Le mie notti sono più belle dei vostri giorni

Le mie notti sono più belle dei vostri giorni

( Mes nuits sont plus belles que vos jours )
Voto del pubblico
Valutazione
4 di 5 su 4 voti
Genere: Drammatico
Anno: 1987
Paese: Francia
Durata: 110 min
Distribuzione: DARK - RICORDI VIDEO, BMG VIDEO (PARADE)
Le mie notti sono più belle dei vostri giorni è un film di genere drammatico del 1987, diretto da Andrzej Zulawski, con Laure Killing e Valérie Lagrange. Durata 110 minuti. Distribuito da DARK - RICORDI VIDEO, BMG VIDEO (PARADE).
Genere: Drammatico
Anno: 1987
Paese: Francia
Durata: 110 min
Formato: PANORAMICA A COLORI
Distribuzione: DARK - RICORDI VIDEO, BMG VIDEO (PARADE)
Sceneggiatura: Andrzej Zulawski
Fotografia: Patrick Blossier
Produzione: SARIS FILM, PARIS/ALAIN SARDE

TRAMA LE MIE NOTTI SONO PIÙ BELLE DEI VOSTRI GIORNI

Uno scienziato dai capelli appena grigi si sente rivelare dal medico che ha un male incurabile. È Lucas, che ha inventato un metodo per comunicare attraverso immagini lessicali. Innamoratosi di Blanche, una ragazza incontrata in un caffè parigino, Lucas la segue a Biarritz, ove quella si produce sfruttando le sue qualità di veggente. Per una coincidenza, nella vita di infanzia di tutti e due vi sono episodi che essi mai hanno dimenticato: lei le liti e le botte furibonde fra padre e madre (che ora l'accompagna in tournée), mentre Lucas ebbe ad assistere alla tragica fine della genitrice, fatta annegare per gelosia dal marito in uno stagno dove si bagnava con un amico. L'amore della coppia non si è ormai tradotto in passione, però Blanche soffre e rievoca assai spesso le sue paure di bambina e Lucas immerge in un marcato squilibrio mentale i suoi farfugliamenti verbali, nell'attesa della morte che gli è stata annunciata. All'alba, tenendosi per mano, i due amanti corrono liberi sulla sabbia verso il mare, nella felicità della loro innocenza ritrovata, per sparire sotto le onde.

CRITICA DI LE MIE NOTTI SONO PIÙ BELLE DEI VOSTRI GIORNI

Il meno che si possa dire di questo film di Andrzei Zulawski, è che esso è irritante. Nemmeno provocatorio come si definiscono spesso certe metafore degli intellettuali di presunta avanguardia né demenziale, quando si mette in scena un semplice squilibrato e lo si fa sproloquiare a ruota libera. Consegunza: una trama di per sé semplice e un po' melo lui con i capelli grigi, lei fresca di giovinezza e tutta amore; l'uomo implicato nelle sue immagini verbali, la ragazza mentre intrattiene pubblico e amici stravaganti facendo la Cassandra abbigliata da bajadera. Non si perde di vista la trama, però si annaspa sempre fra la metafora, il kitch, il sesso ed insistite bizzarrie. Un pastiche, insomma, che lascia più insofferenti che indifferenti, senza che si riesca ad afferrare un solo e autentico valore in positivo. Il grigio è il colore che gli si addice, come grigio è il colore assunto dal cielo e dai cavalloni del finale, senza lasciarsi troppo impressionare dal fatto dalla ricerca del bambino che è in noi e dalla cancellazione liberatoria di botte e annegamenti, cui per disgrazia si abbia assistito durante l'infanzia. Come a dire che l'innocenza dell'infanzia si recupera solo nell'accettazione quieta della morte, qui anticipata su richiesta dei due amanti. A rendere i due personaggi sono stati chiamati Sophie Marceau (graziosa, ma nulla più) e Jacques Ducront, adeguatamente fatuo, logorroico e scollato. (Segnalazioni cinematografiche, vol.114, p.128)

CURIOSITÀ SU LE MIE NOTTI SONO PIÙ BELLE DEI VOSTRI GIORNI

COSTUMI: OLGA BERLUTI-BALENCIAGA.

INTERPRETI E PERSONAGGI DI LE MIE NOTTI SONO PIÙ BELLE DEI VOSTRI GIORNI

Attore Ruolo
Laure Killing
Ines
Valérie Lagrange
Madre
Sophie Marceau
Blanche
Myriam Mézières
Edwige
Sady Rebbot
Francois
François Chaumette
Portiere
Jacques Dutronc
Lucas
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming