Hollywood Ending

Hollywood Ending

( Hollywood Ending )
Voto del pubblico
Valutazione
3.6 di 5 su 8 voti

Al cinema dal: 31 ottobre 2002
Regista: Woody Allen
Anno: 2002
Paese: USA
Durata: 114 min
Data di uscita: 31 ottobre 2002
Distribuzione: Medusa
Hollywood Ending è un film di genere commedia, drammatico del 2002, diretto da Woody Allen, con Woody Allen e George Hamilton. Uscita al cinema il 31 ottobre 2002. Durata 114 minuti. Distribuito da Medusa .
Data di uscita: 31 ottobre 2002
Genere: Commedia, Drammatico
Anno: 2002
Paese: USA
Durata: 114 min
Distribuzione: Medusa
Sceneggiatura: Woody Allen
Montaggio: Alisa Lepselter
Produzione: Dreamworks, Gravier Productions, Perdido Productions

TRAMA HOLLYWOOD ENDING

Hollywood Ending è un film del 2002 diretto e interpretato da Woody Allen.
La brillante carriera del regista americano Val Waxman (Woody Allen) è ormai in declino da tempo, l’uomo si trova quindi costretto a sbarcare il lunario dirigendo video pubblicitari. Tuttavia, dopo aver girato uno spot per un deodorante nelle gelide terre del Canada, Val si decide finalmente a cercare un vero progetto artistico che lo riporti sulla cresta dell’onda.
Inaspettatamente, il regista riceve un’offerta per dirigere un film con un ampio budget, ambientato a New York. Ma la cosa più insolita è che la proposta gli arriva proprio dalla ex moglie Ellie (Téa Leoni) e dal suo fidanzato Hal (Treat Williams), il ricco produttore che gli rubò la consorte anni prima.
Pressato dal suo agente Al Hack (Mark Rydell), Val accetta con riluttanza di partecipare al progetto, ma un improvviso e misterioso disturbo psicosomatico lo colpisce poco prima che inizino le riprese, facendolo diventare cieco. Dopo il panico iniziale, il regista decide di continuare comunque i lavori sul set, tenendo all'oscuro del suo handicap tutta la troupe. Riuscirà, tra mille sotterfugi, a portare a termine il film senza che venga scoperto?

CRITICA DI HOLLYWOOD ENDING

"Fra satira e farsa, più intelligente che divertente, 'Hollywood Ending' parte da un'idea geniale ma resta facile, un poco meccanico. Un Woody Allen in tono minore insomma. Ma pur sempre un Woody Allen". (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 1 novembre 2002)"La struttura della messa in scena è semplice, senza pretese; impostata soprattutto su scene lunghe al servizio del talento comico dell'Allen attore, in ottima forma sia nella variante verbale, sia nella variante gestuale, quasi slapstick (quella in cui il regista non deve far capire al rivale di essere cieco)". (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 2 novembre 2002) "Non è che si ride poco durante la proiezione di 'Hollywood Ending' e ogni tanto, sullo spunto irresistibile di alcune battute, Woody Allen lo applaudiresti a schermo acceso. Tuttavia è vero che non siamo di fronte a uno fra i suoi migliori anche perché le primavere sono ormai 66, il che per un comico costituisce un notevole handicap. Insomma, il nostro non ha più l'età per atteggiarsi plausibilmente beato fra le donne né il brio per intraprendere la riconquista di una ex moglie giovane e pimpante come Téa Leoni. (...) Sotto il profilo dello stile, la commediola potrebbe portare la firma del compianto Carlo Ludovico Bragaglia, però un film di Woody Allen resta un film di Woody Allen". (Tullio Kezich, 'Corriere della Sera', 2 novembre 2002)"Woody Allen, interpretando un regista afflitto da cecità psicosomatica, personaggio fra farsesco e angoscioso simbolo della paralisi creativa del cinema, prende in giro Hollywood parolaia, quattrinaia, popolato di produttori abbronzati; prende in giro il cinema europeo snob, i registi megalomani ed esigenti che pretendono di ricostruire il set di Central Park, la critica, se stesso. 'Hollywood Ending' è divertente ma anche un po' triste; Tea Leoni è una coprotagonista elegante, molto carina". (Lietta Tornabuoni, 'La Stampa', 8 novembre 2002)

CURIOSITÀ SU HOLLYWOOD ENDING

Il film è considerato uno dei più autobiografici di Woody Allen.

Si tratta del primo di tre film del regista ad aver aperto il festival di Cannes, gli altri due sono stati Midnight in Paris (2011) e Café Society (2016).

INTERPRETI E PERSONAGGI DI HOLLYWOOD ENDING

Attore Ruolo
Woody Allen
Val Waxman
George Hamilton
Ed
Téa Leoni
Ellie
Debra Messing
Lori
Mark Rydell
Al
Treat Williams
Hal
Tiffani-Amber Thiessen
Sharon Bates
Isaac Mizrahi
Elio Sebastian
Marian Seldes
Alexandra
Jodie Markell
Andrea Ford
Amanda Jacobi
Amanda
Kenneth Edelson
Dr. Koch, l'oculista
Joseph Rigano
Wally, il proiezionista
Mark Webber
Tony Waxman
Greg Mottola
Aiuto regista
Neal Huff
Direttore commerciale
Erica Leerhsen
Attrice
Aaron Stanford
Attore
Barney Cheng
L'interprete
Peter Gerety
Lo psichiatra
Rochelle Oliver
Sceneggiatice
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming