Il sapròfita

Il sapròfita

Voto del pubblico
Valutazione
1 di 5 su 1 voti
Regista: Sergio Nasca
Genere: Drammatico
Anno: 1973
Paese: Italia
Durata: 100 min
Distribuzione: REGIONALE - AVO FILM
Il sapròfita è un film di genere drammatico del 1973, diretto da Sergio Nasca, con Valeria Moriconi e Al Cliver. Durata 100 minuti. Distribuito da REGIONALE - AVO FILM.
Genere: Drammatico
Anno: 1973
Paese: Italia
Durata: 100 min
Formato: PANORAMICA EASTMANCOLOR
Distribuzione: REGIONALE - AVO FILM
Sceneggiatura: Sergio Nasca
Fotografia: Giuseppe Aquari
Produzione: ROEL BOSS PER BELIAL FILM, LIFEGUARD PRODUCTION IN COPRODUZIONE CON NICHOLAS J. DE WIT

TRAMA IL SAPRÒFITA

Alla vigilia di vestire l'abito talare, un aitante giovanotto, figlio di povera gente, lascia il seminario poiché l'incapacità di parlare normalmente - conseguenza di un trauma - gli vieta di farsi prete. Grazie a una raccomandazione del suo confessore egli viene assunto dalla baronessa Bezzi come autista di famiglia nonché infermiere dell'adolescente Parsifal, il figlio della nobildonna costretto in carrozzella da un'infermità alle gambe. Da assistente e amico del ragazzo, l'ex seminarista diviene ben presto amante della baronessa (il cui consorte già estromesso dall'amministrazione del patrimonio familiare si uccide), ma disdegna invece le offerte della giovane sorella di Parsifal. Poiché uno specialista di Tolosa potrebbe forse ridargli la parola, egli convince la baronessa a inviarlo a Lourdes come accompagnatore del figlio, che solo un miracolo ormai potrebbe guarire. In treno i due conoscono una bella e pia signorina, in viaggio per Lourdes con la nonna: Parsifal le si affeziona, l'ex seminarista invece, una volta in albergo, la possiede poiché ha intuito che il suo misticismo cela una sessualità insoddisfatta. Parsifal reagisce e il giovane lo getta dalle scale provocandone la morte. Il trauma dell'assassinio gli ridà la parola, della quale fa uso di fronte agli astanti per gridare al miracolo.

CRITICA DI IL SAPRÒFITA

"Sulla scia di Bellocchio ('I pugni in tasca') e di Samperi ('Grazie zia'), il regista ne rispolvera, con qualche anno di ritardo, gli atteggiamenti rancorosi e gli stimoli dissacratori. (...) Sotto sotto, nella vivacità polemica e persino nell'indulgenza alla volgarità, Nasca si rivela un moralista." (Domenico Meccoli, 'Epoca', 14 dicembre 1974)

CURIOSITÀ SU IL SAPRÒFITA

- ESTERNI IN PUGLIA E A LOURDES.- FILM REALIZZATO CON IL CONTRIBUTO DEL MINISTERO DEL TURISMO E DELLO SPETTACOLO.

INTERPRETI E PERSONAGGI DI IL SAPRÒFITA

Attore Ruolo
Valeria Moriconi
Baronessa Clotilde Bezzi
Al Cliver
Ercole, ex-seminarista
Janet Agren
Teresa
Giancarlo Marinangeli
Parsifal, figlio di Clotilde
Cinzia Bruno
Brunilde, sua sorella
Leopoldo Trieste
Don Vito
Pia Morra
Addolorata, la servetta
Giancarlo Badessi
Il superiore del convento
Carlo Monni
Il generale Augusto Bezzi
Nerina Montagnani
La serva del 'santone'
Valentino Macchi
Un fascista al funerale
Rina Franchetti
Una bigotta in chiesa
Clara Colosimo
Signora alla veglia funebre
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming