Non sposate le mie figlie 2

Titolo originale: Qu'est-ce qu'on a encore fait au bon Dieu?

share

Non sposate le mie figlie 2 è un film di genere commedia del 2019, diretto da Philippe de Chauveron, con Christian Clavier e Chantal Lauby. Uscita al cinema il 07 marzo 2019. Durata 99 minuti. Distribuito da 01 Distribution.

Non sposate le mie figlie 2 ora in programmazione in 69 Sale Trova Cinema
VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VOTO COMINGSOON
VALUTAZIONE

3.6 di 5 su 54 voti


TRAMA NON SPOSATE LE MIE FIGLIE 2:

Non sposate le mie figlie 2, nel film diretto da Philippe de Chauveron, tornano protagonisti i coniugi Claude (Christian Clavier) e Marie (Chantal Lauby), che sembrano ormai essersi rassegnati al matrimonio delle loro adorate quattro figlie con uomini di origini e culture molto distanti dalla loro: Rachid (Medi Sadoun), musulmano di origini algerine, Chao (Frédéric Chau), ateo e figlio di cinesi, l’ebreo David (Ary Abittan) e il senegalese Charles (Noom Diawara).
Ma la loro tranquillità familiare viene messa ancora una volta a dura prova quando scoprono che i loro generi hanno deciso di lasciare la Francia con mogli e figli in cerca di fortuna all'estero. Come se non bastasse, atterrano in Francia anche i consuoceri Koffi per il matrimonio della loro unica figlia femmina. Incapaci di immaginare la loro famiglia lontana e di non vedere crescere i propri nipoti, Claude e Marie sono pronti a tutto pur di trattenerli e dimostrare loro che la Francia è il posto migliore in cui possano vivere


PANORAMICA SU NON SPOSATE LE MIE FIGLIE 2:

Senza un successo al botteghino non è immaginabile un sequel. Se parliamo dunque di Non sposate le mie figlie 2, è perché il primo è stato un vero trionfo al botteghino francese con 12 milioni e passa di spettatori, per un totale mondiale di 20 milioni. In Italia se l'è cavata decisamente bene con 4 milioni di euro incassati.
Un film capace di parlare di razzismo, dei matrimoni misti, in chiave comica da Philippe de Chauveron, regista che ha poi sviluppato ulteriormente tematiche simili in Débarquement immédiat (traducibile con Sbarco immediato, inedito da noi) e Benvenuti a casa mia, sempre con Christian Clavier, su un ricco professore di sinistra che si vede arrivare in casa dei rom, dopo averli invitati "a braccia aperte" in un dibattito televisivo.
Christian Clavier è uno dei più noti e popolari attori comici del cinema francese. Anche se non tutti i suoi successi (come la trilogia Les bronzés) sono usciti in Italia, possiamo ricordarlo per il ruolo di Jean Cojon ne I visitatori o di Asterix in un paio di film della serie di adattamenti del celebre fumetto.

Nel primo film le tre figlie adorate della coppia protagonista sono sposate a un musulmano, un ebreo e un cinese, rimane solo la quarta figlia, la più giovane e la favorita, che vuole convolare a giuste nozze con un africano.
Questa volta i generi sembrano decisi a lasciare la Francia, mettendo in moto un’opera di convincimento da parte della coppia di genitori, con tanto di apologia promozionale delle bellezze della dolce Francia.
I Verneuil sono borghesi, cattolici e vivono in campagna; come dire, il perfetto ritratto dei gollisti della destra moderata francese. La signora è interpretata da Chantal Lauby, brava attrice di commedie, che ha fatto parte di un sodalizio umoristico, Les nuls (gli schifosi), diventato celebre su Canal + alla fine degli anni 80 e che ha lanciato comici di successo anche al cinema come Alain Chabat.
Uscito al cinema in Francia il 30 gennaio 2019, Non sposate le mie figlie 2 ha portato in sala già oltre 5 milioni di spettatori.

CRITICA DI NON SPOSATE LE MIE FIGLIE 2:

Formula simile, dialoghi scorretti e divertenti, per il sequel di Non sposate le mie figlie, commedia francese di maggior successo di questi anni. Nel primo abbiamo imparato come il minimo comune denominatore che ci unisce tutti sia il razzismo, questa volta è addirittura la Francia, con i suoi valori repubblicani, a venire messa in discussione dalle figlie (e generi), che decidono di emigrare, in blocco, verso i quattro angoli del mondo. Inaccettabile per i genitori, che organizzeranno una rappresentazione delle meraviglie della Francia di campagna, odore di letame compreso. I cattivoni, isterici e intolleranti, sono semmai a Parigi. Spunti e trovate superiori rispetto all'originale. Primo film in cui si citano i gilet gialli. (Mauro Donzelli - Comingsoon.it)
Leggi la recensione completa del film Non sposate le mie figlie 2.

FRASI CELEBRI:

Dal Trailer Italiano del Film:

Claude Verneuil (Christian Clavier): Su quattro figlie ne ho regalate tre a uomini figli di immigrati, non accetto che mi si dia del razzista!

Marie Verneuil (Chantal Lauby): Viviamo in un paese magnifico!
Claude: Siete d'accordo?
David Benichou (Ary Abittan): Io ho problemi in Francia! Con Odile abbiamo deciso di trasferirci in Israele!
Isabelle Verneuil (Frédérique Bel): Io e Chao andremo in Cina!
Ségolène (Émilie Caen): Noi in Algeria!
Marie: Oh, Signore...
Laure (Élodie Fontan): E noi a Bombay!

André Koffi (Pascal N'Zonzi): In India? Il paese dove la gente si inchina davanti alle vacche?!

Marie: Se le nostre figlie vogliono abbandonare la Francia, noi glielo impediremo!

Claude: Certo che è molto nero!
Marie: Ti dà fastidio?
Claude: No, assolutamente no! Ma visto che Laure è decisamente bionda, stavo pensando che...constatavo, era una constatazione...avremo ancora il diritto di constatare in questo paese o no?!
Marie: Sì, sì, sì...
Claude: E allora io constato!

IL CAST DI NON SPOSATE LE MIE FIGLIE 2:


  • MONTAGGIO:
  • PRODUZIONE: Les Films Du Premier, Les Films Du 24, TF1 Films Production

Lascia un Commento
Il Trailer Italiano Ufficiale del Film - HD
8481
Lascia un Commento