La maschera di scimmia

Titolo originale: The Monkey's Mask

share

La maschera di scimmia è un film di genere thriller del 2000, diretto da Samantha Lang, con Marton Csokas e Deborah Mailman. Uscita al cinema il 01 giugno 2001. Durata 93 minuti. Distribuito da FANDANGO DISTRIBUZIONE.

VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VALUTAZIONE

3.3 di 5 su 6 voti


TRAMA LA MASCHERA DI SCIMMIA:

Jill è una detective privata di 28 anni, capace ma disoccupata. A caccia di emozioni forti, comincia ad indagare sulla misteriosa sparizione di una studentessa, Mickey. Durante le indagini, Jill conosce Diana, la seducente professoressa di poesia di Mickey, e con lei intreccia subito un particolare rapporto. Nel frattempo Mickey viene ritrovata morta. I genitori distrutti dal dolore chiedono a Jill di trovare l'assassino. Presto Jill dovrà dare risposta a domande inquietanti, dovrà scoprire a chi sono indirizzate le poesie erotiche di Mickey, che legame c'è tra Mickey e i suoi poeti preferiti. E soprattutto chi lascia minacciosi messaggi in versi nella sua segreteria telefonica.

CRITICA DI LA MASCHERA DI SCIMMIA:

L'avevamo persa, è ritornata. Indurita, segnata dagli anni, ma è sempre lei, la fulgida Kelly McGillis di 'Witness' e 'Top Gun'. In 'La maschera di scimmia, stravagante lesbo-thriller australiano, ama con pari trasporto la poesia e le donne. Anche nuda. Temeraria, ammirevole". (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 1 giugno 2001). "Fuori dalla fascinazione del rapporto amoroso lesbico, resta una storia tradizionalmente anticonvenzionale che funziona certo più sulla pagina che sullo schermo. C'è anche lo zampino di un bravo produttore italiano, Domenico Procacci". (Silvio Danese, 'Quotidiano Nazionale', 1 giugno 2001) "Ispirato a un romanzo in versi di Dorothy Porter sul potere e sull'innamoramento, su sesso, morte e verità, co-prodotto da Domenico Procacci, il film inconsueto racconta dell'indagine su una studentessa scomparsa e poi ritrovata strangolata, condotta da una giovane detective privata. (...) Cincischiato, ma interessante". (Lietta Tornabuoni, 'La Stampa', 1 giugno 2001) "Tratto dall'omonimo romanzo di Dorothy Porter, è un film riuscito. La traccia narrativa è quella di una classica storia di detection (...). La regista, una trentatreenne inglese per nascita ma che ha fatto gli studi di cinema in Australia, dirige con mano sicura riuscendo a coniugare un personaggio inedito per il genere con le vecchie seduzioni della suspense". (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 3 giugno 2001"Uno schema plausibile, dipanato con indubbie attenzioni psicologiche e immerso poi dalla regista in atmosfere cupe e non di rado anche minacciose in cui gli interrogativi, i rischi e le sorprese vanno via via accumulandosi. Pur arrivando alla fine a un diapason (ed è un merito stilistico) che si risolve nel gelo. Nei panni di Jill, Susie Porter molto mascolina. Al suo opposto, come Diana, Kelly McGillis, più anziana e già vista in molti film di Hollywood. Più misteriosa che non ambigua". (Gian Luigi Rondi, 'Il Tempo', 3 giugno 2001)

CURIOSITÀ SU LA MASCHERA DI SCIMMIA:

REVISIONE MINISTERO MAGGIO 2001

SOGGETTO:

ADATTATO DAL ROMANZO IN VERSI DI DOROTHY PORTER (ED. FANDANGO)

IL CAST DI LA MASCHERA DI SCIMMIA:


  • MONTAGGIO:
  • PRODUZIONE: ARENA FILMS - ASMIK ACE ENTERTAINMENT - FANDANGO - LO STUDIO CANAL + - NEW SOUTH WALES FILM & TELEVISION OFFICE - TVA INTERNATIONAL

Lascia un Commento
Lascia un Commento