Aspettando il Re

Titolo originale: A Hologram for the King

share

Aspettando il Re è un film di genere drammatico del 2016, diretto da Tom Tykwer, con Tom Hanks e Tom Skerritt. Uscita al cinema il 15 giugno 2017. Durata 98 minuti. Distribuito da Lucky Red.

Aspettando il Re ora in programmazione in 1 Sale Trova Cinema
Poster
VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VOTO COMINGSOON
VALUTAZIONE

3.9 di 5 su 10 voti

TRAMA ASPETTANDO IL RE:

Basato sul romanzo di Dave Eggers, Aspettando il re è un racconto di attesa e di incontri, nel quale Tom Hanks interpreta un attempato uomo d'affari americano sull'orlo della bancarotta. Il cinquantenne Alan Clay (Hanks) viene spedito dall'altra parte del pianeta dalla società informatica per la quale lavora, a concludere con il re dell'Arabia Saudita l'affare del secolo. Nella valigetta, un sistema di teleconferenze olografiche-tridimensionali per un'avveniristica città in costruzione nel deserto. Ma una volta atterrato lo aspetta una sconvolgente verità: non solo la città del futuro è un cantiere a cielo aperto, sepolto dalla sabbia e sorvegliato da operai impegnati a sonnecchiare, ma il re che avrebbe dovuto ricerverlo, è assente da ormai molti mesi. Disorientato dalle usanze locali ed estenuato dai lunghi tempi di attesa, Clay si tiene stretti gli ologrammi e i sogni di risollevarsi, mentre impara a conoscere la città attraverso lo sguardo dell'autista Yousef (Alexander Black) e della bella dottoressa Zahra (Sarita Choudhury). Così il viaggio di lavoro programmato per incontrare l'inafferrabile sovrano, diventa anticamera di un'esperienza culturale straordinaria, che lo porta a desiderare una nuova possibilità in quella terra lontana ed esotica.  


CRITICA DI ASPETTANDO IL RE:

Quello di Alan Clay, il protagonista di questo film e del libro di Dave Eggers da cui è stato tratto, è uno di quei ruoli fatti praticamente su misura per il Tom Hanks specialista nel ritrarre pregi e difetti, contraddizioni e coerenze dell'uomo medio americano. E difatti l’attore fa il suo lavoro quasi col pilota automatico. Tykwer, d’altra parte, non sa bene dove andare: se criticare il capitalismo finanziario e la globalizzazione, o raccontare l’incontro tra due culture, o se semplicemente tracciare una parabola esistenziale. Mette tutto assieme, semplifica tutto, ed è un po’ un peccato, ma paradossalmente esprime bene lo spirito dei tempi. (federico gironi)
Leggi la recensione completa di Aspettando il Re.

SOGGETTO:

Adattamento dell'omonimo romanzo "A Hologram for the King"


  • MUSICHE: Johnny Klimek
  • PRODUZIONE: X-Filme Creative Pool, 22h22, Fábrica de Cine

Lascia un Commento
Lascia un Commento