Appassionata

share
Poster
VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VALUTAZIONE

2.7 di 5 su 9 voti

Il dottor Emilio Rutelli è un dentista maturo, ma di bell'aspetto, sposato con Elisa, una pianista che per lui ha rinunciato a una promettente carriera ed è sempre in preda a crisi nervose ai limiti del delirio, e padre di una sedicenne studentessa liceale, Eugenia, che lo adora morbosamente mentre detesta, per gelosia, la madre. La ragazza ha un'amica, Nicola, figlia di un diplomatico: una giovane spregiudicata e disponibile che, fingendosi sotto l'effetto dell'anestesia, si offre un bel giorno ad Emilio nel suo ambulatorio. Il dentista, anche se ha capito che quella di Nicola è solo una messinscena, si invaghisce della ragazza, e la tresca continua. Eugenia, che l'ha indovinata, accarezza l'idea di seguire l'esempio dell'amica. Quando Elisa viene ricoverata in una clinica, dopo l'ennesima crisi, una notte la ragazza, con la complicità del buio, si sostituisce a Nicola nel letto del padre. L'indomani, sotto lo sguardo perplesso del dentista, le due amiche corrono tranquillamente insieme a scuola.

CRITICA DI APPASSIONATA:

"Appiccicati l'uno all'altro da un opaco tessuto narrativo, spiccano alcuni pezzi forti di erotismo commerciale (...) un sogno morboso che sfiora la situazione di bestialità, ringhiosi amori fra la bionda e un cane lupo; il babbo che strappa gli abiti alla figliola (...) scena ripetuta due volte in un clima sempre più accentuato di tentazione incestuosa." (Tullio Kezich, 'Panorama', 25 aprile 1974)

CURIOSITÀ SU APPASSIONATA:

- REVISIONE MINISTERO LUGLIO 2000.


fonte "RdC - Cinematografo.it"
Lascia un Commento
Lascia un Commento