Monty Python: il senso della vita

Monty Python: il senso della vita

( The Meaning of Life )
Voto del pubblico
Valutazione
2.8 di 5 su 10 voti
Regista: Terry Jones
Genere: Commedia
Anno: 1983
Paese: Gran Bretagna
Durata: 98 min
Distribuzione: CIC - CIC VIDEO
Monty Python: il senso della vita è un film di genere commedia del 1983, diretto da Terry Jones, con Graham Chapman e John Cleese. Durata 98 minuti. Distribuito da CIC - CIC VIDEO.
Genere: Commedia
Anno: 1983
Paese: Gran Bretagna
Durata: 98 min
Formato: PANORAMICA
Distribuzione: CIC - CIC VIDEO
Fotografia: Peter Hannan
Montaggio: Julián Doyle
Produzione: CELANDINE FILM

TRAMA MONTY PYTHON: IL SENSO DELLA VITA:

I Monty Python (cinque inglesi e un americano) affermano: "Abbiamo chiesto a molta gente: qual'è il senso della vita? Nessuno ci ha dato una risposta. Probabilmente abbiamo rivolto loro una domanda sbagliata". Chi cerca di rispondere alla domanda sono sei pesci che nuotano tranquillamente nell'acquario di un ristorante ed hanno la faccia dei sei componenti la banda dei Monthy Python, con un umorismo e una satira, a volte intelligente e graffiante, a volte insensata e dissacratoria. Tutto e tutti vengono sbeffeggiati: il mondo della finanza e delle multinazionali, ove si scatena una guerra piratesca all'ultimo sangue, tanto più che i ribelli sono poveri bancari, sfruttati come galeotti; sbeffeggiata è l'assistenza sanitaria ultramoderna con la sala-parti spaventafeti; sbeffeggiate le guerre coloniali, europee, la vita di caserma... Comprensibili le esagerazioni in un'opera che vive di paradossi, di sberleffi, in un'atmosfera surreale e si serve di un umorismo divertente, spesso esaltante, con una fantasia e inventività che non finisce di stupire. Tuttavia il film diventa volutamente folle, tanto che i pesci stessi, nel loro acquario sbalordiscono, quando vuol spiegare la differenza fra i cattolici e i protestanti riguardo al controllo delle nascite (come se non esistesse il terzo e quarto mondo che rifiuta ogni controllo delle nascite), quando affronta il problema dell'esistenza di Dio, il significato e il valore della vita umana, l'inferno, il paradiso, la vita eterna. L'ambizione dei Monty Python è talmente presuntuosa nel giocare con problemi superiori alle loro capacità, da sfiorare l'insulto all'intelligenza umana. "Sutor ne ultra crepidam" - dicevano gli antichi: "Ciabattino non andare oltre la cucitura": fai bene il ciabattino e non atteggiarti a filosofo e teologo! E' vero che i Monty Python domandano di non essere presi sul serio, perché altrimenti si sentirebbero traditi, dimostrandosi scervellati e piuttosto pazzi; ma vale anche per loro il semplice proverbio popolare: "Scherza coi fanti e lascia stare i santi!". Ma il calderone de "Il senso della vita" non è ancora completo, senza una buona dose di cattivo gusto: mi riferisco alla noiosa lezione sul sesso e alla scena parossistica deil'elefantiaco riccone che, in un ristorante alla moda, riversa su tutti il suo pestilenziale vomito, fino a scoppiare come una bomba. Tutti fuggono, anche un cameriere che sembra aver trovato finalmente un senso alla vita ricordando gli insegnamenti di sua madre...: finisce invece anche lui con uno sberleffo e con parole di spregio. Viene infine la Morte, identificata con Cristo mietitore, disceso dal cielo per far piazza pulita di tanta gramigna umana che finisce premiata in un paradiso qualunquista, di gusto musulmano, dove tutti si trovano, ricchi e cenciosi, buoni e cattivi, tutti mangiano e bevono nel grande ristorante del cielo, ove si consuma sempre il cenone di Natale.

CURIOSITÀ SU MONTY PYTHON: IL SENSO DELLA VITA:

- PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA AL FESTIVAL DI CANNES 1983.

lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming