L'eredità Ferramonti

share

L'eredità Ferramonti è un film di genere drammatico del 1976, diretto da Mauro Bolognini, con Anthony Quinn e Fabio Testi. Durata 118 minuti. Distribuito da TITANUS - CREAZIONI HOME VIDEO, MONDADORI VIDEO (IL GRANDE CINEMA).

VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VALUTAZIONE

3 di 5 su 1 voti


TRAMA L'EREDITÀ FERRAMONTI:

Figlia di un negoziante di ferramenta ritiratosi dagli affari, la giovane Irene sposa Pippo Ferramonti, uno dei figli di un ricco fornaio, Gregorio, che ha anch'egli chiuso bottega (gli altri sono il dissoluto Mario, amante di una signora del bel mondo, e Teta, sposata col veneto Paolo, impiegato statale). Tanto angelica d'aspetto, quanto avida di ricchezza e disposta a tutto pur di conquistarla, la bella Irene finge di adoperarsi per riportare la pace in seno ai Ferramonti: Gregorio, infatti, odia i figli, cui non ha nessuna intenzione di lasciare il proprio patrimonio, e questi, pur concordi nel ricambiare l'odio del padre, sono tutt'altro che uniti fra loro. Diventata, per potersene meglio servire, l'amante di Mario, ridotto sul lastrico il povero Pippo e Teta all'impotenza, Irene riesce, fingendo di voler sventare, nell'interesse di tutti, una sua presunta intenzione di risposarsi, a installarsi in casa di Gregorio. Circuito alla perfezione (ella ne è anche diventata l'amante) il vecchio nomina Irene sua erede universale. Morto Gregorio, la perfida donna non riuscirà, tuttavia, a godersi il frutto delle sue manovre. Grazie, infatti, al suicidio di Mario, abilmente sfruttato da Paolo per trascinare la cognata in tribunale, sarà proprio questi a ereditare il sostanzioso patrimonio di Gregorio.

CRITICA DI L'EREDITÀ FERRAMONTI:

Tratto dal romanzo omonimo di Chelli cosceneggiato da Ugo Pirro, un film calligrafico (anche se incline al turpiloquio) che resta sulla superficie dei temi che affronta (P.Mereghetti - Dizionario dei film)

CURIOSITÀ SU L'EREDITÀ FERRAMONTI:

- LA REVISIONE MINISTERIALE DEL 18 SETTEMBRE 2009 HA ELIMINATO IL DIVIETO AI MINORI DI 14 ANNI.

SOGGETTO:

Romanzo omonimo di Gaetano Carlo Chelli

IL CAST DI L'EREDITÀ FERRAMONTI:



Lascia un Commento
Lascia un Commento