CAVALLI DI RAZZA

CAVALLI DI RAZZA

( THE LORD OF DISCIPLINE )
Voto del pubblico
Regista: Franc Roddam
Genere: Drammatico
Anno: 1987
Paese: USA
Durata: 100 min
Distribuzione: C.D.I. (1987)
CAVALLI DI RAZZA è un film di genere drammatico del 1987, diretto da Franc Roddam, con Michael Biehn e Mark Breland. Durata 100 minuti. Distribuito da C.D.I. (1987).
Genere: Drammatico
Anno: 1987
Paese: USA
Durata: 100 min
Formato: PANORAMICA
Distribuzione: C.D.I. (1987)
Fotografia: Brian Tufano
Montaggio: Michael Ellis
Musiche: Howard Blake
Produzione: HERB JAFFE GABRIEL KATZKA

TRAMA CAVALLI DI RAZZA

Nel rigidissimo Carolina Military Institute, dove si preparano i quadri dirigenti dell'Esercito, nel culto dei più alti valori militari e con assoluta fedeltà alla Patria, l'addestramento è più che duro, tanto più che gli aspiranti ufficiali sono sottoposti non tanto ad innocui scherzi di stampo goliardico, quanto ad autentiche umiliazioni, angherie e crudeltà. Fra coloro ormai prossimi agli ultimi mesi di corso, è Will che trova eccessivo e spesso intollerabile il clima in cui i più giovani sono costretti a vivere nell'Accademia, diretta da un fanatico quale è il generale Durrell. D'intesa con l'anziano colonnello Bear, Will è incaricato di proteggere, secondo l'usanza e ove il caso lo richieda, una delle reclute, un ciccione (Potete) ormai ridotto dalle vessazioni ai limiti della isteria. Quando il disgraziato si butterà dall'alto nel cortile dell'istituto, Will passa all'azione. " venuto a conoscenza che da sempre opera nell'ombra un temutissimo "Gruppo dei Dieci", di cui farebbero parte i dieci migliori cadetti, disposti a tutto, purché non conseguano il diploma (e dunque dimettendosi) coloro che essi considerano indegni della scuola. Quando gli strali dei violenti vengono indirizzati contro l'allievo Pearce unicamente reo di essere negro, Will riesce a scoprire il luogo dove questi viene torturato, per individuare infine proprio nel generale Durrell il fanatico capo della organizzazione. Con dolore e rabbia, come se non bastasse, Will scopre che Tradd, uno dei tre compagni con cui ha condiviso camera e vita quotidiana, è uno dei famigerati Dieci ed è figlio di un ex-ufficiale amico del generale, ai loro tempi membri del dannato Gruppo essi pure. L'energica e coraggiosa azione di Will costringe Durrell - smascherato - a dare le dimissioni, non senza che tutti coloro che erano stati obbligati a dimettersi vengano riammessi all'istituto per conseguire il loro diploma. Ma Will ha fatto una deludente, amara esperienza e, ripresi i suoi panni borghesi dopo aver sprecato anni di giovinezza, lascia l'istituto per sempre.

CRITICA DI CAVALLI DI RAZZA

"Appassionato, e violento, melodramma sociale che lancia pesanti accuse al sistema militare, rivelando insospettabili connivenze tra i troppi razzisti in incognito nell'America più reazionaria. La denuncia civile lascia comunque il segno assai più del giallo posticcio che colora la seconda parte di un film esagerato. Per punizione cento nerbate sulla schiena del traduttore del titolo (l'originale è 'The Lords of Discipline')". (Massimo Bertarelli, 'Il giornale', 12 ottobre 2001)

SOGGETTO DI CAVALLI DI RAZZA

DAL ROMANZO DI PAT CONROY

INTERPRETI E PERSONAGGI DI CAVALLI DI RAZZA

Attore Ruolo
Michael Biehn
John Alexander
David Keith
Will
Barbara Babcock
Abigail
Robert Prosky
Colonnello Bear
G.D. Spradlin
Generale Durrell
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming