La Tosca

La Tosca

( La Tosca )
Voto del pubblico
Valutazione
4.2 di 5 su 5 voti
in TV DOM.1 su Rai Movie - Ore 22:50
Regista: Luigi Magni
Anno: 1973
Paese: Italia
Durata: 104 min
Distribuzione: TITANUS - CREAZIONI HOME VIDEO
La Tosca è un film di genere drammatico, musicale del 1973, diretto da Luigi Magni, con Monica Vitti e Gigi Proietti. Durata 104 minuti. Distribuito da TITANUS - CREAZIONI HOME VIDEO.
Genere: Drammatico, Musicale
Anno: 1973
Paese: Italia
Durata: 104 min
Formato: PANORAMICA, TECHNICOLOR
Distribuzione: TITANUS - CREAZIONI HOME VIDEO
Sceneggiatura: Luigi Magni
Produzione: FRANCO COMMITTERI PER QUASARS FILM COMPANY, UGO TUCCI PER UTI PRODUZIONI ASSOCIATE

TRAMA LA TOSCA

Il 14 giugno 1800, giorno della battaglia di Marengo, il patriota lombardo Cesare Angelotti evade dal carcere di Castel Sant'Angelo e si rifugia, travestito da donna, nella chiesa di Sant'Andrea, dove il pittore Mario Cavaradossi, di malcelate tendenze giacobine, sta lavorando a un affresco. Costui, che è l'amante di Floria Tosca, cantante famosa, nasconde Angelotti in una casa di campagna. Sfruttando abilmente la gelosia di Tosca, il barone Scarpia, reggente della polizia pontificia, scopre il rifugio del patriota, che per non consegnarsi ai gendarmi si uccide. Per averlo protetto, Cavaradossi è arrestato e condannato a morte. Sentendosi colpevole, Tosca, rinchiusa anche lei a Castel Sant'Angelo, sta per concedersi a Scarpia in cambio della vita dell'amato, ma, ottenuto un salvacondotto per due, e l'assicurazione che Mario sarà fucilato per finta, uccide il barone. Cavaradossi viene invece fucilato sul serio, per cui Tosca, disperata, si getta dagli spalti del castello.

CRITICA DI LA TOSCA

"Delle tante 'Tosca' viste sullo schermo, quella di Luigi Magni - allestita con impegno produttivo notevole - è la prima che si distacca dalla tradizione togata ed accademica nel tentativo di affrontare la roboante materia sul filo teso dell'ironia, con le battute tronfie e lacrimose di Sardou sostituite con altre non più patetiche e a volte dissacranti, e con le arcate pucciniane messe a tacere per far posto alle marcette che il solito Armando Trovajoli compone per le commedie di Garinei e Giovannini." (Achille Valdata, "Stampa Sera", 24 marzo 1973)

CURIOSITÀ SU LA TOSCA

- LE CANZONI SONO CANTATE DA: "NUN JE DA' RETTA ROMA", CORO CANTORI MODERNI E G. PROIETTI. "UN'AVE, UN PADRE E UN GLORIA PO' FA' CAMBIA' LA STORIA?" A. FABRIZI E CORO CARAPELLUCCI. "MI MADRE E' MORTA TISICA" M. VITTI E G. PROIETTI. "CANTO DEI DERELITTI" CORO CARAPELLUCCI. "TREMATE LO STESSO..." G. BONAGURA, F. FIORENTINI, V. GASSMAN. "CANTO DEI GIACOBINI" U. ORSINI E G. PROIETTI. "VABBE' L'HAI DETTO ROMA" CAMBIA IL TESTO MA HA LO STESSO MOTIVO DI "NUN JE DA' RETTA ROMA".

SOGGETTO DI LA TOSCA

liberamente tratto dal dramma "Devant lui tombait toute une ville" di Victorien Sardou

INTERPRETI E PERSONAGGI DI LA TOSCA

Attore Ruolo
Monica Vitti
Floria Tosca
Gigi Proietti
Mario Cavaradossi
Umberto Orsini
Cesare Angelotti
Vittorio Gassman
Barone Scarpia
Aldo Fabrizi
Il governatore
Fiorenzo Fiorentini
Brigadiere Spoletta
Gianni Bonagura
Brigadiere Sciarrone
Ninetto Davoli
Tenente dell'esercito papalino
Marisa Fabbri
La regina di Napoli
Goffredo Pistoni
Il sagrestano
Alvaro Vitali
Un derelitto
Gino Rocchetti
Un popolano all'alba
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming