I 13 spettri

I 13 spettri

( Thir13en Ghosts )
Voto del pubblico
Valutazione
3.9 di 5 su 23 voti
Al cinema dal: 01 marzo 2002
Regista: Steve Beck
Genere: Thriller, Horror
Anno: 2001
Paese: USA, Canada
Durata: 91 min
Data di uscita: 01 marzo 2002
Distribuzione: Warner Bros. Pictures Italia,
I 13 spettri è un film di genere thriller, horror del 2001, diretto da Steve Beck, con Tony Shalhoub e Embeth Davidtz. Uscita al cinema il 01 marzo 2002. Durata 91 minuti. Distribuito da Warner Bros. Pictures Italia,.
Data di uscita: 01 marzo 2002
Genere: Thriller, Horror
Anno: 2001
Regia: Steve Beck
Paese: USA, Canada
Durata: 91 min
Distribuzione: Warner Bros. Pictures Italia,
Fotografia: Gale Tattersall
Musiche: John Frizzell
Produzione: Warner Bros. Pictures, Columbia Pictures, Dark Castle Entertainment,

TRAMA I 13 SPETTRI

I 13 Spettrii è un film horror del 2001 diretto da Steve Beck.
Nel prologo del film, il cacciatore di fantasmi Cyrus Kriticos (F. Murray Abraham) e il suo assistente Dennis Rafkin (Matthew Lillard) guidano una squadra di acchiappafantasmi all’interno di una discarica di auto usate allo scopo di catturare uno spirito.
Durante il combattimento la squadra viene decimata ma Cyrus, prima di morire, riesce comunque a catturare il suo dodicesimo fantasma.
Dopo il prologo, l’azione si sposta su Arthur Kriticos (Tony Shalhoub), un uomo profondamente in crisi: sei mesi prima ha perso la moglie Jean in un incendio, in cui è andata distrutta la casa di famiglia e tutto quanto loro possedevano.
Rimasto solo con i suoi figli, Kathy (Shannon Elisabeth) e Bobby (Alec Roberts), Arthur è frustrato dallo stato di assoluta indigenza in cui è piombata la sua famiglia. Lo aiuta la baby sitter Maggie (Rah Digga), rimasta a occuparsi dei bambini dopo la scomparsa della loro mamma.
Un giorno Arthur riceve la visita dell’avvocato Ben Moss che lo informa della morte di un suo zio eccentrico, Cyrus Kriticos. Essendo il suo unico nipote, Arthur è l’unico erede dell’intero cospicuo patrimonio dello zio.
Arthur, i figli e la baby-sitter Maggie seguono entusiasti l’avvocato per vedere la loro nuova casa, che si rivela essere quanto mai originale. Costruita interamente in vetro e acciaio, la dimora è una scintillante meraviglia dell’architettura moderna. Le pareti sono fatte di vetri infrangibili e insonorizzati sui quali appaiono delle frasi in latino e, inoltre, esistono degli strani meccanismi che fanno muovere i tramezzi.
In casa, durante il sopralluogo, Arthur nota la presenza di uno strano individuo che dice di essere lì per controllare che sia tutto a posto con l’impianto elettrico. L’uomo è in realtà Dennis Rafkin, il sensitivo che aiutava Cyrus a catturare i fantasmi. L’entusiasmo per la ritrovata serenità è destinato a dissolversi molto presto.
Rafkin rivela che lo zio Cyrus era un cacciatore di fantasmi e che ha imprigionato dodici anime dannate nei sotterranei della casa.
Nel frattempo l'avvocato Ben Moss, che li ha accompagnati a prendere possesso della casa, innesca inavvertitamente il meccanismo che chiude ermeticamente ogni via d'uscita dell’edificio e che libera i fantasmi, mettendo così in serio pericolo le vite dei Kriticos.
Arthur è chiaramente scettico e non crede al racconto di Dennis fino al momento in cui i suoi due bambini spariscono. Immediatamente Arthur e Dennis si affannano nella ricerca dei bambini, muniti di speciali occhiali trasparenti che consentono di vedere i fantasmi. In loro aiuto interviene una donna misteriosa, Kalina Oretzia (Embeth Davidtz), una medium che sostiene di essere entrata in casa attraverso un'apertura. Kalina aiuta Arthur a salvare Bobby e Kathy e poi rivela ai presenti una verità agghiacciante sulla dimora.
Kalina racconta che Cyrus aveva scoperto una leggenda a proposito di una certa macchina, l'Occhio dell'Inferno, progettata dal diavolo e alimentata dall'energia di tredici defunti. Una volta completata la schiera degli spettri necessari, la macchina consentirebbe di vedere passato, presente e futuro a chiunque fosse in grado di attivarla, conferendogli il dominio assoluto sul mondo.
La casa è proprio l’involucro di quella macchina e, secondo il racconto della donna, l’unico in grado di distruggere il dispositivo infernale sarebbe il tredicesimo spettro.
Quindi Kalina rivela ad Arthur che i suoi figli sono in grave pericolo e che l'unico modo per garantire la loro sopravvivenza è quello di offrire la sua anima in cambio. Se Arthur prenderà il posto del tredicesimo fantasma, il suo sacrificio in nome dell’amore paterno annienterà tutto il male contenuto nell’Occhio dell’Inferno, spegnendolo. Ma nulla è come sembra. Neanche la morte di Cyrus, che ha simulato la propria scomparsa per attirare Arthur in quella casa maledetta con l’intenzione di portare a compimento il proprio piano diabolico.

CURIOSITÀ SU I 13 SPETTRI

I tredici spettri è il remake dell'omonimo film di William Castle del 1960.

INTERPRETI E PERSONAGGI DI I 13 SPETTRI

Attore Ruolo
Tony Shalhoub
Arthur Kriticos
Embeth Davidtz
Kalina
Matthew Lillard
Rafkin
Shannon Elizabeth
Kathy Kriticos
Rah Digga
Maggie
F. Murray Abraham
Cyrus Kriticos
J.R. Bourne
Ben Moss
Shawna Loyer
La Principessa Arrabbiata
Xantha Radley
La Pellegrina
Shayne Wyler
Lo Sciacallo
Kathryn Anderson
Jean
Alec Roberts
Bobby Kriticos
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming