essere difesi” - ha aggiunto. Avere al proprio fianco un artista del calibro di Genovesi, poi, ha reso l’esperienza di Fogliati ancora più formativa: “È una figura che mi ha arricchito. Se solo avessi registrato tutto quello che Giovanni mi ha insegnato su come scrivere. Quando gli chiedevo cosa dovessi fare mi diceva di non rompere e improvvisare” - ha confessato. Nella pellicola c’è un mix di dialetto romano e inglesismi, giustificato dalla stessa regista per via della contaminazione che avviene oggi sui social, dove tutto si mescola e un po’ si “livella”. Tra le quattro ragazze rappresentate nella commedia, Michela Trezza, quella che viene da Guidonia, è la preferita di Pilar: “È una pura, sempre positiva, che vede il giusto negli altri, che si interroga per la prima volta sui vizi capitali. Ecco, quella ce l’ho nel cuore” - ha rivelato. Dietro tutte queste personalità c’è un lavoro di osservazione che è durato anni, durante i quali Fogliati ha frequentato i diversi ambienti della Capitale, “origliando” gli atteggiamenti e il linguaggio delle persone che li abitavano. Nel cast anche Barbora Bobulova, nei panni della Dottoressa Valeria Panizzi, e Levante, che ha anche curato la colonna sonora, nel ruolo di se stessa in un piccolo cameo.

Oltre a girare molto per i vari quartieri di Roma, ho origliato parecchio nella mia vita, ascolto ciò che mi circonda. E, soprattutto, non giudico. Io per prima dico top, greve, super, sgravato (Pilar Fogliati)

CRITICA DI ROMANTICHE

Pilar Fogliati è bella ed elegante, e in più sa far ridere come i grandi comici e attori capaci di interpretare una molteplicità di personaggi. Dirige inoltre, e per il suo primo film si è fatta aiutare a scrivere la sceneggiatura da Giovanni Veronesi. Il sodalizio è proficuo perché il ritmo è sostenuto e si ride di fronte alle quattro protagoniste trentenni il cui carattere e modo di fare è determinato dall’ambiente. Chi più e chi meno, le girls di Pilar raccontano mode, abitudini e manie di molte giovani donne di oggi, fragili ma all’occorrenza combattive. Chiara l'influenza dei primi film di Carlo Verdone. (Carola Proto - Comingsoon.it)
Romantiche: leggi la recensione completa del film.

CURIOSITÀ SU ROMANTICHE

Le quattro protagoniste del film sono tutte interpretate dalla regista Pilar Fogliati.

FRASI CELEBRI DI ROMANTICHE

Dal Trailer Ufficiale del Film:

Eugenia Praticò (Pilar Fogliati): In questi sei anni io ho consegnato la ma sceneggiatura "Olio su mela"... a tutti l'ho data, veramente.

Amica: Tatta, so' du' ore che ti cerco qui nel bosco!
Tazia De Tiberis (Pilar Fogliati): Amo', stamo a Villa Borghese!

Michela Trezza (Pilar Fogliati): Beh, diciamo che nel campo della calzatura mi sento la più competente, quello sì, so' un po' superbia.

Uvetta Budini di Raso (Pilar Fogliati): Lui si chiama Sanis Joaquim Bombplap del Pioppo ed è tipo mezzo greco. La madre è francese e il padre, invece, è umbro, però non è di Zante.

Tazia De Tiberis: Tu gliela devi abbassare la sicurezza, ok?! Glie fai tipo "Amore, ma che te sta a veni' la stempiata?! Sei troppo carino, Amore, io ti amo pure se te viene la pelata, mi ci specchio".

FOCUS SU ROMANTICHE

Se pensiamo a chi ha riempito il cinema italiano di personaggi, il primo nome che ci viene in mente subito è Carlo Verdone. Come dimenticare Enzo, Leo e Ruggero di Un sacco bello (1980): il primo coatto e irriducibile; il secondo timido e impacciato; il terzo hippy e mistico, portatore sano di valori come l’amore libero. E ancora Furio Zoccano in Bianco, rosso e Verdone (1981), funzionario pignolo e maniaco del controllo, che tormenta con le sue teorie e pianificazioni la povera moglie Magda. Nello stesso film compare anche Mimmo, goffo e ingenuo ragazzo con la nonna, la Sora Lella, sempre al seguito. Insieme a loro Pasquale, un immigrato italiano piuttosto introverso che vive a Monaco di Baviera con la moglie tedesca, dove sperpera con facilità tutti i suoi soldi. Un ritorno a questo tipo di storia ci sarà nel 2008 con Grande, grosso e... Verdone, in cui il regista riprende il personaggio di Furio, che diventa Callisto; quello di Leo; e quelli di Moreno ed Enza, che si rifanno alla coppia Ivano e Jessica di Viaggi di Nozze (1995). Fonte di ispirazione da sempre di Pilar Fogliati, il regista romano era in sala al cinema Adriano di Roma il giorno dell’anteprima di Romantiche (2023). Incrociando lo sguardo della giovane attrice le ha detto: “C’hai gli occhi puntati stasera, eh?”.

INTERPRETI E PERSONAGGI DI ROMANTICHE

Attore Ruolo
Pilar Fogliati
Michela Trezza/Eugenia Praticò/Tazia De Tiberis/Uvetta Budini Di Raso
Barbora Bobulova
Dottoressa Valeria Panizzi
Levante
Levante
Diane Fleri
Susanna Celeno
Giovanni Toscano
Sanis
Ibrahim Keshk
Kamal
Emanuele Propizio
Ivano Tozzi
Giovanni Anzaldo
Fausto
Rodolfo Laganà
Mario Tozzi
Edoardo Purgatori
Riky
Maria Chiara Centorami
Rula
Lorenzo Parrotto
Dodo
Laura Martinelli
Lia
Maria Giulia Toscano
Moma
Ubaldo Pantani
Padre Patrick

PREMI E RICONOSCIMENTI PER ROMANTICHE

Nastri d'Argento - 2023

Ecco tutti i premi e nomination Nastri d'Argento 2023

  • Premio migliore attrice in un film commedia a Pilar Fogliati
  • Candidatura migliore canzone originale
  • Candidatura migliore commedia
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming