Coca Cola kid

Coca Cola kid

( The Coca-Cola Kid )
Voto del pubblico
Valutazione
5 di 5 su 1 voti
Genere: Commedia
Anno: 1985
Paese: Australia
Durata: 101 min
Distribuzione: ACADEMY PICTURES - GENERAL VIDEO
Coca Cola kid è un film di genere commedia del 1985, diretto da Dusan Makavejev, con Paul Chubb e Max Gillies. Durata 101 minuti. Distribuito da ACADEMY PICTURES - GENERAL VIDEO.
Genere: Commedia
Anno: 1985
Paese: Australia
Durata: 101 min
Formato: NORMALE A COLORI
Distribuzione: ACADEMY PICTURES - GENERAL VIDEO
Sceneggiatura: Frank Moorhouse
Fotografia: Dean Semler
Montaggio: John Scott
Produzione: CINEMA ENTERPRISES DAVID ROE SMART ECG PICTURES

TRAMA COCA COLA KID

Approdato in Australia su mandato della produzione, per incrementare le vendite della Coca-Cola - arte in cui pare eccellere - il presuntuoso ex-marine americano (pur accolto dai responsabili della filiale con ironica e rassegnata diffidenza), autointronizza negli uffici australiani della popolare bevanda, deciso a far quadrare ogni cosa con pragmatico rigore, a cominciare dai sandali dell'avvenente segretaria divorziata, con figlia a carico ed esagitato ex marito alle calcagna. Ma le cose non vanno esattamente secondo copione. La maliziosa segretaria lo circuisce con allettamenti sempre più audaci, coadiuvata dalla disarmante e saccente figlioletta-prodigio. Il padre di lei, un arzillo latifondista, lo estromette drasticamente dalle proprie terre. Il tentativo di venire a patti con lui - che si illude di contrastare il dilagare della Coca-Cola producendo artigianalmente coloratissimi sciroppi locali - fallisce drammaticamente nell'incendio-protesta dell'arcaica azienda. E l'irriducibile Yankee finisce ingloriosamente fra le braccia della seducente segretaria.

CRITICA DI COCA COLA KID

"La vicenda stessa, per niente preoccupata di mostrarsi credibile, e una certa schematicità dei personaggi spingono a vedere questo breve e brioso film come un apologo sul fenomeno della colonizzazione economica e culturale, di cui l'America è epicentro tra i paesi industrializzati: fenomeno in virtù del quale ogni cosa può essere comprata. Fa eccezione l'amore, a quanto sembra, dato che l'irriducibile affarista americano manca al decisivo appuntamento con T. George perché sedotto da Terri (la scena d'amore - peraltro vista con sguardo sereno - è costata purtroppo il divieto del film ai più piccoli). Ma anche l'amore nasconde a volte una volontà di possesso, come quello caparbio dell'imprenditore australiano per una modella che aveva dato la sua immagine a una pubblicità della Coca Cola e che - evidentemente per non voler più essere un bene d'acquisto - si era tolta la vita dopo aver messo al mondo proprio la futura segretaria e amante di Coca Cola Kid. Un circolo vizioso, dunque, in cui anche l'amore è una menzogna? Peccato non saper essere come la bimba, che butta là la borsa del denaro come se fosse quella della spesa." (Pierluigi Voi, 'Attualità Cinematografiche')

CURIOSITÀ SU COCA COLA KID

- PRESENTATO IN CONCORSO AL 38. FESTIVAL DI CANNES (1985).

SOGGETTO DI COCA COLA KID

racconti "The Americans, Baby" e "The Electrical Experience" di Frank Moorhouse

lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming