TUTTA LA CONOSCENZA DEL MONDO

share

TUTTA LA CONOSCENZA DEL MONDO è un film di genere commedia del 2001, diretto da Eros Puglielli, con Giovanna Mezzogiorno e Marco Bonini. Uscita al cinema il 31 agosto 2001. Durata 99 minuti. Distribuito da LANTIA.

VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto

TRAMA TUTTA LA CONOSCENZA DEL MONDO:

TRAMA BREVEUna storia sul "senso della vita" dove si incrociano vari destini. Una studentessa s'innamora del suo professore di filosofia, condannato su una sedia a rotelle, una cantante pop di successo è in cerca di un Maestro spirituale, un misterioso uomo di luce è sospeso su tutti, forse sì, forse no...TRAMA LUNGAAlla stazione di Roma Aurelia, il giovane Marco si sta affrettando per prendere un treno, quando vede un uomo su una sedia a rotelle che resta incastrato sulle rotaie mentre sta arrivando un altro convoglio. Si butta a capofitto verso il luogo e, quando l'impatto sembra inevitabile, una forte luce cala dal cielo, blocca il treno e riesce a salvare i due attoniti presenti. La vita di entrambi cambia all'improvviso. L'uomo è ospite a casa della nipote Giovanna, studentessa universitaria che ha una storia con il suo professore di filosofia. Marco ha una band, incide un disco e ottiene un grande, inaspettato successo. Ma nonostante i concerti sempre affollati, Marco non sembra essere più lui. Anche l'uomo sulla sedia a rotelle si sente un po' sfasato. Si chiude in camera, fa collezione di ritagli di giornale con articoli su strani incidenti e, quando la nipote e la sua amica escono, raduna i bambini del palazzo e mostra loro quel materiale cartaceo. Succede poi che una sera, mentre Giovanna si sta preparando, arriva a casa il professore, ascolta i discorsi dell'uomo e non riesce a mandarli giù. Reagisce malamente e fra i due scoppia una colluttazione. Il giorno dopo lo zio dice a Giovanna che intende andar via di casa. Passa un anno. Giovanna, all'ultimo esame, ritrova il suo professore e viene bocciata. A casa riceve per posta una foto dello zio nella cucina di un ristorante abbracciato ad una donna. La sedia a rotelle è sparita. Intanto Marco, il cantante, nel tentativo di uscire dalla propria crisi, cerca di entrare in contatto con un certo Al Farid, santone e maestro spirituale. Con non poca fatica lo rintraccia, ma un portavoce lo informa che l'ingresso alla villa potrà avvenire solo dopo aver risolto un indovinello, e comunque non prima di tre anni. Passato il tempo Marco, stremato nel fisico e nella mente, porta la soluzione, che però era un inganno: senza rispondere, si poteva esser subito ammessi alla presenza del santone. In questo modo dovranno passare altri tre anni. Nel frattempo Giovanna e la sua amica sono alla stazione per andare nella nuova casa dello zio, che sta bene e vive con una donna. Ai binari, una forte luce arriva ancora una volta ad abbagliarle. Mentre Marco, affranto, guarda il mare lontano. E laggiù appare un nuovo bagliore.

CRITICA DI TUTTA LA CONOSCENZA DEL MONDO:

Dalle note di regia: "E' impossibile definire questo film, perchè non può essere chiuso in un genere, ma allo stesso tempo ne contiene e ne usa moltissimi. Volevo con esso dare una rappresentazione scanzonata e disillusa dell 'umana ricerca delle risposte alle domande essenziali e fondamentali come:..."chi siamo?....cosa ci facciamo a questo mondo?". In particolare volevo descrivere tutto ciò che ci distrae e ci separa dal porci queste domande e tutto ciò che in noi rende di fatto impossibile trovare delle risposte....""Tutta la conoscenza del cinema degli altri non necessariamente favorisce l'invenzione di un cinema personale. Gli attori intuiscono di avere troppa libertà oppure sono spinti ai confini del plausibile. L'intenzione di giocare la carta dell'ironia e della narrazione grottesca è evidente, ma il linguaggio e l'impasto delle scene appare meno coraggioso e fluido delle intenzioni. Il regista non si schiera né con i minimalisti né con gli arrabbiati né con le altre microcorrenti del cinema italiano e cita, prematuramente, se stesso e in modo troppo piccolo". (Enrico Magrelli, 'Film tv', 9 settembre 2001)

IL CAST DI TUTTA LA CONOSCENZA DEL MONDO:



Lascia un Commento
Lascia un Commento