Arte mortale

Arte mortale

( A Grande Arte )
Voto del pubblico
Valutazione
1 di 5 su 1 voti
Regista: Walter Salles
Genere: Thriller
Anno: 1993
Paese: Brasile
Durata: 100 min
Distribuzione: VIP INTERNATIONAL - MULTIVISION, VIDEOPIU' ENTERTAINMENT
Arte mortale è un film di genere thriller del 1993, diretto da Walter Salles, con Peter Coyote e Tchéky Karyo. Durata 100 minuti. Distribuito da VIP INTERNATIONAL - MULTIVISION, VIDEOPIU' ENTERTAINMENT.
Genere: Thriller
Anno: 1993
Paese: Brasile
Durata: 100 min
Distribuzione: VIP INTERNATIONAL - MULTIVISION, VIDEOPIU' ENTERTAINMENT
Sceneggiatura: Rubem Fonseca
Montaggio: Isabelle Rathery
Produzione: ALPHA FILM

TRAMA ARTE MORTALE

Il fotografo Peter Mandrake è a Rio de Janeiro per un servizio fotografico sulla vita per le strade, quando una delle persone da lui ritratte viene brutalmente uccisa. Peter si improvvisa detective per scoprire i colpevoli, ma viene assalito insieme alla sua fidanzata Marie. L'attacco scatena in lui un forte desiderio di vendetta, così decide di diventare un maestro nell'uso del coltello, grazie agli insegnamenti di Hermes, uno spacciatore a cui ha salvato la vita.

CRITICA DI ARTE MORTALE

"L'aspetto più curioso di questo thriller strampalato, diluito e sonnolento, è la sua fauna criminale. Siccome l'intreccio fa acqua e si dilunga inverosimilmente su particolari inutili, si ha tutto il tempo per osservarne gli aspetti marginali. Ambientato a Rio, mostra un'organizzazione del narcotraffico brasiliana capitanata da un gangster con un bel paio di basette alla Menem, da un nano in frac, infagottato nei lustrini, da un gigante boliviano trucidissimo, alto più di due metri, e da altri loschi individui che sembrano prestati dal circo Barnum. Riesce difficile lasciarsi impressionare da questa cupola criminale che, all'istante, riesce ridicola e grottesca. D'altra parte questo eccesso di colore locale, questo bric à brac del folklore sudamericano, è una componente essenziale del film. In questo bizzarro Brasile si uccide esclusivamente con il coltello e le gerarchie dell'organizzazione tengono conto dell'abilità dimostrata dagli affiliati: il grande capo è anche il maestro indiscusso di quell'arte antica, il duello con la lama corta." (Cristina Jandelli, 'La Nazione', 18 maggio 1993)"La parte riservata al corso di high art è la più azzeccata e la più suggestiva del film. Meno netto e robusto è il capitolo dedicato alla caccia ai trafficanti dal Brasile alla Bolivia (dove un'altra innamorata del Coyote ci lascia le penne). E la resa dei conti a colpi di Randall 14 è meno emozionante del previsto. Anche per colpa del Coyote, bravo attore (chi lo nega, vada a vedersi 'Luna di fiele') ma del tutto implausibile come atleta (fisico da cassiere di banca, riflessi da impiegato del catasto)." ('La Notte', 9 agosto 1993)

CURIOSITÀ SU ARTE MORTALE

- REVISIONE MINISTERO MARZO 1994.

SOGGETTO DI ARTE MORTALE

romanzo "High Art" di Rubem Fonseca

INTERPRETI E PERSONAGGI DI ARTE MORTALE

Attore Ruolo
Peter Coyote
Peter Mandrake
Tchéky Karyo
Hermes
Amanda Pays
Marie
Raul Cortez
Lima Prado
Giulia Gam
Prostituta
Miguel Ángel Fuentes
Camilo Fuentes
Eduardo Conde
Roberto Mitry
Cássia Kiss
Mercedes
Tonico Pereira
Rafael
José René Ruiz
José Zakkal
Iza Do Eirado
Zelia
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming