La vita davanti a sé

La vita davanti a sé

( La vie devant soi )
Voto del pubblico
Genere: Drammatico
Anno: 1977
Paese: Francia
Durata: 100 min
Distribuzione: PIC (1978)
La vita davanti a sé è un film di genere drammatico del 1977, diretto da Moshé Mizrahi, con Simone Signoret e Michal Bat-Adam. Durata 100 minuti. Distribuito da PIC (1978).
Genere: Drammatico
Anno: 1977
Paese: Francia
Durata: 100 min
Formato: PANORAMICO, EASTMANCOLOR
Distribuzione: PIC (1978)
Sceneggiatura: Moshé Mizrahi
Fotografia: Néstor Almendros
Montaggio: Sophie Coussein
Produzione: DANON GIRARD BOLVARY PER LIRA FILMS

TRAMA LA VITA DAVANTI A SÉ

Madame Rosa, ebrea che ha conosciuto tutte le sofferenze delle deportazioni e dei campi di concentramento nazisti, da quando si è sentita inadatta alla professione di prostituta, si è dedicata ad allevare i figli delle colleghe tuttora "in attività". Il suo appartamento è povero, situato al sesto piano, in uno stabile e in un quartiere che sanno di ghetto internazionale abitati come sono da immigrati di ogni razza, età e religione. Anche i bambini di Madame Rosa costituiscono un caleidoscopio umano al quale l'anziana dama offre generosamente il resto del suo animo e della sua povera vita. Quando Madame si ammala gravemente il dr. Getz - un ebreo "amato da tutti per la sua carità cristiana" - vorrebbe farla ricoverare in ospedale. La clientela si è ormai involata e Madame Rosa si trova sola con Mosè, un fanciullo ebreo, e Momò, il ragazzetto undicenne sul quale la morente donna ha riversato tutto il suo affetto. Momò alle prese con una serie di problemi troppo grandi per i suoi quattordici anni, sta accanto a colei che gli ha fatto da madre e, quando la Morte è vicina, la nasconde nella cantina segreta ove la stessa ha creato un suo personale "nido giudaico".

CRITICA DI LA VITA DAVANTI A SÉ

"E' il classico film che troverà nettamente divisi gli ipercritici e gli spettatori normali. I primi, infatti, troveranno che il romanzo omonimo di Emile Ajar è molto più vivace per la freschezza e profondità dei dialoghi o delle descrizioni cui tolgono incisività la tecnica delle immagini e dei suoni; noteranno che l'eccellente interpretazione di Simone Signoret è tale da supplire alla semplicità di una sceneggiatura che cammina per quadretti come la lettura di un dialogo autobiografico; concluderanno che Moshé Mizrahi ha acquistato notevole statura solo eprché portato sulle valide spalle della Signoret interprete e di Ajar scrittore (tra l'altro insignito del Premio Concourt 1975 per questo suo romanzo). Lo spettatore comune, viceversa, godrà incondizionatamente un film che gli parla con semplicità, che commuove profondamente senza avvalersi di un falso melodramma, che mantiene costantemente un tono equilibrato e pudico. (Segnalazioni Cinematografiche, vol.84, 1978)

CURIOSITÀ SU LA VITA DAVANTI A SÉ

- PREMIO OSCAR PER IL MIGLIOR FILM STRANIERO.- DAVID DI DONATELLO 1978 PER MIGLIORE ATTRICE STRANIERA A SIMONE SIGNORET.

SOGGETTO DI LA VITA DAVANTI A SÉ

Romanzo omonimo di Emile Ajar (pseudonimo di Romain Gary)

INTERPRETI E PERSONAGGI DI LA VITA DAVANTI A SÉ

Attore Ruolo
Simone Signoret
Madame Rosa
Michal Bat-Adam
Nadine
Samy Ben-Youb
Momo
Gabriel Jabbour
M. Hamil
Geneviève Fontanel
Maryse
Bernard La Jarrige
M. Charmette
Mohamed Zinet
Kadir Youssef
Elio Bencoil
Moïse
Stella Annicette
Madame Lola
El Kebir
Mimoun
Ibrahim Seck
N'Da Ameder
Math Samba
Walloumba
Claude Dauphin
Dottor Katz
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming