TATTOO

TATTOO

Voto del pubblico
Valutazione
4.5 di 5 su 2 voti
Al cinema dal: 03 gennaio 2003
Genere: Thriller
Anno: 2002
Paese: Germania
Durata: 107 min
Data di uscita: 03 gennaio 2003
Distribuzione: KEY FILMS
TATTOO è un film di genere thriller del 2002, diretto da Robert Schwentke, con August Diehl e Christian Redl. Uscita al cinema il 03 gennaio 2003. Durata 107 minuti. Distribuito da KEY FILMS.
Data di uscita: 03 gennaio 2003
Genere: Thriller
Anno: 2002
Paese: Germania
Durata: 107 min
Formato: 35 MM
Distribuzione: KEY FILMS
Sceneggiatura: Robert Schwentke
Fotografia: Jan Fehse
Montaggio: Peter Przygodda
Produzione: LOUNGE ENTERTAINMENT, STUDIOCANAL PRODUKTION, B.A. PRODUKTION

TRAMA TATTOO

Appena diplomatosi all'Accademia di polizia, Marc decide di passare un'ultima serata di trasgressione partecipando ad un rave party che si svolge, fra luci abbaglianti e droghe elettrizzanti, nella cantina di un edificio abbandonato. Una improvvisa retata della polizia pone anticipatamente fine alla festa. Per evitare guai Marc fugge, ma gli agenti ritrovano il suo giubotto con le pasticche che vi sono nascoste. Rintracciato, il giovane agente viene costretto a prendere una decisione: essere radiato dalla polizia oppure aiutare il detective Minks ad entrare in un mondo dove la figlia Marie è scomparsa da oltre due anni. Indagando, i due poliziotti scoprono una serie di delitti che vedono coinvolte giovani donne, che hanno un denominatore comune: a tutte è stata tagliata con un bisturi una larga falda di pelle.

CRITICA DI TATTOO

"Giallo poliziesco tedesco più rozzo che pauroso, 'Tattoo' è l'esordio al cinema di Robert Schwentke, che per superare l'estetica del piccolo schermo da cui proviene riempie la pellicola di banali shock visivi immersi in un'opprimente fotografia dark. 'Seven' (1997), come spesso capita da cinque anni a questa parte, è saccheggiato senza vergogna. Se la regia è ingenuamente brutale, la sceneggiatura, sempre di Schwentke, è brutalmente ingenua con dialoghi risibili, personaggi tagliati con l'accetta, ridicoli colpi di scena e un assassino la cui identità si scopre a metà film. Per un giallo, non è il massimo". (Francesco Alò, 'Il Messaggero', 3 gennaio 2003)"Un thriller europeo pieno di riferimenti ai modelli Usa ma non una banale fotocopia. Curiosamente, il tedesco Schwentke sposa il repertorio del serial killer alla 'Seven' con il giapponese 'Irezumi, Lo spirito del tatuaggio'. (...) Più che sull'effetto terrore, la regia punta sull'orrore di suggestione e sull'ipotesi di partenza: un mercato del tatuaggio d'autore, quotato in Internet, delitti compiuti per sottrarre alle vittime 'involucri 'da esportazione'". (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 4 gennaio 2003)

CURIOSITÀ SU TATTOO

PRESENTATO AL FESTIVAL DI TAORMINA 2002.- REVISIONE MINISTERO OTTOBRE/NOVEMBRE 2002

INTERPRETI E PERSONAGGI DI TATTOO

Attore Ruolo
August Diehl
Marc Schrader
Christian Redl
Minks
Minika Bleibtreu
Roth
Nadeshda Brennicke
Maya Kroner
Fatih Cevikkollu
Dix
Ilknur Bahadir
Meltem
Johan Leysen
Frank Schoubya
Ingo Naujoks
Stefan Kreiner
Florian Panzner
Poscher
Joe Bausch
Gunzel
Jasmin Schwiers
Marie Minks
Gustav-Peter Wöhler
Scheck
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming