Un uomo una città

Titolo originale: Un uomo una città

share

Un uomo una città è un film di genere drammatico del 1974, diretto da Romolo Guerrieri, con Raffaele Curi e Françoise Fabian. Durata 115 minuti. Distribuito da CINERIZ.

Poster
VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VALUTAZIONE

4 di 5 su 5 voti

TRAMA UN UOMO UNA CITTÀ:

Michele Parrino, capo della Mobile di Torino; è un funzionario coscienzioso che dà lezioni di democrazia ai giornalisti, tratta fraternamente i dipendenti, non si intimidisce di fronte al pericolo, lascia correre i piccoli delitti (frutto di ingiustizie sociali), si interessa umanamente ai problemi di tutti coloro con i quali la professione lo mette improvvisamente in contatto. Incoraggiato dalla fidanzata Anna, seguito dall'ombra fedele dell'anziano giornalista Paolo Ferrero, il commissario siculo-torinese dall'assassinio della sedicenne studentessa, Aliprandi Grazia e dalla fuga di Giorgio Cournier, risale ad un grosso giro di droga, di corruzione varia e di prostituzione d'alto bordo. Quando il caso giunge alla documentazione esplosiva per gran parte, della Torino-bene, il Parrino viene trasferito e il Ferrero messo a tacere. I due si vendicano passando ai pezzi grossi la documentazione mentre si intrattengono nel lussuoso "foyer" del Regio in festa per la prima stagionale.

CURIOSITÀ SU UN UOMO UNA CITTÀ:

REVISIONE MINISTERO APRILE 1994

SOGGETTO:

ROM "IL COMMISSARIO DI TORINO" DI MARCATO E NOVELLI



Lascia un Commento
Lascia un Commento