L'angelo bianco

L'angelo bianco

Voto del pubblico
Valutazione
4.3 di 5 su 6 voti
Genere: Drammatico
Anno: 1954
Paese: Italia
Durata: 95 min
Distribuzione: TITANUS - MONDADORI VIDEO (IL GRANDE CINEMA)
L'angelo bianco è un film di genere drammatico del 1954, diretto da Raffaello Matarazzo, con Oscar Andriani e Ignazio Balsamo. Durata 95 minuti. Distribuito da TITANUS - MONDADORI VIDEO (IL GRANDE CINEMA).

TRAMA L'ANGELO BIANCO

Dalla sua relazione con Luisa, che successivamente ha preso il velo, il Conte Guido Carani ha avuto un figlioletto. Quando questo viene a morire, il conte sente di non poter più vivere con la moglie Elena, che a suo tempo s'era adoperata, d'accordo con la madre di lui, per impedire che sposasse Luisa. Costretta ad accettare la separazione consensuale, Elena lascia la casa, portando con sé la figlioletta; ma entrambe periscono durante la fuga in mare. Sconvolto da questa seconda tragedia, il conte s'abbandona alla più cupa disperazione; soltanto l'intenso lavoro varrà a fargli trovare qualche interesse nell'esistenza. Durante un viaggio in treno il conte conosce Lina, un'attrice che assomiglia in modo impressionante a Luisa, il cui ricordo è sempre vivo in lui. Lina è impressionata dallo strano comportamento del conte, il quale sembra voglia evitare di rivederla, mentre evidentemente si sente attratto verso di lei. Lina, che ha delle amicizie poco raccomandabili, viene consigliata a sfruttare lo stato d'animo del conte: ella dapprima si presta al gioco, poi la stima e la simpatia che il conte ha destato in lei, le impediscono di assecondare i desideri dell'amico. Coinvolta in una rapina, della quale costui è stato l'autore, Lina viene arrestata. Accusata di aver fatto la spia, ella viene malmenata e gettata a terra da alcune detenute. Data la sua avanzata maternità, Lina deve essere operata di urgenza. Nel vederla il medico trova in lei una strana somiglianza con la sua assistente all'ospedale, Suor Addolorata. Lina vuol conoscere la suora e le raccomanda il bambino, pregandola di avvertire il conte. Questi sposa Lina in carcere. Un gruppo di detenute tenta l'evasione, minacciando, se impedite, di uccidere il bambino. Per salvare la sua creatura, Lina muore tra le fiamme. Suor Addolorata riesce a farsi consegnare dalle detenute il bambino, che consegna al padre.

CRITICA DI L'ANGELO BIANCO

"(...) Siamo in pieno clima "fantastico". La doppia parte interpretata da Yvonne Sanson non può non ricordare uno dei capolavori del cinema fantastico e cioè Vertigo di Alfred Hitchcock (cineasta con cui Matarazzo ha più di un punto in comune, se non altro per la capacità di ridurre a puro lessico gli elementi canonici del genere). (...) Il finale del film è addirittura surreale. Dal neorealismo siamo giunti all'espressionismo, dalla logica al delirio" (...). (A. Aprà, in "Neorealismo d'appendice", Guaraldi, 1976, A. Aprà, C. Carabba).

CURIOSITÀ SU L'ANGELO BIANCO

- AIUTO REGISTA: SILVIO AMADIO.- REVISIONE MINISTERO OTTOBRE 1994.

INTERPRETI E PERSONAGGI DI L'ANGELO BIANCO

Attore Ruolo
Oscar Andriani
Un Avvocato
Ignazio Balsamo
Un Poliziotto
Nerio Bernardi
Avv. Rossi
Leonardo Bragaglia
Maurizio
Giuseppe Chinnici
Cappellano
Enrica Dyrell
Elena Carani
Alberto Farnese
Poldo
Rina Franchetti
Una Detenuta
Silvana Jachino
Altra Detenuta
Philippe Hersent
Mario
Flora Lillo
Flora
Amedeo Nazzari
Ing. Guido Carani
Enrico Olivieri
Bruno
Amina Pirani Maggi
Guardiana del carcere
Franca Parisi
Una Soubrette
Virgilio Riento
Dott. Marini
Paola Quattrini
Paoletta
Yvonne Sanson
Suor Maria\Lina
Olga Solbelli
Madre Superiora
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming