D'amore si muore

share

D'amore si muore è un film di genere drammatico del 1972, diretto da Carlo Carunchio, con Yves Beneyton e Lino Capolicchio. Durata 95 minuti. Distribuito da EURO INTERNATIONAL - WARNER HOME VIDEO (GLI SCUDI).

VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VALUTAZIONE

3.6 di 5 su 9 voti


TRAMA D'AMORE SI MUORE:

Nella casa di Renato (un musicomane, suicida a causa di un tormentato amore per Elena Davison, ricca affarista, separata dal marito) si rifugiano, e finiscono per rimanervi a lungo, giovani e ragazze variamente spiantati: la coppia Enzo-Leila (lui è un ex eroe di pornofilm, lei, una cantante senza successo); Eddy e Tea (appassionata lei, cinico lui, che finisce per volerla sposare avendola messa incinta - ma poi Tea abortisce e diviene partner di Enzo in un nuovo pornofilm). Si incontrano, si scontrano, si avventurano in lunghi dialoghi sulla natura, sui modi, sulla provvisorietà dell'amore. Perno della vicenda è Elena Davison, della quale sono rievocate le fasi dei rapporti con Renato, e che conversa con Eddy cercando di capire i motivi che hanno spinto Renato al suicidio e le responsabilità della tragedia che l'ha annichilita.

CRITICA DI D'AMORE SI MUORE:

Mentre a un discreto uso dei mezzi tecnici non corrisponde un'adeguata direzione degli attori, addirittura il film cade nel presuntuoso tentativo di indagine psicologica e di movimento drammatico, risolvendosi in mediocre letteratura. Rimane così in primo piano unicamente la congerie di situazioni, scene e dialoghi di una esasperante sensualità, unitamente a prospettive di soluzione, quali l'aborto, apertamente immorali. (Segnalazioni Cinematografiche).

SOGGETTO:

OMONIMA COMMEDIA DI GIUSEPPE PATRONI GRIFFI

IL CAST DI D'AMORE SI MUORE:



Lascia un Commento
Lascia un Commento