Bandits

Titolo originale: Bandits

share
Poster
VOTO DEL PUBBLICO
Grazie del tuo voto
VALUTAZIONE

4.4 di 5 su 16 voti

Joe e Terry, compagni di cella in un penitenziario dell'Oregon, riescono rocambolescamente ad evadere. Durante la loro fuga attraverso la California rapinano numerose banche per finanziarsi quella che entrambi chiamano "una nuova vita". Sfortunatamente, però, le cose si complicano quando sulla loro strada, dopo un incidente stradale, compare Kate Wheeler, una casalinga stanca dell'anonima vita di tutti i giorni che decide di entrare a far parte della banda. Poco a poco Joe e Terry si innamorano della donna mentre Kate, dal canto proprio, è pazza di entrambi. Infatti, le loro singole qualità sommate insieme fanno l'uomo perfetto.

  • SCENEGGIATURA: Harley Peyton
  • FOTOGRAFIA: Dante Spinotti
  • MONTAGGIO: Stu Linder
  • MUSICHE: Christopher Young
  • PRODUZIONE: EMPIRE PICTURES, HYDE PARK ENTERTAINMENT, MGM, BALTIMORE SPRING CREEK, CHEYENNE ENTERPRISES, LOTUS PICTURES
  • DISTRIBUZIONE: MEDUSA FILM, DVD MEDUSA ( 2002).
  • PAESE: USA
  • DURATA: 122 Min

CRITICA DI BANDITS:

"E' la regia di Barry Levinson, in vena di recuperare la verve di 'Bugsy' e 'Sleepers', a schioppettare ogni tanto sequenze e battute divertenti e di svelta manovalanza. Si beve fino alla fine con soddisfazione, come una birra al momento giusto". (Silvio Danese, 'Il Giorno', 30 novembre 2001) "Nella folla di film americani sceneggiati senza né capo né coda che stanno invadendo gli schermi, l'ultimo di Barry Levinson si fa largo come un regalo inaspettato, un'ottima combinazione di commedia e action-movie più impostata sui dialoghi brillanti e sul carisma degli attori che sui botti e gli effetti speciali. L'omaggio alla classica 'sophisticated comedy' hollywoodiana, sottolineato con qualche strizzata d'occhio, è esplicito ma non invadente; la comicità è intelligente, fondata sull'osservazione iperrealistica della realtà". (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 2 dicembre 2001)

Lascia un Commento
Lascia un Commento