Ti voglio bene Eugenio

share

Ti voglio bene Eugenio è un film di genere drammatico del 2001, diretto da Francisco José Fernandez, con Giancarlo Giannini e Giuliana De Sio. Uscita al cinema il 25 gennaio 2002. Durata 95 minuti. Distribuito da LANTIA CINEMA & AUDIOVISIVI.

VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VALUTAZIONE

3.5 di 5 su 4 voti


TRAMA TI VOGLIO BENE EUGENIO:

TRAMA BREVEUn down di cinquant'anni, Eugenio, lavora in un centro traumatologico dove aiuta i malati nelle loro terapie di recupero. Su richiesta del professor Boselli accetta di parlare con Patrizia, una giovane incinta tormentata dall'idea di dare alla luce un figlio down. Al centro traumatologico, intanto, Eugenio si occupa di Laura, una ragazza che dopo essere uscita dal coma, rifiuta di guarire e di tornare alla vita. Quando decide di aiutarla Eugenio non sa che Laura è figlia di Elena, suo grande amore di gioventù...TRAMA LUNGADown fin dalla nascita, Eugenio ha oggi passato la mezza età, e vive in una grande casa alla periferia di una cittadina di provincia. E' in grado di fare la spesa al supermercato, di cucinarsi da solo, e durante il giorno fa assistenza al locale ospedale. Adesso sta seguendo una ragazza, Laura, ricoverata in seguito ad un incidente d'auto, uscita dal coma ma ancora non in grado di parlare. In alcuni flashback tornano le immagini di quando, da giovane, aveva soprattutto come amiche due sue coetanee che giocavano con lui, lo prendevano in giro, scherzavano sulla sua condizione. E lui era segretamente innamorato di una di loro, Elena, che un bel giorno senza sapere perché era partita e lo aveva lasciato. Sono passati venti anni. Elena all'improvviso torna, lo va a trovare, ma solo dopo un po' di tempo trova il coraggio per dirgli il vero motivo del ritorno: Laura, quella che lui segue, è sua figlia, una figlia che viveva con un tossicodipendente, responsabile dell'incidente, e che con lei ormai aveva pochi rapporti. Dopo aver provato una prima volta ad avvicinarlo, ora Elena resta a dormire a casa di Eugenio. Ma lui la rimprovera per essere stata una madre poco responsabile. Lei allora gli svela che venti anni prima era partita perché incinta di un amico del padre, e altri risvolti successivi molto delicati. Dopo essere stata condotta in carcere dal suo compagno Claudio e averlo abbracciato, Laura all'uscita prende la mano della mamma. Sei mesi dopo. Il fratello di Eugenio, secondo abitudine, gli fa visita. In casa con Eugenio ci sono Elena e Laura. E la signora Carpi, una vicina incinta alla quale era stato diagnosticato un figlio con sindrome down, supera le paure e fa nascere il figlio.

CRITICA DI TI VOGLIO BENE EUGENIO:

"Contro i rischi della fecondazione assistita e dell'eugenetica strisciante, ecco un film che ci esorta ad amare ogni creatura mandata tra noi: 'Ti voglio bene Eugenio' (...) Libero lo spettatore di lasciarsi commuovere da questo concentrato di pie illusioni. Noi troviamo molto bella una sola scena, quella in cui Eugenio trova la forza di dire alla donna che rischia di mettere al mondo un bimbo come lui quale sarà la vita che li aspetta. Quanto al tema amore e handicap, continuiamo a preferire il sarcastico e sconveniente 'Uneasy Riders'". (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 25 gennaio 2002)

CURIOSITÀ SU TI VOGLIO BENE EUGENIO:

- DAVID DI DONATELLO 2002 A GIANCARLO GIANNINI COME MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA.

IL CAST DI TI VOGLIO BENE EUGENIO:



Lascia un Commento
Lascia un Commento