Calda emozione

Calda emozione

( White Palace )
Voto del pubblico
Valutazione
3.6 di 5 su 13 voti
Regista: Luis Mandoki
Genere: Commedia
Anno: 1990
Paese: USA
Durata: 102 min
Calda emozione è un film di genere commedia del 1990, diretto da Luis Mandoki, con Susan Sarandon e James Spader. Durata 102 minuti. Distribuito da UIP (1991) - CIC VIDEO.
Genere: Commedia
Anno: 1990
Paese: USA
Durata: 102 min
Formato: PANORAMICA A COLORI
Distribuzione: UIP (1991) - CIC VIDEO
Sceneggiatura: Alvin Sargent, Ted Tally
Fotografia: Lajos Koltai
Musiche: George Fenton
Produzione: MARK ROSENBERG, AMY ROBINSON, GRIFFIN DUNNE

TRAMA CALDA EMOZIONE:

Max Baron, un ebreo ventisettenne che lavora con successo a St. Louis, nel settore pubblicitario, in seguito alla morte della moglie in un incidente stradale, attraversa un momento depressivo, che gli fa perdere efficienza e creatività sul lavoro. Fino a ieri appagato dalla propria prestanza fisica, l'eleganza, le soddisfazioni di una dorata esistenza borghese - bella moglie, bella casa, successo nel lavoro - non trova più interesse per la sua professione, gli ambienti, la gente e i divertimenti di prima. Una sera, a una festa ebraica di nozze in casa di amici, annoiato della banale allegria dei correligionari, se ne va lasciandosi andare al punto da prendersi una solenne sbornia in un bar, dove è notato da Nora Baker, una quarantenne cameriera del fast food "White Palace" pure ubriaca, che finisce con il portarlo a casa e a farne oggetto di sfrenata passione. Sembra all'inizio una degradante scivolata di frenesia sessuale dei due, ma l'assiduità degli incontri finisce col far emergere due solitudini analogamente infelici (anche Nora si è lasciata andare dopo che le è morto il figlio). In seguito le differenze fra i due: di età, razza, cultura, livello sociale, ambiente e tenore di vita - nonostante i reciproci sforzi di adeguarsi l'uno all' altro - sono all'origine dell' imbarazzo di Max di fronte al suo mondo e dei ripensamenti di Nora di fronte a certi comportamenti di lui, che la spinge a troncare tutto e ad andarsene a New York. Qui viene raggiunta da Max, che si accorge di amarla sul serio ed è disposto a lasciare il suo gratificante e redditizio lavoro per uno più ordinario e meno retribuito, pur di restare con lei.

CRITICA DI CALDA EMOZIONE:

"Il film ha una buona partenza poi, se non fosse per l'intensità della Sarandon e le buone, ciniche maniere di Spader, il film perderebbe d'interesse". (Maurizio Porro, "Il Corriere della Sera", 12 giugno 1991)"Buona la regia di Luis Mandoki, indimenticabili le musiche di George Fenton". (Gabriella Giannice, 'Il Giornale', 9 giugno 1991)"E' un dramma intimista pervaso di sensualità sempre in bilico fra lacrima e sorriso. Il biondino James Spader è credibile come tipo che si nega alla vita, Susan Sarandon si conferma l'ottima attrice che sappiamo". (Alessandra Levantesi, 'La Stampa', 7 giugno 1991)"Un film impertinente e simpatico, che va alla svelta andatura del cinema brillante". (Giovanni Grazzini, 'Il Messaggero')

CURIOSITÀ SU CALDA EMOZIONE:

- REVISIONE MINISTERO MARZO 1993.

SOGGETTO DI CALDA EMOZIONE:

romanzo di Glenn Savan

lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming