Il silenzio dopo lo sparo

Il silenzio dopo lo sparo

( Die Stille nach dem Schuß )
Voto del pubblico
Valutazione
3.3 di 5 su 3 voti

Al cinema dal: 31 maggio 2002
Genere: Drammatico
Anno: 1999
Paese: Germania
Durata: 104 min
Data di uscita: 31 maggio 2002
Distribuzione: ALL STARS INTERNATIONAL
Il silenzio dopo lo sparo è un film di genere drammatico del 1999, diretto da Volker Schlöndorff, con Bibiana Beglau e Nadja Uhl. Uscita al cinema il 31 maggio 2002. Durata 104 minuti. Distribuito da ALL STARS INTERNATIONAL.
Data di uscita: 31 maggio 2002
Genere: Drammatico
Anno: 1999
Paese: Germania
Durata: 104 min
Formato: 35 MM. (1:1,85)
Distribuzione: ALL STARS INTERNATIONAL
Fotografia: Andreas Höfer
Montaggio: Peter Przygodda
Produzione: BABELSBERG FILM GMBH, MITTELDEUTSCHER RUNDFUNK, MITTELDEUTSCHES FILMKONTOR

TRAMA IL SILENZIO DOPO LO SPARO

Rita Voigth, dopo essere stata terrorista nella Germania Ovest, con l'aiuto della Stasi, la polizia politica della Germania Est, vive sotto diverse identità altre vite e altri amori. Cercherà di tornare a Berlino quando sta per cadere il Muro.TRAMA LUNGAE' la storia di Rita Voigth che, lasciata la campagna per andare in città, scopre l'allegria dell'anarchia e diventa terrorista per amore e per sete di giustizia. Quando si rende conto del fallimento della RAF passa alla clandestinità. La Stasi, la polizia politica della Germania Est, dove si è rifugiata, le fornisce un altro nome e un'altra identità - il termine tecnico è un'altra "legenda" - e lei comincia a vivere con piacere l'esistenza anonima di un'operaia, Susanna Schmidt. Conosce una giovane compagna di lavoro, Tatiana, che invece vuole passare all'ovest. Si innamorano ma, poco dopo, Rita viene riconosciuta e deve sparire abbandonandola. La Stasi le dà un'altra identità, Sabine Walter, e lei andrà in un'altra città dove lavora in una grande società e si innamora di Jochen, un istruttore di nuoto. Questi le propone di sposarlo e di andare a vivere a Mosca ma l'agente del servizio segreto non è d'accordo. Rita confessa a Jochen il suo passato ma lui non la perdona e lei rimane sola. Intanto è l'inverno del 1989, il muro di Berlino è crollato, tutti gli amici di Rita vengono arrestati uno ad uno e lei, temendo di fare la stessa fine, fugge in moto e tenta di forzare un posto di blocco.

CRITICA DI IL SILENZIO DOPO LO SPARO

"Anni 70. Un gruppo di terroristi della Rote Armee Fraktion si rifugia in Germania Est grazie a un ufficiale della Stasi. Qualcuno si perde, tenta la fuga, viene ucciso. Qualcuno, come Rita, ce la fa, cambia più volte nome e identità, tradisce nuovi amori e amicizie, scopre che anche a Est allignano conformismo e paura. Ma le illusioni non muoiono mai, e quando cade il Muro, malgrado tutto, Rita sarà l'ultima a difendere il sogno socialista. E' 'Il silenzio dopo lo sparo', di Volker Schlöndorff. Storia vera molto romanzata. Film inquietante, notevole." (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 24 maggio 2002) "E' un film intenso e disarmante, con il colore plumbeo di quegli anni e che disegna un desolante ritratto della vita all'est dove il sospetto e il tradimento erano il pane quotidiano di una vita grigia in cui il massimo divertimento era una gita fuori porta con una Trabant. Un film impreziosito dalla qualità del cast che ottenne a Berlino l'Orso d'Argento assegnato ex aequo a Bibiana Beglau e Nadja Uhl". (Fabrizio Liberti, 'Film Tv', 9 giugno 2002) "Girato con realismo di un reportage, bene interpretato, 'Il silenzio dopo lo sparo' è un film equilibrato e sincero, pervaso da un senso di tristezza per il destino di giovani partiti con le migliori intenzioni, ma travolti dagli eventi. Rita e gli altri non sono né buoni né cattivi della storia: sono piuttosto degli spiriti idealisti, dei giovani pieni di illusioni che, senza rendersene conto, finiscono per mettere le proprie vite in balia di calcoli e di equilibri politici molto più grandi di loro". (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 9 giugno 2002)

CURIOSITÀ SU IL SILENZIO DOPO LO SPARO

- ORSO D'ARGENTO EX AEQUO A BIBIANA BEGLAU E NADJA UHL COME MIGLIORI ATTRICI AL 50° FESTIVAL INTERNAZIONALE DI BERLINO (2000).

INTERPRETI E PERSONAGGI DI IL SILENZIO DOPO LO SPARO

Attore Ruolo
Bibiana Beglau
Rita Vogt
Nadja Uhl
Tatjana
Martin Wuttke
Erwin Hull
Harald Schrott
Andi Klein
Alexander Beyer
Jochen Pettka
Jenny Schilly
Friederike Adebach
Mario Irrek
Joachim Klatte
Franca Kastein
Anna
Thomas Arnold
Gerngross
Dietrich Körner
Generale
Rudolf Donath
Padre di Tatjana
Monika Pietsch
Madre di Tatjana
Matthias Wien
Dr. Gruber
Petra Ehlert
Beate
Hannelore Schubert
Christa
Isolde Wabra
Monika
Antje Klambt
Katrin
Reinhard Friedrich
Agente

PREMI E RICONOSCIMENTI PER IL SILENZIO DOPO LO SPARO

Festival di Berlino - 2000

Ecco tutti i premi e nomination Festival di Berlino 2000

  • Premio Orso d'argento per la migliore attrice a Bibiana Beglau, Nadja Uhl

European Film Awards - 2000

Ecco tutti i premi e nomination European Film Awards 2000

  • Candidatura miglior attrice a Bibiana Beglau
  • Candidatura migliore sceneggiatura a Wolfgang Kohlhaase
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming