Tombstone

Titolo originale: Tombstone

share
Poster
VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VALUTAZIONE

3.9 di 5 su 15 voti

Wyatt Earp, il famoso sceriffo federale di Dodge City, ha deciso di mettersi in affari con i suoi due fratelli, Virgil e Morgan nella cittadina di Tombstone. Al loro arrivo trovano l'anarchia. Una banda di fuorilegge, i Cow-boys, impongono la loro "legge". A Tombstone, arriva un amico di Wyatt, Doc Holliday, professionista del poker, nonché una delle pistole più veloci del West. Malato di tubercolosi, con la complicità della avventuriera Kate brucia la sua vita in sregolatezze. Wyatt rileva una quota in un saloon, e cerca di salvare il suo matrimonio dal naufragio. Nel saloon Wyatt conosce una giovane attrice e intreccia con lei una storia sentimentale. Decisi a non ricorrere alla violenza, quando viene vigliaccamente ucciso il vecchio sceriffo, i fratelli Earp non possono tirarsi indietro. I leader dei Cow-boys li stanno aspettando all'O.K. Corral. Il duello porta la temporanea disfatta dei Cow-boys, grazie anche al disinteressato appoggio di Doc Holliday, ma la loro vendetta non tarda. Morgan e Virgil vengono colpiti a tradimento. La famiglia Earp decide di lasciare Tombstone, ma Wyatt rimane, e rindossata la stella di sceriffo, porta a termine la sua giustizia.

CRITICA DI TOMBSTONE:

"Peccato che il film perda in proporzione di efficacia drammatica, non riuscendo a dare alla vicenda una vera cura narrativa, né a farci appassionare veramente ai destini dei personaggi. Con una eccezione:Doc Holliday, che sembra uscito da una pagina di letteratura decadentista e al quale Val Kilmer, specialista in ruoli di eroe maledetto (era Jim Morrison nei 'Doors') riesce a dare malgrado tutto un certo carisma". ( Roberto Nepoti, "La Repubblica", 3 aprile 1994).

CURIOSITÀ SU TOMBSTONE:

- ESCLUSIVA PER L'ITALIA: MARIO E VITTORIO CECCHI GORI - REVISIONE MINISTERO MARZO 1994


fonte "RdC - Cinematografo.it"
Lascia un Commento
Lascia un Commento