TAXI!

TAXI!

( TAXI )
Voto del pubblico
Valutazione
2 di 5 su 1 voti
Regista: Carlos Saura
Genere: Drammatico
Anno: 1996
Paese: Spagna
Durata: 121 min
Distribuzione: UIP - RCS FILMS & TV
TAXI! è un film di genere drammatico del 1996, diretto da Carlos Saura, con Ingrid Rubio e Carlos Fuentes. Durata 121 minuti. Distribuito da UIP - RCS FILMS & TV.
Genere: Drammatico
Anno: 1996
Paese: Spagna
Durata: 121 min
Formato: PANORAMICO A COLORI
Distribuzione: UIP - RCS FILMS & TV
Sceneggiatura: Santiago Tabernero
Fotografia: Vittorio Storaro
Montaggio: Julia Juaniz
Produzione: JAVIER CASTRO, CONCHA DIAZ PER FILMART

TRAMA TAXI!

A Madrid, la giovane Paz, bocciata alla fine dell'anno scolastico, reagisce in maniera decisa, lasciando il suo ragazzo e decidendo di abbandonare gli studi. Il padre allora ritiene che sia giunto il momento di farla lavorare con sé. Lui fa il tassista ma nei turni di notte, lei condurrà la macchina di giorno. La ragazza è all'oscuro del fatto che, di notte, il gruppo di tassisti di cui fa parte il padre, si dedica a ripulire le strade da immigrati, drogati, omosessuali e negri. Tra questi giustizieri c'è anche Reme, donna matura il cui figlio Dani segue con attenzione Paz, finché i due si innamorano e decidono di stare insieme. Dani è un giovane molto condizionabile e il gruppo cerca di coinvolgerlo nelle attività notturne. La verità si fa strada a poco a poco nella mente di Paz che chiede allora a Dani come stanno le cose. Lui le confessa di aver partecipato ad alcune azioni del gruppo e lei fugge terrorizzata. I tassisti sanno ora che Paz rappresenta un pericolo per la loro sicurezza e cercano di farla fuori. In una resa dei conti notturna, il padre di Paz e il capo della banda muoiono. Dani forse riuscirà a cominciare una nuova vita.

CRITICA DI TAXI!

" 'Taxi!' non va preso alla lettera: è un melodramma metaforico, impaginato con la consueta sapienza visiva dal nostro Vittorio Storaro, e come tale emana una certa suggestione e trasmette un indubbio disagio. A parte le incongruenze e i personaggi che spariscono insalutati, l'operazione si collega a un tipo di cinema intellettual-popolare, che ha avuto i suoi momenti alti nelle morbose, e violente, fantasie metropolitane di Rainer Werner Fassbinder. Ogni tanto riaffiora il talento registico di Saura, però il copione è scritto troppo male per consentire un risultato accettabile. E gli interpreti, l'uno per l'altro, sembrano impegnati in un'opera lirica senza musica, grondano retorica come i cantanti di una volta. Con una sola eccezione, quella dell'esordiente Ingrid Rubio, nella parte di Paz: tanto intonata, vibrante ed espressiva da tirar fuori con onore un personaggio plausibile da un film che non lo è affatto". (Tullio Kezich, 'Il Corriere della Sera', 10 giugno 1997)"' Taxi' viene dalla sceneggiatura sociale del giovane Santiago Tabernero, ha due straordinari volti nuovi Carlo Fuentes e Ingrid Rubio, e un interessante dote formale grazie alla collaborazione con un grande direttore della fotografia, il premio Oscar Vittorio Storaro. E una storia di violenza metropolitana che lascia alle superfici riflettenti l'allusione visiva dell'inquietudine e dell'opacità morale dei personaggi: Paz e Dani sono una sorta di Giulietta e Romeo di una comunità professionale, i taxisti di Madrid, tra i quali è cresciuta una banda di giustizieri xenofobi che picchia e perfino uccide 'per ripulire le strade dai rifiuti indesiderati' (..). Le scene d'insieme riescono sempre bene a Saura, come quella del pranzo. Ma, senza scegliere tra analisi comportamentale e approfondimento del melodramma, il film si arena, con un finale di troppo, mentre era sufficiente la scena dei ragazzi 'rifugiati' nell'ombrello d'acqua di un'immensa fontana, fuori dal mondo che li vuole violenti e omicidi". (Silvio Danese, 'Il Giorno', 9 giugno 1997)"Strano e interessante equivalente dei televisivi 'La piovra' o 'Racket' 'Taxi!' è lento, antiquato: tutto vi è spiegato pedantescamente in ogni dettaglio l'innamorata ha un sorriso radioso e l'innamorato un'aria estatica, i picchiatori razzisti sono rappresentati con rara goffaggine il direttore della fotografia Vittorio Storaro non ha molto su cui esercitarsi. Tra gli interpreti, il ragazzo Carlos Fuentes è bellissimo, la ragazza Ingrid Rubio è brava". (Lietta Tornabuoni, 'La Stampa', 6 giugno 1997)

CURIOSITÀ SU TAXI!

- REVISIONE MINISTERO DICEMBRE 1997.- L'ATTORE FRANCISCO MAESTRE E' ACRREDITATO COME PACO MAESTRE.

INTERPRETI E PERSONAGGI DI TAXI!

Attore Ruolo
Ingrid Rubio
Paz
Carlos Fuentes
Dani
Ágata Lys
Reme
Eusebio Lázaro
Calero
Ángel de Andrés López
Velasco
Noemi Parra
Guida
Eulalia Romanon
Moglie Di Martija
Rodolfo Sancho
Oscar
Pilar Castro
Marga
Chus Castrillo
Coral
Fernando Bauluz
Martija
Maite Blasco
Mari
Francisco Boira
Francis
Francisco Maestre
Nino
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming