Brutti sporchi e cattivi

Brutti sporchi e cattivi

( Brutti sporchi e cattivi )
Voto del pubblico
Valutazione
4.2 di 5 su 23 voti
Regista: Ettore Scola
Genere: Commedia
Anno: 1976
Paese: Italia
Durata: 115 min
Distribuzione: Gold Film - General Video - San Paolo Audiovisivi - Cecchi Gori Home Video
Brutti sporchi e cattivi è un film di genere commedia del 1976, diretto da Ettore Scola, con Nino Manfredi e Maria Luisa Santella. Durata 115 minuti. Distribuito da Gold Film - General Video - San Paolo Audiovisivi - Cecchi Gori Home Video.
Genere: Commedia
Anno: 1976
Paese: Italia
Durata: 115 min
Formato: PANORAMICA TECHNICOLOR
Distribuzione: Gold Film - General Video - San Paolo Audiovisivi - Cecchi Gori Home Video
Fotografia: Dario Di Palma
Produzione: Carlo Ponti Per Champion Cinematografica

TRAMA BRUTTI SPORCHI E CATTIVI

Brutti, sporchi e cattivi è una commedia del 1976 diretta da Ettore Scola, con. Il film, ambientato nelle baraccopoli della periferia romana dei primi anni settanta, racconta la storia di una famiglia molto numerosa, composta da circa venticinque persone, capeggiata dal vecchio e dispotico Giacinto Mazzatella (Nino Manfredi), un uomo di origini pugliesi, abituato a trattare i suoi familiari come bestie. La grande famiglia vive all’interno di una baracca, situata nelle vicinanze della Basilica di San Pietro, in condizioni di povertà. Tutti i componenti si danno da fare per portare a casa qualche soldo, finendo spesso coinvolti in attività illecite pur di ottenere il denaro di cui necessitano. A dare un notevole contributo alle finanze domestiche è la pensione della nonna, la cui somma viene spartita tra tutti gli adulti della casa.
In realtà l’anziano capofamiglia Giacinto, orbo ed ubriacone, possiede un’ingente somma di denaro, ottenuta come risarcimento per la perdita del suo occhio, ma non è minimamente intenzionato a spartirla con i suoi familiari. L’uomo conserva gelosamente il suo milione di lire, ed è talmente ossessionato dall’idea che i parenti possano rubarglielo che passa il tempo a cercare nascondigli segreti in cui riporre il prezioso bottino. Una notte Giacinto, a seguito di un tremendo incubo in cui vede i suoi familiari appropriarsi del suo denaro, si alza di soprassalto e trovando incredibilmente vuoto il nascondiglio segreto, sveglia inferocito tutta la famiglia minacciando di morte tutti i presenti.
Dopo aver messo a soqquadro la casa alla ricerca del denaro sottratto, Giacinto arriva addirittura a ferire uno dei suoi figli con la sua doppietta, e per questo viene portato in questura. Solo qui si ricorderà di aver confuso il nascondiglio del suo denaro. La situazione familiare ormai compromessa, si complicherà ancor di più quando Giacinto, dopo aver perso la testa per una grassa prostituta napoletana di nome Iside, inizierà a dilapidare i suoi averi con lei, arrivando addirittura a portarsela a casa per far un dispetto alla moglie Matilde (Linda Moretti). La frequentazione della prostituta scatena l’ira di Matilde, che decide di vendicarsi per l’imperdonabile affronto subito, organizzando l’assassinio del marito...

CRITICA DI BRUTTI SPORCHI E CATTIVI

"Anche qui si ride forte, ma di un riso sempre più amaro; e alla fine ciò che rimane più impresso è lo sguardo dei bambini (un altro tocco alla De Sica) che si traduce in una muta e quasi ignara protesta". (T.Kezich, 'Il Millefilm') "Circondato da veri baraccati e spesso costretto ad improvvisare le battute, Manfredi offre un'ottima prova delle sue capacità interpretative, ma la programmatica sgradevolezza di questo film (sulla vita degradata delle borgate nella società del benessere) a volte diventa eccessiva e non perfettamente controllata (scivolando così nella macchietta o nel folkloristico)". (P.Mereghetti, 'Dizionario dei film').

CURIOSITÀ SU BRUTTI SPORCHI E CATTIVI

Brutti, sporchi e cattivi ebbe un grandissimo successo, vincendo 1 Premio per la Miglior regia al 29º Festival di Cannes. Le riprese del film sono state effettuate quasi completamente a Roma, nella zona di Monte Ciocci, a Torre di guardia.

La zona negli anni settanta era veramente occupata da baracche piene di emarginati e di operai che lavoravano presso i cantieri della zona. La critica fu concorde nel riconoscere la strepitosa interpretazione del grande Nino Manfredi.

INTERPRETI E PERSONAGGI DI BRUTTI SPORCHI E CATTIVI

Attore Ruolo
Nino Manfredi
Giacinto Mazzatella
Maria Luisa Santella
Iside
Linda Moretti
Matilde, moglie di Giacinto
Ettore Garofalo
Camillo, il figlio ladruncolo
Alfredo D'Ippolito
Plinio, il figlio barbiere
Maria Bosco
Gaetana
Gianfranco Merli
Nando, il figlio travestito
Clarisse Monaco
Tommasina
Aristide Piersanti
Cesaretto
Giselda Castrini
Lisetta
Francesco Annibali
Domizio
Silvia Ferluga
La fattucchiera
Marcella Michelangeli
Impiegata poste
Franco Marino
Padre di Santandrea
Zoe Incrocci
Madre di Tommasina
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming