El mariachi, suonatore di chitarra

El mariachi, suonatore di chitarra

( El mariachi )
Voto del pubblico
Valutazione
3.5 di 5 su 4 voti
Genere: Commedia
Anno: 1992
Paese: USA
Durata: 80 min
Distribuzione: Columbia Tri-Star Films Italia (1993) - Columbia Tristar Home Video
El mariachi, suonatore di chitarra è un film di genere commedia del 1992, diretto da Robert Rodriguez, con Consuelo Gomez e Ramiro Gómez. Durata 80 minuti. Distribuito da Columbia Tri-Star Films Italia (1993) - Columbia Tristar Home Video.

TRAMA EL MARIACHI, SUONATORE DI CHITARRA

El Mariachi è un film del 1992 prodotto, scritto e diretto da Robert Rodriguez, primo capitolo della trilogia del Mariachi.
Un cantastorie ambulante (Carlos Gallardo) viaggia per il Messico in cerca di lavoro. Sogna di diventare un grande Mariachi come suo padre, suo nonno e ancor prima suo bisnonno. Arriva ad Acuna, piccola cittadina di confine, dove vorrebbe soltanto suonare la sua chitarra, ma si trova coinvolto in una storia di guerra tra malavitosi.
Nei pressi della città è evaso dal carcere Azul (Reinol Martinez), un criminale vestito di nero che, in una custodia per chitarra, nasconde un vero e proprio arsenale: sta cercando vendetta contro il boss locale Moco (Peter Marquardt), narcotrafficante che ha cercato di eliminarlo, mandando sicari nella prigione dove era rinchiuso. Moco, inoltre, gli è debitore di una grossa somma di denaro, i profitti criminali che gli spettano.
Azul comincia a colpire uno a uno gli scagnozzi del suo nemico. L'ignaro El Mariachi, che se ne va in giro anche lui vestito di nero con la sua chitarra nella custodia, viene scambiato per il pericoloso Azul. Fuggendo, trova riparo in un bar e racconta la sua storia a Domino (Consuelo Gomez), la proprietaria del locale. La ragazza cerca di aiutarlo, ma anche quando l'equivoco sembra chiarito, i pericoli per el Mariachi non sono destinati a finire...

CRITICA DI EL MARIACHI, SUONATORE DI CHITARRA

"Certo che l'esordio dei fratelli Coen con "Blood Simple" era stato più fulminante. Ma per essere un film costato 7 mila dollari (11 milioni di lire), tirati fuori da regista e protagonista, "El Mariachi" è una gradevolissima sorpresa. Un po' sgangherato, pericolosamente oscillante tra i toni del grottesco e quelli della tragedia, con scivolate addirittura nell'onirico, ha però dalla sua un gran bel ritmo, un uso quasi spregiudicato della macchina da presa e alcune battute fulminanti. "Non so se potrò più suonare, ma ho le armi, un cane, sono pronto ad affrontare il futuro" dice alla fine il protagonista allontanandosi sul nastro d'asfalto a bordo di una moto nera. E sembra la caricatura del "Giustiziere della notte". (La Stampa, Alessandra Pieracci, 23/09/93) "El Mariachi" è il "caso produttivo" dell'anno. E in effetti la storia di questo piccolo film nato come esperimento per il circuito dell'home video messicano e poi lanciato alla grande dalla Columbia è di quelle che possono facilmente suscitare l'invidia e, al tempo stesso, stimolare l'intraprendenza di tanti giovanissimi cineasti. Il primo lungometraggio del ventiquattrenne Robert Rodriguez, nato a Sant'Antonio nel Texas, è costato solo 7000 dollari (circa 11 milioni di lire), è stato girato in meno di 15 giorni, con un Arriflex 16 mm. non sincronizzata, attori non professionisti, uno stock di pellicola scaduta, le armi messe a disposizione dalla polizia locale e i soldi guadagnati dal regista facendo da cavia in una clinica per ricerche farmacologiche. Poi la Major lo ha gonfiato a 35 mm., dotato di una nuova colonna sonora in dolby e distribuito. L'imprevisto e clamoroso successo del film ha procurato a Rodriguez la firma di un contratto con la Columbia per la realizzazione di tre film, il primo dei quali, naturalmente, sarà il sequel di "El Mariachi", e l'entusiasmo incondizionato di molta critica disposta a sorvolare sui difetti. Film, dunque, leggermente sopravvalutato, che tuttavia rivela il talento di un cineasta dotato di grande inventiva e creatività. "El Mariachi" porta i segni del basso costo e dei problemi tecnici del maggiore formato (cambi di intensità di luce e di colore, sgranature della fotografia, ruvidità formali), che danno alla pellicola il sapore del prodotto indipendente e il fascino del glorioso cinema di serie B. Con gusto cinefilo e ironia parodistica Rodriguez mescola i toni e gioca con gli stereotipi di vari generi (il gangster, il thriller, il western, la commedia), lavorando con abilità sul dettaglio visivo e sulle soluzioni tecniche e citando con ruffianeria stilemi convenzionali (la voce narrante del nero, gli scambi di persona della commedia degli equivoci, i primi piani ridondanti e l'enfasi recitativa di Sergio Leone). Ma ora deve dimostrare se gli eccessi di zoom e grandangoli deformanti scaturiscono dall'ansia espositiva di chi dispone di pochi mezzi o costituiscono un limite espressivo. (Il Mattino, Alberto Castellano, 27/09/93)

CURIOSITÀ SU EL MARIACHI, SUONATORE DI CHITARRA

A causa del budget limitato (circa 7.000 dollari) il regista risparmiò su ogni singolo dettaglio. Ogni scena venne girata una volta sola, tanto che alcuni errori vennero mantenuti nel montaggio finale. Si utilizzarono per l'illuminazione due sole lampade acquistate in un centro commerciale.

El Mariachi fu girato completamente in spagnolo con attori non professionisti. Rodriguez non riteneva possibile un'edizione americana, ma il film piacque così tanto alla Columbia Pictures che ne comprò i diritti per la distribuzione negli USA e finanziò i due sequel: Desperado (1995) e C'era una volta in Messico (2003).

La pellicola si aggiudicò nel 1994 all'Indipendent Spirit Award il premio per il miglior film d'esordio. Inoltre El Mariachi vinse diversi premi internazionali a festival indipendenti. Nel 2011 è stato scelto per essere conservato nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.

INTERPRETI E PERSONAGGI DI EL MARIACHI, SUONATORE DI CHITARRA

Attore Ruolo
Consuelo Gomez
Domino
Ramiro Gómez
Cantinero
Gerardo Jaquez
Uomo di Moco
Peter Marquardt
Mauricio
Guadencio Martin
Uomo di Moco
Reinol Martinez
Azul
Maximo Martin
Uomo di Moco
Alfredo Martinez
Uomo di Moco
Fernando Martínez
Azul'S Rats
Jesus Lopez
Viejo Clerk
Mario Mata
Uomo di Moco
Rosendo Ortiz
Uomo di Moco
Sabas Perez
Uomo di Moco
Alejandro Pena
Pina/Loco
Israel Reyes
Taco
Luis Baro
Ass. di Domino
Cesar Cadena
Uomo di Moco
Manuel Acosta
Guardia del corpo
Luis Cadena
Uomo di Moco
Alfredo Cisneros
Tastierista
Jaime de Hoyos
Bigoton
Daniel Delgado
Uomo di Moco
Oscar Fabila
Il Ragazzo
Carlos Gallardo
El Mariachi
Poncho Ramon
Azul's rats
Yolanda Puga
Guardia del corpo
Difonso Quezada
Uomo di Moco
Jose Salinas
Uomo di Moco
Robert Santoyo
Uomo di Moco
Jaime Rodriguez
Uomo di Moco
Manuel Vejor
Uomo di Moco
Jaunita Vargas
Guardia del corpo
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming