Baba Yaga

Baba Yaga

Voto del pubblico
Valutazione
5 di 5 su 1 voti
Genere: Fantasy
Anno: 1973
Paese: Italia
Durata: 85 min
Distribuzione: JUMBO
Baba Yaga è un film di genere fantasy del 1973, diretto da Corrado Farina, con Cesarina Amendola e Carroll Baker. Durata 85 minuti. Distribuito da JUMBO.
Genere: Fantasy
Anno: 1973
Paese: Italia
Durata: 85 min
Formato: PANORAMICA EASTMANCOLOR
Distribuzione: JUMBO
Sceneggiatura: Corrado Farina
Fotografia: Aiace Parolin
Montaggio: Giulio Berruti
Produzione: 14 LUGLIO CINEMATOGRAFICA (ROMA) LES PRODUCTIONS SIMONE ALLOUCHE (PARIGI)

TRAMA BABA YAGA

Baba Yaga è una donna misteriosa che si inserisce fra Valentina, fotografa di fotoromanzi e di servizi giornalisti, contestatrice e tenace, e Arno, regista televisivo tuttofare contestatore tiepido inserito comodamente nel "sistema". Valentina si reca a fotografare vecchi gioielli e anticaglie nella casa di Baba Yaga: vecchia e fatiscente la casa, vecchia e sfatta la donna. Baba Yaga dona alla ragazza una bambola anch'essa misteriosa, Annette, che, sincronizzata con la macchina fotografica di Valentina, lancia sottilissime frecce capaci di uccidere o far ammalare mortalmente le vittime. Compiuti i misfatti, Annette si trasforma da bambola in prosperosa ragazza. Chiamata da Baba Yaga a recuperare una macchina fotografica, Valentina rinfaccia alla donna la magia nera e i crimini, ma quella afferma essere vittima e strumento di arcani poteri ai quali non si può sottrarre. In procinto di cadere vittima del raptus lesbico-sadico di Baba Yaga e Annette, Valentina è soccorsa da Arno: Annette ridiventa bambola e cade a pezzi, mentre Baba Yaga sprofonda in un buco del pavimento, fino all'inferno.

CRITICA DI BABA YAGA

"Realizzato con un certo gusto scenografico e fotografico, il film non ha altri meriti. Sulla falsariga dei fumetti sulfurei ed erotici di Guido Crepax, forse con intenti parodistici, ci si sforza di credere ai fenomeni preternaturali che fanno la delizia degli annoiati; ne risulta un prodotto di cattivo gusto che per il genere, le situazioni anomale, le inutili esibizioni di nudi, il dialogo fastidiosamente vacuo e presuntuoso assicura al malcapitato spettatore null'altro che una diseducativa perdita di tempo." (Segnalazioni Cinematografiche).

SOGGETTO DI BABA YAGA

ispirato ai fumetti di Guido Crepax

LE ULTIME NEWS DI BABA YAGA

news Cinema Cinecomic all'italiana
lascia un commento
Palinsesto di tutti i film in programmazione attualmente nei cinema, con informazioni, orari e sale.
Trova i migliori Film e Serie TV disponibili sulle principali piattaforme di streaming legale.
I Programmi in tv ora in diretta, la guida completa di tutti i canali televisi del palinsesto.
Piattaforme Streaming