Fuga di mezzanotte

Titolo originale: Midnight Express

share

Fuga di mezzanotte è un film di genere drammatico del 1978, diretto da Alan Parker, con Gigi Ballista e Paolo Bonacelli. Durata 119 minuti. Distribuito da CEIAD - COLUMBIA TRISTAR HOME VIDEO, L'UNITA' VIDEO.

Poster
VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VALUTAZIONE

4.2 di 5 su 80 voti

TRAMA FUGA DI MEZZANOTTE:

In vacanza a Istambul con la fidanzata Susan, l'ingenuo giovane americano William Hayes, detto Billy, si lascia appioppare da un tassinaro due chili di hashish e si presenta all'aeroporto con la droga incollata al corpo. E' il 6 ottobre 1970. Ispezioni severe a causa di recenti attentati terroristici mettono il ragazzo nelle mani della polizia turca. Gli interventi del console statunitense Daniels, l'arrivo del signor Hayes in soccorso del figlio, le manovre del viscido avvocato Vesil, non impediscono né il processo né la condanna a 4 anni e due mesi nel carcere turco di Sagmacilar, diretto dal feroce Hamidou. Il ragazzo fa amicizia con il connazionale stravagante Jimmy, con lo svedese Erich e con l'allucinato albionico Max. L'ambiente, già terrificante per lo stato di abbandono, è ancor più terribile per la brutalità dei secondini e per la disumanità dei carcerati. L'irriducibile Jimmy tenta la fuga da solo; e male gliene incoglie. Una nuova strada verso la libertà viene intrapresa da Jimmy con la compagnia di Billy e di Max; ma un imprevisto li induce a desistere. Intanto Nixon irrita i Turchi, accusandoli di troppa permessività nei riguardi della droga. Il Pubblico Ministero, che già aveva chiesto l'ergastolo, ha buon gioco per indurre Ankara a impugnare la prima sentenza. Nel nuovo processo, Billy che ormai era a 53 giorni dalla scarcerazione viene condannato a 30 anni. Mentre si trova nel braccio manicomiale per avere aggredito il lercio detenuto-spia-commerciante Rifki, Billy riceve la visita di Susan, e un gruzzolo di dollari. L'involontario assassinio del direttore Hamidou che, in risposta a un tentativo di corruzione, lo picchia e minaccia di sodomizzarlo, apre uno spiraglio per la fuga. E' il 4 ottobre 1975.

CRITICA DI FUGA DI MEZZANOTTE:

"Il film ha rivelato Alan Parker al grande pubblico internazionale. Tratto dal romanzo autobiografico di William Hayes, ha da offrire un'ideologia discutibile e una confezione spettacolare di prim'ordine." (Francesco Mininni, Magazine italiano tv)"Ispirato a un fatto di cronaca (raccontato da Hayes in collaborazione con William Hoffer nel suo libro "Midnight Express") il film, oltre alla robustezza narrativa, alla compostezza e all'efficacia, vanta attori di prim'ordine." (Laura e Morando Morandini, Telesette)

CURIOSITÀ SU FUGA DI MEZZANOTTE:

- 2 PREMI OSCAR 1978: MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE, MIGLIOR COLONNA SONORA.

SOGGETTO:

libro omonimo di William Hayes e William Hoffer



Lascia un Commento
Lascia un Commento