Dillo con parole mie

Dillo con parole mie

( Dillo con parole mie )
Voto del pubblico
Valutazione
3.2 di 5 su 9 voti
Al cinema dal: 04 aprile 2003
Genere: Commedia
Anno: 2003
Paese: Italia
Durata: 108 min
Dillo con parole mie è un film di genere commedia del 2003, diretto da Daniele Luchetti, con Stefania Montorsi e Giampaolo Morelli. Uscita al cinema il 04 aprile 2003. Durata 108 minuti. Distribuito da MEDUSA DISTRIBUZIONE.
Data di uscita: 04 aprile 2003
Genere: Commedia
Anno: 2003
Paese: Italia
Durata: 108 min
Distribuzione: MEDUSA DISTRIBUZIONE
Fotografia: Paolo Carnera
Montaggio: Angelo Nicolini
Produzione: STUDIO CANAL URBANIA

TRAMA DILLO CON PAROLE MIE:

Che estate terribile quella che si prospetta per Stefania e Megghy, rispettivamente zia e nipote. Stefania, trentenne, è stata appena lasciata dal suo compagno; la sedicenne Megghy, invece, ha appena perso l'occasione per trascorrere le vacanze con i suoi amici. Entrambe sole, decidono di partire per qualche giorno di relax in Grecia. Ma il destino decide di giocare un brutto tiro: sull'isola di Ios, infatti, Stefania incontra il suo ex Andrea mentre Megghy ritrova i suoi amici.

CRITICA DI DILLO CON PAROLE MIE:

"Fellini descriveva invariabilmente quello che stava facendo come un 'filmettino'. Non sarà quindi un disonore per Daniele Luchetti, che tanto ha contribuito al cinema italiano degli anni '90 con 'Il portaborse' e 'La scuola', rilevare la piccolezza del suo nuovo film. Non che sfugga il suo spirito di esplorazione e di ricerca linguistica. Ma il suo orizzonte adolescenziale, che forse colpirà nel segno e ce lo dirà il botteghino, suona un po' artificiale: sembra uscito da un laboratorio. Che c'entra con la pazza estate di una ragazzina decisa a perdere la verginità, il quarantenne regista del sottovalutato 'Piccoli maestri'? Non è un'opinione negativa: solo perplessa". (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 5 aprile 2003)"Conflitto di interessi sentimentali in famiglia: ri-grazie, zia. Mini pene d'amor perdute, equivoci, con chiacchiere e piccole patologie al femminile, tutto virato in un giovanilismo un po' incosciente. Indovinato il finale in musical con 'Taratata' di Mina, elegante la divisione in capitoletti come se fosse Truffaut, simpatico il cast, con il concupito Giampaolo Morelli e la deb Martina Merlino nel ruolo di una ragazza caratterialmente insopportabile, ma 'Dillo con parole mie' è un esile sketch che non procede e non risolve le liaisons generazionali". (Maurizio Porro, 'Corriere della Sera', 5 aprile 2003)"Torna Daniele Luchetti, uno dei nostri registi più intelligenti. L'autore de 'Il portaborse' e 'La scuola' parte per la Grecia a bordo di 'Dillo con parole mie', commedia di equivoci, chiacchiere e pene d'amore ideata e interpretata da sua moglie Stefania Montorsi. E' un pretesto per lavorare in famiglia, ma il finale musical rischia di salvarlo: i due protagonisti cantano 'Taratata' di Mina dentro un pullman. Capolavoro di grazia e ironia. Peccato che arrivi dopo 105 minuti di nulla". (Francesco Alò, 'Il Messaggero', 4 aprile 2003)"La commedia lieve e complicata da molti equivoci non somiglia ai film precedenti di Daniele Luchetti, sembra anzi una piccola vacanza in Grecia che l'autore abbia voluto concedersi. E' stata scritta dal regista e dalla protagonista co-sceneggiatrice Stefania Montorsi mentre avevano deciso di avere un figlio. I luoghi sono bellissimi, gli interpreti sono simpatici". (Lietta Tornabuoni, 'La Stampa', 11 aprile 2003)

lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming