Il diario di Anna Frank

Il diario di Anna Frank

( The Diary of Anne Frank )
Voto del pubblico
Valutazione
4 di 5 su 148 voti
Genere: Drammatico
Anno: 1959
Paese: USA
Durata: 154 min
Distribuzione: FOX - DOMOVIDEO, 20TH CENTURY FOX HOME ENTERTAINMENT, L'UNITA' VIDEO
Il diario di Anna Frank è un film di genere drammatico del 1959, diretto da George Stevens, con Millie Perkins e Joseph Schildkraut. Durata 154 minuti. Distribuito da FOX - DOMOVIDEO, 20TH CENTURY FOX HOME ENTERTAINMENT, L'UNITA' VIDEO.
Genere: Drammatico
Anno: 1959
Paese: USA
Durata: 154 min
Formato: 35 MM, CINEMASCOPE
Distribuzione: FOX - DOMOVIDEO, 20TH CENTURY FOX HOME ENTERTAINMENT, L'UNITA' VIDEO
Fotografia: William C. Mellor
Musiche: Alfred Newman
Produzione: 20TH CENTURY FOX, GEORGE STEVENS PRODUCTIONS

TRAMA IL DIARIO DI ANNA FRANK

Nel 1945 Otto Frank, un ebreo che è sopravvissuto al campo di concentramento nazista, ritorna ad Amsterdam, nella casa dove rimase nascosto, insieme alla sua famiglia, per due anni. Qui ritrova il diario scritto da sua figlia Anna, e i ricordi di quel periodo si riaffacciano alla sua mente. Nell'estate del 1942 Otto Frank, per sottrarsi alla persecuzione razziale, si nascose in una soffitta con la moglie e le sue due figlie, Margot ed Anna. Ad essi si unirono i coniugi Van Daan, anch'essi ebrei, col figlio Peter. Per le due famiglie inizia così una vita fatta di terrore e di stenti, rallegrata solo dalle visite quotidiane di Kraler e Miep, i due amici che li hanno nascosti. Anna osserva tutto quello che succede intorno a lei e confida al suo diario ogni suo pensiero: ella ha trovato in Peter un amico sincero e comprensivo. Intanto lo sbarco degli alleati in Normandia ravviva le speranze dei reclusi; ma la visita notturna di un ladro determina il loro destino. Il ladro viene arrestato dalla "Gestapo", alla quale, per essere lasciato libero, rivela il nascondiglio degli ebrei. Quando i soldati tedeschi fanno irruzione nella soffitta, trovano gli ebrei pronti a seguirli: non c'è piu' spavento in loro, sono animati da una grande speranza. Prima di lasciare per sempre il suo diario Anna gli confida ancora una volta il suo intimo pensiero: malgrado tutto, ella crede ancora nella fondamentale bontà degli uomini. Anna morirà otto mesi più tardi nel campo di concentramento.

CRITICA DI IL DIARIO DI ANNA FRANK

"Il lavoro, interessante e commovente, risente della sua origine letteraria e teatrale, ma è condotto con abilità. L'interpretazione è di prima qualità, non solo per quanto riguarda la giovane protagoniata, che ha un volto espressivo e mobilissimo, ma anche da parte di tutti gli altri attori che offrono un saggio di alta recitazione." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 46, 1959)

CURIOSITÀ SU IL DIARIO DI ANNA FRANK

- TRE PREMI OSCAR 1959: MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA A SHELLEY WINTERS, MIGLIOR FOTOGRAFIA, MIGLIOR SCENOGRAFIA.- PREMIO PULITZER 1956 AL SOGGETTO.- DAVID DI DONATELLO 1960 TARGA D'ORO.

SOGGETTO DI IL DIARIO DI ANNA FRANK

BASATO SUL DIARIO DI ANNA FRANK E SUL TESTO DI FRANCES GOODRICH, ALBERT HACKETT

INTERPRETI E PERSONAGGI DI IL DIARIO DI ANNA FRANK

Attore Ruolo
Millie Perkins
Anna Frank
Joseph Schildkraut
Otto Frank
Shelley Winters
Petronella Van Daan
Richard Beymer
Peter Van Daan
Gusti Huber
Edith Frank
Lou Jacobi
Hans Van Daan
Diane Baker
Margot Frank
Douglas Spencer
Kraler
Dodie Heath
Miep
Ed Wynn
Albert Dussell
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming