Bully

Bully

Voto del pubblico
Valutazione
3.2 di 5 su 5 voti
Regista: Larry Clark
Genere: Drammatico
Anno: 2001
Paese: Francia, USA
Durata: 106 min
Bully è un film di genere drammatico del 2001, diretto da Larry Clark, con Brad Renfro e Rachel Miner. Durata 106 minuti.
Genere: Drammatico
Anno: 2001
Paese: Francia, USA
Durata: 106 min
Formato: 35 MM (1:1,85)
Sceneggiatura: David McKenna, Roger Pullis
Fotografia: Steve Gainer
Musiche: Eminem
Produzione: LE STUDIO CANAL+, MUSE PRODUCTIONS

TRAMA BULLY

Bobby e Marty, adolescenti sfaccendati, si conoscono da sempre. Fra piccoli lavoretti e festini a base di droga hanno trovato un impiego redditizio: estorcere denaro agli omosessuali, vendendo filmini porno a luci rosse fatte in casa e sesso telefonico. Bobby, più freddo e maturo, dispone di Marty, dominandolo con brutalità. Un giorno i due conoscono due ragazze: la bella e viziata Ali e la vulnerabile Lisa. Quando la situazione sfugge ad ogni controllo e Bobby violenta Ali, Lisa - che nel frattempo si è innamorata di Marty - lo convince che il suo migliore amico deve morire.

CRITICA DI BULLY

Dalle note di regia: "Ho due figli adolescenti e capisco l'impatto che a quell'età possono avere certe sensazioni ed emozioni.. I dialoghi - che sono molto forti - sono esattamente cone erano nel libro inchiesta che abbiamo utilizzato come bibbia. L'America è piena di giovani che possono vivere isolati nel loro mondo senza pensare alle conseguenze delle loro azioni. per loro il sesso non è un'ossessione come era per noi, lo fanno con una sensazione di routine. (...) Il sistema della censura negli USA non è governativo ma degli stessi studios. A me non hanno dato la R del divieto ai minori di 14 anni anche se faccio film da R perchè non sono alla moda a Hollywood. Se fai un grande film te la danno, se sei un piccolo indipendente neanche quella." Senza classificazione della censura negli USA il film non può essere distribuito per cui è uscito clandestinamente solo in piccole sale. (n.d.r.)"Più che il film-scandalo largamente annunciato, sulla fiducia dei precedenti di Larry Clark, 'Bully' è il film di un moralista. Mette paura per l'immagine di totale anestesia morale che fissa sulla pellicola e per il modo i cui lo fa: mostrando, cioè, la 'normalità' della follia collettiva che rappresenta, la cecità degli adulti, l'inconscio desiderio di morte dei ragazzi. Clark sa come fabbricare e coniugare le immagini: mentre le 'sporca' con un tono di verità, trascina poco a poco lo spettatore in un macabro giro di valzer, magari roteando vorticosamente la cinepresa da un volto all'altro degli adolescenti che stanno mettendo a punto il piano omicida". (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 31 agosto 2001)"Il quadro di questa giovanile società del benessere, che si dilania nel vuoto dei sentimenti e dei vizi, è impietoso; la cronaca è rispettata e vengono i brividi a pensare che tutto ciò è successo davvero, che questi assassini nati stanno invecchiando in galera. Forse la premessa al delitto è troppo lunga: e certo gli sciagurati sembrano troppo scemi per essere credibili, basta vedere come finiscono nelle maglie della giustizia. Sarà perché la verità vera è sempre meno credibile di quella inventata". (Tullio Kezich, 'Corriere della Sera', 31 agosto 2001)"Oltre alla sistematica idiozia e violenza dei protagonisti - scrive -, oltre al loro mondo fatto di sesso facile, droga, videogames, promiscuità totale, continui ricatti e giochi di potere, oltre all'assenza dei genitori ed alla facilità con cui questi ragazzi benestanti si concedono per marchette indolori, colpisce lo sguardo del regista. Che osserva i giovani della Florida come fossero strani insetti, affascinanti e ripugnanti insieme, indugiando molto su corpi e dettagli e non per facile voyeurismi ma per disprezzo e indifferenza. Col rischio che questa denuncia atterrita e a tratti un po' facile del lassismo e del consumismo contemporanei, si tinga a sua volta di un sotterraneo subdolo disprezzo". (Fabio Ferzetti, 'Il Messaggero', 31 agosto 2001)

CURIOSITÀ SU BULLY

- IN CONCORSO ALLA 58^ MOSTRA INTERNAZIONALE DEL CINEMA DI VENEZIA (2001).

SOGGETTO DI BULLY

libro "Bully: A True Story of High School Revenge" di Jim Schutze

INTERPRETI E PERSONAGGI DI BULLY

Attore Ruolo
Brad Renfro
Marty Puccio
Rachel Miner
Lisa Connelly
Nick Stahl
Bobby Kent
Bijou Phillips
Ali Willis
Michael Pitt
Donny Semenec
Kelli Garner
Heather Swaller
Daniel Franzese
Derek Dzvirko
Leo Fitzpatrick
Hitman
Deborah Smith Ford
Farah Kent
Larry Clark
Padre di Hitman
Jeanne Orr
Claudia
Elizabeth Dimon
Maureen Connelly
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming