La carne

La carne

( La carne )
Voto del pubblico
Valutazione
3.9 di 5 su 15 voti
Regista: Marco Ferreri
Genere: Commedia
Anno: 1991
Paese: Italia
Durata: 95 min
Distribuzione: CHANCE FILM DISTRIBUZIONE (1991) - PANARECORD
La carne è un film di genere commedia del 1991, diretto da Marco Ferreri, con Sergio Castellitto e Francesca Dellera. Durata 95 minuti. Distribuito da CHANCE FILM DISTRIBUZIONE (1991) - PANARECORD.
Genere: Commedia
Anno: 1991
Paese: Italia
Durata: 95 min
Formato: PANORAMICA A COLORI
Distribuzione: CHANCE FILM DISTRIBUZIONE (1991) - PANARECORD
Fotografia: Ennio Guarnieri
Produzione: GIUSEPPE AURIEMMA PER M.M.D. PRODUZIONE

TRAMA LA CARNE

Impiegato comunale, pianista per hobby in un pubblico locale, divorziato con due figli (se ne occupa la ex moglie), Paolo ricorda spesso sua madre e la Prima Comunione, con la quale gli pare di vivere una esperienza totalizzante nel divino. Nel night dell'amico Nicola conosce la giovane Francesca: opulenta, reduce da un aborto, assolutamente "fisica"', malgrado il fascino spirituale subito frequentando un guru indiano. L'intimità scocca fra i due: per Paolo è la vittoria dell'ultrasesso e della fusione che tutto completa ed esalta, fusione che la sacerdotessa gli assicura grazie ad una speciale tecnica orientale, che permette al compagno uno stato di permanente efficienza. I due si rifugiano su di una spiaggia isolata a sud di Roma, dove Paolo ha una casetta. Riempito il frigo di carne e altro cibo, la coppia passa il tempo in amplessi, interrotti solo da una rapida incursione dei due figli in visita a Paolo e da un gruppetto di amici. Ma Francesca è migrante, come le cicogne che volano nei paraggi e ad un dato momento pensa di andarsene in altri lidi, mentre il partner capisce che per "comunicare" davvero non c'è che una alternativa: o amarsi totalmente, o fare a pezzi quel corpo bianchissimo e voluttuoso di donna, metterlo in frigo e mangiarselo in riva al mare davanti al sole. Così, dopo aver fatto animalescamente l'amore nella cuccia del prediletto cane Giovanni, l'ansia insana di Paolo viene appagata.

CRITICA DI LA CARNE

"Ferreri ha privilegiato soprattutto il paradosso, non disdegnando, nel comporlo, scherzi e aforismi d'ogni tipo. In più di un risvolto narrativo riesce a farsi seguire con un certo interesse. C'è finalmente Francesca Dellera non doppiata. Non recita, ma dovendo proporsi come oggetto, basta e avanza. (Gian Luigi Rondi, Il Tempo,10/5/91)."Se il film fa venire buon appetito è grazie alla sua tenuta spettacolare, tutta affidata alla stravaganza, alla vivacità dell'andamento, al surrealismo delle situazioni. Il maggior dono del film è comunque Francesca Dellera; è il simbolo prezioso d'una femminilità sublimata dall'estremo sacrificio infantile e materna nella sua ghiottoneria. (Giovanni Grazzini, Il Messaggero, 10/5/91)."Ferreri insegue troppi temi che non hanno un logico sviluppo. E la sua estrema sfida consiste nel consegnarci un film divertente, sgangherato e onnicomprensivo. (Irene Bignardi, La Repubblica, 10/5/91)."Che il film sia divertente, non direi proprio. Al di là di certi passaggi, è opaco, stiracchiato. Neppure tanto preciso nel suggerire il "sugo" della storia. (Francesco Bolzoni, Avvenire,11/5/91).

CURIOSITÀ SU LA CARNE

REVISIONE MINISTERO FEBBRAIO 1993 - REVISIONE MINISTERO APRILE 1993.

INTERPRETI E PERSONAGGI DI LA CARNE

Attore Ruolo
Sergio Castellitto
Paolo
Francesca Dellera
Francesca
Philippe Leotard
Nicola
Farid Chopel
Aldo
Petra Reinhardt
Giovanna
Gudrun Gundlach
Moglie Nicola
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming