Un mondo perfetto

Un mondo perfetto

( Living in a Perfect World )
Voto del pubblico
Genere: Documentario
Anno: 2006
Paese: Italia
Durata: 70 min
Un mondo perfetto è un film di genere documentario del 2006, diretto da Diego D'Innocenzo, Marco Leopardi. Durata 70 minuti.
Genere: Documentario
Anno: 2006
Paese: Italia
Durata: 70 min
Fotografia: Marco Leopardi
Montaggio: Chiara Ronchini
Produzione: L'IMMAGINE PER NATIONAL GEOGRAPHIC CHANNEL

TRAMA UN MONDO PERFETTO

Nel Deserto del Chihuahua, in Messico, esistono alcune colonie Mennonite in cui la vita scorre come due secoli fa. In un contesto socialmente e culturalmente chiuso l'arrivo dell'elettricità, però, ha cominciato a sconvolgere un "mondo perfetto". Per il loro rifiuto del progresso tecnologico i Mennoniti più conservatori hanno abbandonato anche quei luoghi che, secondo loro, stavano per essere contaminati ed omologati al resto del mondo. Questo ha dato il via ad un vero e proprio esodo verso uno dei luoghi più isolati della terra: la foresta boliviana. Il film, attraverso testimonianze raccolte tra Messico, Bolivia e Stati Uniti, racconta la storia di Aganetha, Cornelio, Pedro e Jacobo, quattro personaggi provenienti dalle colonie Mennonite di El Sabinal, dove ogni forma di moderna tecnologia è bandita, e di El Capulìn dove, invece, da poco si è iniziato ad accettare alcune innovazioni come l'elettricità, le automobili e il telefono.

CRITICA DI UN MONDO PERFETTO

Dalle note di regia: "Il film è stato realizzato in Messico, Bolivia e Stati Uniti e si articola in una sceneggiatura di tipo cinematografico, cioè su azioni e dialoghi dei protagonisti, ma su una realtà documentaristica. Le storie e i personaggi che raccontiamo, e che si raccontano, sono autentici. Il film è stato girato in Plautdietsch, la lingua parlata dai Mennoniti e sparita dall'Europa ormai da circa cinque secoli, e in spagnolo." I Mennoniti sono i seguaci di una setta anabattista fondata nel 1536 dal pastore olandese Menno Simons. Poiché non accettavano i dettami della Chiesa riformata ufficiale furono perseguitati per decenni, ma si diffusero in tutta l'Europa del nord. Oppositori della gerarchia ecclesiastica, dell'incarnazione nell'Eucaristica, del battesimo dei bambini, del servizio militare e dell'autorità della magistratura civile, accettavano solo l'autorità delle Scritture. Nel 1663 raggiunsero le colonie dell'America del nord dove fondarono piccole e prosperose comunità rurali di lingua tedesca improntate ai principi di non violenza, tolleranza religiosa e libertà di coscienza. Dal 1850, la diffusione dell'inglese e il processo di acculturazione del paese hanno determinato varie divisioni interne. Al giorno d'oggi sono sopravvissute poche comunità tra cui le più importanti sono senz'altro quelle insediate in Messico, Canada e Stati Uniti.

CURIOSITÀ SU UN MONDO PERFETTO

- VINCITORE DEL CONCORSO 'NO BORDERS' DEL NATIONAL GEOGRAPHIC CHANNEL.- FONICO PRESA DIRETTA: LUCA BERTOLIN.- LA VERSIONE ITALIANA È SOTTOTITOLATA E ACCOMPAGNATA DA BREVI NOTAZIONI FUORI CAMPO.

SOGGETTO DI UN MONDO PERFETTO

un'idea di Diego D'Innocenzo

lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming