Urban Legend Final Cut

Titolo originale: Urban Legends: Final Cut

share
Poster
VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VALUTAZIONE

3 di 5 su 3 voti

Amy Mayfield è una studentessa di cinematografia alla Alpine University, impegnata in una tesi di laurea particolare: la realizzazione di un film - che concorrerà al prestigioso premio 'Hitchcock' - tratto da alcune leggende metropolitane particolarmente efferate. Quando diversi componenti della troupe restano vittime di strani incidenti mortali Amy, sospettosa, decide di cominciare ad indagare per scoprire chi si nasconde dietro gli omicidi.



CRITICA DI URBAN LEGEND FINAL CUT:

"Il soggettino di 'Urban Legend 2' è soltanto un pretesto per compilare tutta una serie di scene 'gore'. La prima e abbastanza riuscita; le successive, in compenso, grondano di già visto e non fanno nemmeno paura. Non serve - a riscattarne la pochezza - la moltiplicazione di strizzate d'occhio ai cinefili, che funzionavano molto meglio nella serie 'Scream' (e perfino nella sua sgangherata parodia 'Scary Movie'). Il sottotitolo originale suona 'Final Cut'; non sarebbe male se la serie mantenesse la promessa, tagliando davvero corto e fermandosi alla seconda puntata". (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 24 giugno 2001)

CURIOSITÀ SU URBAN LEGEND FINAL CUT:

- PRESENTATO AL NOIR IN FESTIVAL 2000 (COURMAYER)- REVISIONE MINISTERO GIUGNO/LUGLIO 2001

SOGGETTO:

personaggi creati da Silvio Horta

Lascia un Commento
Lascia un Commento